Ekstraklasa

Ekstraklasa
SportFootball pictogram.svg Calcio
PaesePolonia Polonia
OrganizzatoreEkstraklasa SA
TitoloCampione di Polonia
Cadenzaannuale
Aperturaagosto
Partecipanti16 squadre
FormulaGirone all'italiana A/R
Retrocessione inI liga
Sito Internetekstraklasa.org
Storia
Fondazione1927
DetentoreLegia Varsavia
Record vittorieGórnik Zabrze,
Legia Varsavia
Ruch Chorzów (14)
Edizione in corsoEkstraklasa 2020-2021

L'Ekstraklasa è la massima serie del campionato polacco di calcio ed è composta da 16 squadre.

L'Ekstraklasa (precedentemente nota come I liga) fu fondata con il nome di Liga Piłki Nożnej (LPN) il 1º marzo 1927 a Varsavia, anche se il campionato polacco, come competizione non ufficiale, e la Federazione calcistica (PZPN, Polski Związek Piłki Nożnej) furono istituiti il 20 dicembre 1919 sempre a Varsavia, un anno dopo l'indipendenza della Polonia del 1918. Nel 1940 il campionato cambiò denominazione in Klasa Państwowa (letteralmente Divisione Statale), sostituita nel 2004 in Idea Ekstraklasa (Massima Divisione Idea, dal nome dello sponsor), nel 2005 in Orange Ekstraklasa, nel 2008 in Ekstraklasa, nel 2011 in T-Mobile Ekstraklasa e nel 2016 in Lotto Ekstraklasa.

StoriaModifica

Come accaduto con altri paesi, anche la Polonia deve l'introduzione del calcio agli inglesi,[1] in particolare agli ingegneri inglesi che lavoravano nelle aree minerarie del paese e contribuirono a diffondere la pratica di questo sport, che vide le proprie fasi embrionali ai primi del XX secolo.[1] La regolamentazione dello sport sarà attuata solo dopo la prima guerra mondiale, con la fondazione, nel 1919, della Federazione calcistica della Polonia. Nel 1921 si tenne la prima partita del campionato polacco,[1] mentre nel 1923 la federazione si affiliò alla FIFA.[1]

Il 4 e 5 dicembre 1926 rappresentanti di vari club polacchi si incontrarono per discutere della possibilità di creazione di un campionato nazionale unico. Dopo vari tentativi di mediazione con la federazione, il 1º marzo 1927 fu annunciata l'istituzione del campionato polacco, che partì il 3 aprile di quell'anno, si chiuse nel mese di novembre e vide la vittoria del Wisła Cracovia, che prevalse sul Katowice. La prima edizione del torneo vide la partecipazione di tutti i club maggiori tranne il KS Cracovia, defilatosi in polemica con la decisione.

Dal 1927 al 1932 la lega fu dominata dai club di Cracovia, città che dal 1928 fu rappresentata anche dal KS Cracovia. A vincere la seconda edizione del torneo fu ancora il Wisła Cracovia. Nel 1929 il Katowice retrocesse in seconda divisione (non avrebbe mai più riguadagnato la massima serie) e il torneo fu vinto dal Warta Poznań, che superò di un punto il Garbarnia Cracovia per decisione della federazione, la quale decise di cambiare il risultato della partita persa dal Warta contro il KT Łódź (da 1-2) perché alcuni giocatori di quest'ultima squadra non avevano tutti i documenti necessari: al Warta fu assegnata la vittoria per 3-0, il Garbarnia declassato al secondo posto e il KT Łódź declassato in seconda serie.

Albo d'oroModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Albo d'oro del campionato polacco di calcio.

Organico 2020-2021Modifica

Club Città Stadio Stagione precedente
Górnik Zabrze Zabrze Stadion im. Ernesta Pohla 9º posto in Ekstraklasa
Jagiellonia Białystok Stadion Miejski 8º posto in Ekstraklasa
KS Cracovia Cracovia Stadion Cracovii 7º posto in Ekstraklasa
Lech Poznań Poznań Stadion Miejski 2º posto in Ekstraklasa
Lechia Danzica Danzica Stadion Energa Gdańsk 4º posto in Ekstraklasa
Legia Varsavia Varsavia Pepsi Arena Campione di Polonia
Piast Gliwice Gliwice Stadion Piasta Gliwice 3º posto in Ekstraklasa
Podbeskidzie Bielsko-Biała Stadion Miejski 2º posto in I Liga
Pogoń Stettino Stettino Stadion Miejski 6º posto in Ekstraklasa
Raków Częstochowa Częstochowa Stadion GKS (Bełchatów) 10º posto in I liga
Śląsk Wrocław Breslavia Stadion Miejski 5º posto in Ekstraklasa
Stal Mielec Mielec Stadion Stali Mielec 1º posto in I Liga
Warta Poznań Poznań Stadion w Grodzisku Wielkopolski 3º posto in I Liga
Wisła Cracovia Cracovia Stadion Miejski 13º posto in Ekstraklasa
Wisła Płock Płock Stadion im. Kazimierza Górskiego 12º posto in Ekstraklasa
Zagłębie Lubin Lubin Dialog Arena 11º posto in Ekstraklasa

Partecipazioni al campionatoModifica

Sono 86 i club ad aver preso parte alle 86 stagioni della Ekstraklasa dal 1927 al 2020-2021 (in grassetto le partecipanti all'edizione 2020-2021):

NoteModifica

  1. ^ a b c d CALCIO - Polonia in "Enciclopedia dello Sport", su www.treccani.it. URL consultato il 23 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2012).

Collegamenti esterniModifica