Elżbieta Witek

politica polacca

Elżbieta Barbara Witek (Jawor, 17 dicembre 1957) è una politica polacca, eletta al Sejm dal 2005 e Maresciallo del Sejm dal 2019.

Elżbieta Witek
Elżbieta Witek.jpg
Elżbieta Witek nel 2019

Maresciallo del Sejm
In carica
Inizio mandato9 agosto 2019
Capo di StatoAndrzej Duda
Capo del governoMateusz Morawiecki
PredecessoreMarek Kuchciński

Ministro dell'interno e dell'amministrazione
Durata mandato4 giugno 2019 –
9 agosto 2019
Capo di StatoAndrzej Duda
Capo del governoMateusz Morawiecki
PredecessoreJoachim Brudziński
SuccessoreMariusz Kamiński

Capo della cancellieria del Primo ministro
Durata mandato16 novembre 2015 –
18 dicembre 2017
PredecessoreMarcin Kierwiński
SuccessoreMarek Suski

Ministro senza portafoglio
Durata mandato16 novembre 2015 –
18 dicembre 2017

Membro del Sejm
In carica
Inizio mandato25 settembre 2005
CircoscrizioneLegnica

Dati generali
Partito politicoPiS
UniversitàUniversità di Breslavia
FirmaFirma di Elżbieta Witek

BiografiaModifica

Nata a Jawor da Florian ed Eleonora Zbanuch, ha studiato presso la facoltà di storia e filosofia dell'Università di Breslavia, laureandosi nel 1980.

Ha iniziato a lavorare come insegnante nella città natale, diventando nel 1991 preside della scuola primaria n° 2.

Nel 1980 si è iscritta al sindacato Solidarność, venendo arrestata per tre mesi nel 1982 per attività di protesta.

Carriera politicaModifica

Presentatasi alle elezioni parlamentari del 2001 con il partito Diritto e Giustizia (PiS) non viene eletta. Si ripresentò alle elezioni del 2005, venendo eletta nella circoscrizione di Legnica, e venendo rieletta alla Sejm anche nel 2007, nel 2011, nel 2015, nel 2017 e nel 2019.

Nel 2002 corse alle elezioni per il sindaco di Jawor, venendo eletta consigliera comunale, carica che ricoprì fino al 2005.[1]

Il 16 novembre 2015 entrò a far parte del governo Morawiecki I come Ministro senza portafoglio e Capo della cancelleria del Primo ministro. Le sue deleghe sono state ritirate nel 2017[2], tuttavia due anni dopo è stata nominata Ministro dell'interno e dell'amministrazione, carica che dovrà abbandonare[3] in favore di quella di Maresciallo del Sejm[4].

OnorificenzeModifica

  Croce della libertà e solidarietà
— 2013[5]

NoteModifica

  1. ^ (PL) Państwowa Komisja Wyborcza: Wybory samorządowe, su wybory2002.pkw.gov.pl. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  2. ^ (PL) Prezydent RP odwołał Elżbietę Witek ze składu Rady Ministrów, su prezydent.pl, 18 dicembre 2017. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  3. ^ (PL) Zmiany w składzie Rady Ministrów. Elżbieta Witek odwołana, in Wprost, 9 agosto 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  4. ^ (PL) Głosowanie nr 25 na 85. posiedzeniu Sejmu, su sejm.gov.pl, 9 agosto 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  5. ^ (PL) M.P. 2013 poz. 366, su sejm.gov.pl. URL consultato il 15 ottobre 2019.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2952147270368835700000 · GND (DE1242728279 · WorldCat Identities (ENviaf-2952147270368835700000