Apri il menu principale
El-Adem
città
العدم
Al Adm
El-Adem – Veduta
Materiali e velivoli italiani abbandonati all'aeroporto di el-Adem, al tempo della prima occupazione britannica all'inizio del 1941
Localizzazione
StatoLibia Libia
RegioneCirenaica
Distrettoal-Butnan
Territorio
Coordinate31°51′49″N 23°55′31″E / 31.863611°N 23.925278°E31.863611; 23.925278 (El-Adem)Coordinate: 31°51′49″N 23°55′31″E / 31.863611°N 23.925278°E31.863611; 23.925278 (El-Adem)
Altitudine30 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Libia
El-Adem
El-Adem

el-Adem è una piccola località e zona militare della Libia, situata 24 chilometri a sud della città portuale di Tobruch e circa 30 metri sul livello del mare che ospita la Base aerea Gamal Abd el-Nasser dell'Aeronautica Militare Libica, una volta conosciuta come Royal Air Force Station El Adem.[1]

Indice

DescrizioneModifica

Parte della colonia della Libia italiana dal 1911 e stabilmente dai primi anni trenta, vi fu costruita una base aerea militare che era in uso da parte della 5ª Squadra aerea della Regia Aeronautica al giugno 1940 con la 127º Squadriglia Osservazione Aerea, la 137ª Squadriglia Osservazione Aerea ed il 14º Stormo Bombardieri.[2] Dal settembre successivo vi operava la 278ª Squadriglia.

Nel corso dei successivi oscillamenti del fronte, el-Adem ospitò a varie riprese numerose unità appartenenti alla RAF, tra squadroni, stormi, unità di manutenzione e riparazione; il periodo di più intenso utilizzo si verificò nella prima metà del 1942.[3] La base fu denominata dai britannici "Landing Ground 144".[4]

 
Il vice maresciallo Raymond Collishaw a El-Adem nel gennaio 1941

In seguito alla totale sconfitta dello schieramento italo-tedesco nella seconda battaglia di El Alamein e alla lenta avanzata verso ovest dell'8ª Armata britannica, el-Adem divenne una base permanente della RAF a partire dal dicembre 1942 sino al 16 settembre 1944, quando l'aeroporto militare fu chiuso e l'unità che vi stazionava (il 336 Squadron) trasferita in altro luogo.[3]

Nel dopoguerra fu eletta a scalo del RAF Desert Rescue Team e base di rifornimento per i voli del Transport Command: questa presenza britannica nel Regno Unito di Libia, costituitosi dopo la fine dell'amministrazione fiduciaria anglo-francese sulla ex colonia, fu regolamentata da un trattato sottoscritto nel 1953 da Londra e Tripoli.[2]

Dopo il colpo di Stato del 1º settembre 1969 che detronizzò re Idris e a consultazioni tra Londra e il nuovo Consiglio del Comando della rivoluzione, guidato dal colonnello Mu'ammar Gheddafi, la RAF ebbe tempo sino al 31 marzo 1970 per sgomberare uomini e mezzi. L'evacuazione avvenne per fasi via mare, mediante sette vascelli che presero a bordo anche il personale dell'esercito stanziato vicino Tobruch. El-Adem fu chiusa il 23 marzo 1970[4] o il 28 marzo 1970.[2]

Il governo libico si riappropriò presto dell'aeroporto e lo ridenominò Gamal Abd el-Nasser in onore del presidente egiziano Gamal Abd el-Nasser.[5]

ClimaModifica

Mese Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) 17192124283131322927241918,324,331,326,725,2
T. min. mediaC) 779121518202118161287,31219,715,313,6
Precipitazioni (mm) 23181005000313520611502197

NoteModifica

  1. ^ Rebecca English, To Her Majesty, all my thoughts and prayers are with you, Mummie: The message the Queen Mother sent her daughter as she flew home to become Queen, MailOnline, 6 febbraio 2012. URL consultato il 25 agosto 2014.
  2. ^ a b c (EN) El Adem/Al Adam Helicopter Database, su helis.com. URL consultato il 25 aprile 2016.
  3. ^ a b (EN) RAF El Adem - Regiment History, su forces-war-records.co.uk. URL consultato il 25 aprile 2016.
  4. ^ a b (EN) The Army and RAF withdrawal from Libya, su historicalrfa.org. URL consultato il 25 aprile 2016.
  5. ^ Tom Cooper, Libyan Air Wars, Part 1: 1973-1985, Helion & Company, 2015, ISBN 978-19107-7751-0.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica