Apri il menu principale
Edizioni Pendragon
StatoItalia Italia
Fondazione1994
Sede principalevia Borgonuovo 21/a - 40125 - Bologna
Persone chiaveAntonio Bagnoli
Settoreeditoria
ProdottiLetteratura accademica, didattica, saggistica e narrativa
Sito web

Edizioni Pendragon è una casa editrice nata ufficialmente nel novembre 1994 a Bologna

È un grande editore secondo i criteri ISTAT, avendo pubblicato più di 1250 titoli in 24 anni[1] in molti campi fra cui narrativa, poesia, saggistica in psicologia, storia e filosofia[2], cataloghi d'arte, architettura, teatro e tradizioni locali.

Pubblicazioni periodiche e monografie d'operaModifica

La casa editrice cura le pubblicazioni della Società Italiana di Storia della Filosofia[3], dell'Istituto storico Parri[4], della Fondazione Ranieri di Sorbello[5] dell'Archivio Alfredo Panzini, nonché le monografie d'opera in collaborazione col Maggio Musicale Fiorentino[6] e il Teatro Comunale di Bologna[7].

Tra i periodi pubblica Argo, Quaderni di Giustizia e Organizzazione[8], Minima Astrologica, Rendiconti, Versodove, Zone Moda Journal e Rivista Italiana di Dialettologia (definita dalla Treccani «vera pietra miliare della tradizione linguistica italiana»[9]).

Dal 1999[10] pubblica gli scritti di Roberto Roversi[11][12] col quale ha curato anche la ristampa completa di Officina, di Pier Paolo Pasolini[13].

Premi letterariModifica

Tra le pubblicazioni vincitrici di concorsi, si ricordano Le voci sotto di Giulia Massini (migliore opera prima al Premio Frignano 2005[14]), Le donne spariscono in silenzio di Matteo Marchesini (premio Iceberg 2005[15]), La percezione della zona di Luca Michelini (premio nazionale di letteratura e comunicazione l'America 2008), A mani alzate di Mauro Parrini (premio internazionale Torino in Sintesi 2010), I giardini venuti dal vento di Maria Gabriella Buccioli (premio Grinzane Cavour 2004), È già sera, tutto è finito di Tersite Rossi (premio Alessandro Tassoni 2011 e premio Penna d’Autore 2011[16]), Umarellis 2.0 di Danilo Masotti (premio Satira Politica Forte dei Marmi 2017[17]), Tango down di Livia Sambrotta (premio Garfagnana in Giallo - menzione Speciale Classic 2017[18]).

Sempre tra le opere edite dalla Pendragon, si menzionano la bambina stanca e altri racconti di Renata Adamo (al cui interno contiene il racconto Regina Maharaba, premio Hans Christian Andersen Baia delle Favole 2009[19]), Verde napoletano di Letizia Triches (semifinalista del premio Scerbanenco 2009[20]), L'altra faccia della lunadi Sergio Sormani (quarto posto al premio Agenda dei Poeti - sezione romanzi - 2011[21]) La rivoluzione di Arturo di Massimiliano Venturini (finalista al premio San Domenichino – Città di Massa Carrara nel 2014 e terzo posto al premio Bukowski 2015[22]), La miseria della democrazia ovvero la democrazia della miseria di Antonella Presutti e Simonetta Tassinari (finalista del premio Carver - sezione saggistica - 2016[23]).

AutoriModifica

La casa editrice ha pubblicato il romanzo d'esordio di Helga Schneider[24] (vincitrice del premio Letterario Chianti 2000[25], del premio Elsa Morante 2003, del premio Renato Benedetto Fabrizi 2010 e del premio Ceppo per l'Infanzia 2014[26]).

Sempre tra i suoi autori si annoverano Vittorio Franceschi (vincitore del premio Riccione, premio IDI, Premio Ubu, premio ETI gli Olimpionici del Teatro, premio Hystrio, premio Enrico Maria Salerno, premio Taormina Arte, premio della Critica, targa Saint-Vincent, targa Paolo Volponi[27], premio Nettuno d'oro[28]), Giulia Massini (premio Campiello Giovani 1997, concorso nazionale Marco Cardellini - sezioni giovani - 1998[29] e premio Frignano 2005[14]), Maurizio Garuti (premio Riccione 1982 e premio Idi 1983[30]), Gabriella Sessa (premio “Ma adesso io" 1999[31]), Valentina Olivato (premio Campiello Giovani 2001[32]), Enrico Roncarati (premio Fiumbosc 2003[33]) e Romano De Marco (premio "Lomellina in giallo" 2012 e premio dei lettori del Noir Scerbanenco 2017[34]).

NoteModifica

  1. ^ A febbraio 2018 sono presenti 1283 titoli su IBS, 1752 su LibreriaUniversitaria e circa 1831 titoli su OPAC SBN (cfr. IBS, LibreriaUniversitaria e OPAC SBN).
  2. ^ Le Sfere, OPAC SBN. URL consultato il 14 marzo 2018.
  3. ^ Società Italiana di Storia della Filosofia, Pendragon. URL consultato l'8 giugno 2017.
  4. ^ Istituto Parri, Pendragon. URL consultato l'8 giugno 2017.
  5. ^ Quaderni della Fondazione Ranieri di Sorbello, Ruggiero Ranieri. URL consultato il 14 giugno 2017.
  6. ^ Monografie d’Opera/in collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino, Pendragon. URL consultato il 9 giugno 2017.
  7. ^ Monografie d’Opera/in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna, Pendragon. URL consultato il 9 giugno 2017.
  8. ^ OPAC SBN URL consultato il 14 marzo 2018.
  9. ^ alfabeto, in Enciclopedia dell'italiano, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010-2011.
  10. ^ Roberto Roversi, Enzo re: Tempo vene ki sale e ki discende, Pendragon, 1999.
  11. ^ Il Teatro, Pendragon. URL consultato l'8 giugno 2017.
  12. ^ I libri di Roberto Roversi in edizione limitata, Pendragon. URL consultato l'8 maggio 2017.
  13. ^ Officina (rist. anast. 1955-1959), su Unilibro. URL consultato il 12 giugno 2017.
  14. ^ a b Intervista a Giulia Massini, Pelagos letteratura. URL consultato l'11 luglio 2013.
  15. ^ l premio Iceberg o l'autista di Lady Diana, in La Repubblica, 15 marzo 2005.
  16. ^ CULTURA – Mondadori alla scoperta de “I signori della cenere”, oggi la presentazione, in Il Quotidiano del Molise, 13 aprile 2017.
  17. ^ Silvia Bignami, Ma non togliete ai nostri umarells anche il Parco Nord, in La Repubblica, 19 settembre 2017.
  18. ^ Andrea Giannasi, Il bando del Garfagnana in Giallo Barga Noir 2018 (dedicato a Ian Fleming) (Garfagnana in Giallo), 6 dicembre 2017.
  19. ^ Nando Balzarro, Renata Adamo presenta il libro "la bambina stanca e altri racconti", Mondadoristore, 5 dicembre 2017.
  20. ^ Premio Chiara inediti, Il Festival del racconto. URL consultato il 14 marzo 2018.
  21. ^ Biografia, su sergiosormani.com. URL consultato il 13 marzo 2013.
  22. ^ Massimiliano Venturini ospite a Liberamente col nuovo romanzo (Ravenna notizie), 26 maggio 2016.
  23. ^ Contropremio Carver Note, in Prospektiva, settembre 2016.
  24. ^ Vent'anni di Pendragon con Helga Schneider, in La Repubblica, 2 dicembre 2014.
  25. ^ premio Letterario Chianti, su premioletterariochianti.it. URL consultato il 14 marzo 2018.
  26. ^ Pistoia, il premio Ceppo per l'infanzia nel nome di Helga Schneider, in Il Tirreno, 1º dicembre 2014.
  27. ^ Il Reduce – Parlamento de Ruzante che iera vegnù de campo „Il Reduce – Parlamento de Ruzante che iera vegnù de campo“, Bologna today, 21 marzo 2018.
  28. ^ Il Rubino di Vittorio Franceschi I parte, Il Rubino, 20 gennaio 2014.
  29. ^ Giulia Massini, Le voci sotto: romanzo, Edizioni Pendragon, 2004, p. 194, ISBN 978-88-8342-312-3.
  30. ^ Maurizio Garuti, Biblioteca Sala Borsa. URL consultato il 14 marzo 2018.
  31. ^ Vico degli Angeli di Gabriella Sessa, in La Gazzetta di Modena, q8 gougno 2016. URL consultato il 15 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2018).
  32. ^ Il premio Campiello Valentina Olivato presenta 'Il piccolo libro delle maree', Bologna Today, 18 novembre 2017.
  33. ^ Enrico Roncarati (JPG), Libreria UBIK Irnerio Bologna, marzo 2015.
  34. ^ «Scerbanenco», vince Luca D’Andrea I lettori scelgono Romano De Marco, in Il Corriere della Sera, 7 dicembre 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria