Apri il menu principale

Egidio Conti (Acqualagna, 14 febbraio 1858Acqualagna, 15 giugno 1922) è stato un insegnante e glottologo italiano.

Indice

BiografiaModifica

Figlio di Antonio Conti e di Maria Moretti, fu maestro elementare, direttore didattico e successivamente segretario comunale ad Acqualagna. Dai due matrimoni ebbe otto figli, tra i quali Antonio Conti (1897-1968).

Fu socio corrispondente della regia Deputazione di storia patria per le Marche e fervente sostenitore del medico cagliese Angelo Celli, eletto nelle liste radicali alla Camera dei deputati dalla XVIII alla XXIII legislatura.

OpereModifica

Egidio Conti fu ricercatore delle tradizioni della sua terra, alla quale dedicò studi e opere poetiche.

  • Ricordo della festa della Madonna del Giro (1889),
  • Furlo e Catria, versi (1895),
  • Cenni storici del paese di Acqualagna (1897),
  • Altri cenni storici di Monte Falcone e di Acqualagna (1897),
  • Proverbi dialettali metaurensi (1898),
  • Vocabolario metaurense (1898),
  • Altri cenni storici di Monte Falcone e di Acqualanga (1899),
  • Musolino, sonetti (1902),
  • Panorema d'Urbin (1905),
  • Usi e costumi della campagna urbinate (1908).

La maggior parte di queste opere venne pubblicata per i tipi della tipografia Balloni di Cagli, ma anche su giornali locali quali "L'Eco di Urbino", "Il Catria", "L'esposizione marchigiana".

Altri scritti di Egidio Conti vennero pubblicati su "Tribuna Illustrata", il "Corriere Metaurense", il "Picenum", il "Fra Crispino", "La Fortuna", "L'Annunciatore", il "Don Chisciotte" e "Le Marche illustrate. Nella storia, nelle lettere, nelle arti".

Fu autore anche di una Grammatica per la II classe elementare, edita nel 1879.

Vocabolario metaurenseModifica

Il vocabolario venne redatto da Egidio Conti per concorrere al Concorso per vocabolari dialettali indetto con decreto ministeriale nel 1890. Conti non riuscì a presentare l'opera completa, tuttavia successivamente ottenne per il suo vocabolario un riconoscimento ministeriale in denaro di lire 500.

L'intero lavoro uscì a stampa in fascicoli quindicinali, nel corso di due anni. L'autore rivolgeva la sua opera ai cittadini della provincia metaurense, ma soprattutto ai sindaci, ai direttori, ai soprintendenti scolastici, ai maestri e alle maestre: La nostra lingua, per quattro quinti della popolazione è il dialetto. Ebbene noi ancora non abbiamo né la grammatica né il vocabolario, siamo a tal riguardo come i selvaggi. Le altre provincie italiane non si trovano in questa deplorevole condizione ed è tempo di farsi avanti anche noi, di far conoscere il nostro migliore capitale popolare, di concorrere anche noi con gli altri popoli del pari nel progresso letterario nazionale.

L'opera completa venne edita, sempre dalla tipografia Balloni di Cagli, nel 1898.

BibliografiaModifica

  • G. Buroni, Pitino Mergente. Notizie storiche e archeologiche, Off. Graf. G. Leonardi, Macerata Feltria, 1933, p. 98.
  • O.T. Locchi, La Provincia di Pesaro ed Urbino, Editrice "Latina Gens", Roma, 1934, p. 568.
  • G. Buroni, Memorie storiche del Comune di Acqualagna (Pesaro), in "Studia Picena", Fano, 1942, pp. 113, 121, nota 2, 124 e 125.
  • G. Giovannelli, Cento anni di memorie amministrative e aneddotiche del comune di Acqualagna (Pesaro-Urbino), 1860-1960, Amministrazione comunale di Acqualagna, 1961, pp. 9 e 10.
  • G. Soravia, Vocabolario del dialetto cagliese, Cagli, 1969, p. 5.
  • E. Conti, Vocabolario metaurense, ristampa anastatica, Forni Editore, Bologna, 1970
  • D. Bischi, I Conti di Acqualagna, generazioni di artisti, Urbania, 1976, pp. 7, 8, 40-55.
  • P. Cellini (a cura di), Egidio Conti, Cenni storici del Paese di Acqualagna, ristampa, 1986.
  • N. Cecini, "La cultura dell'Ottocento in una provincia italiana", in F. Battistelli (a cura di), Arte e cultura nella provincia di Pesaro e Urbino, Marsilio editori, Venezia, 1987, pp. 529 e 649.
  • A. Rondini, Edita e inedita di Egidio Conti, Subiaco, 1995.
  • G.M. Claudi e L. Catri, Dizionario Biografico dei Marchigiani, Il Lavoro Editoriale, Ancona, 2002, p. 158.
  • C. Agostini, Aqualaneates pie aedificarunt. La chiesa di santa Lucia di Acqualagna, Sant'Angelo in Vado, 2009, pp. 37, 153, 155, 175.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29912310 · ISNI (EN0000 0000 6123 6966 · SBN IT\ICCU\SBNV\011098 · LCCN (ENn97066628 · BAV ADV10095734