Apri il menu principale
Edoardo Lucchina
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Periodo di attività musicale1945 – 1979
Strumentofisarmonica
EtichettaDurium
Album pubblicati13
Studio13

Edoardo Lucchina (Velate, 14 aprile 1925Biella, 25 giugno 2015) è stato un fisarmonicista italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nipote e figlio d'arte, il nonno paterno suonava la fisarmonica in Francia, mentre il padre, Mario Lucchina, con il suo trio aveva trasmesso per dodici anni da Radio Tolosa.

Ricevuti i primi insegnamenti musicali in famiglia, a undici anni Edoardo vince un concorso interregionale a Roma.

Si diploma in fisarmonica al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano dopodiché, nel secondo dopoguerra, entra nell'orchestra della Rai di Milano diretta dal Maestro Mario Consiglio.

In seguito forma un proprio complesso, con cui inizia ad incidere per la Durium, l'etichetta a cui resterà legato per tutto il periodo della sua attività. Con i primi incassi si costruisce una villa, Villa Fosca, a Marchirolo, dove abita con la moglie Marisa, sposata nel 1955.

Ha effettuato tournée e pubblicato dischi in tutto il mondo, incidendo versioni di grandi successi arrangiati per la fisarmonica e brani originali.

Per tutta la sua carriera ha suonato fisarmoniche Excelsior di Castelfidardo. Si è ritirato dall'attività alla fine degli anni settanta.

In SIAE sono accreditate a suo nome 92 canzoni[1]

Discografia parzialeModifica

33 giriModifica

EPModifica

1956: 4 tanghi (Durium, ep A 3025)

78 giriModifica

45 giriModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Enzo Giannelli, Edoardo Lucchina, in Gino Castaldo (a cura di), Dizionario della canzone italiana, Roma, Armando Curcio, 1990, p. 942
  • Maurizio Maiotti (con la collaborazione di Augusto Morini e Armando Buscema), 1944-1963. I complessi musicali italiani. La loro storia attraverso le immagini, Milano, Maurizio Maiotti Editore, 2010, alla voce Edoardo Luccina, pagg. 455-457, e Discografia di Edoardo Lucchina, pagg. 795.797. ISBN 978-88-901228-6-6.
  • Edoardo Lucchina, articolo pubblicato su Musica e dischi nº 148 di ottobre 1958
Controllo di autoritàVIAF (EN87307991