Egle (Naiade)

personaggio della mitologia greca, Naiade
Egle
Nome orig.Αἴγλη
SpecieNinfa Naiade
SessoFemmina

Egle (in greco antico: Αἴγλη, Àiglē) è un personaggio della mitologia greca, una ninfa Naiade che aveva la caratteristica di tingersi la faccia con le more e che, assieme ad Eurinome, è considerata la presunta madre delle Grazie[1].

MitologiaModifica

Di lei si narra che un giorno, si unì ai satiri Croni e Mnasilio che avevano legato le mani di Sileno con ghirlande di fiori, perché, essendo addormentato, temevano la sua reazione.
Appena sveglio, vide la ninfa della quale era invaghito e le chiese di liberarlo con la promessa di cantare per lei e per i due satiri, visto che più volte ne avevano fatto richiesta. E così fu.

NoteModifica

  1. ^ (EN) AEGLE (Aigle) - Naiad Nymph of Greek Mythology, su Theoi.com. URL consultato il 13 giugno 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca