Elbit Hermes 450

Elbit Hermes 450
Hermes 450.jpg
Un Hermes 450 dello U.S. Customs and Border Protection statunitense
Descrizione
Tipoaeromobile a pilotaggio remoto
CostruttoreIsraele Elbit Systems
Data entrata in servizio1998
Utilizzatore principaleIsraele IAF
Altri utilizzatoriAzerbaigian AzAF

Brasile FAB
Messico FAM

Costo unitario2 milioni di US$
Altre variantiThales Watchkeeper WK450
Elbit Hermes 900
Dimensioni e pesi
Lunghezza6,1 m
Apertura alare10,5 m
Altezza3,8 m
Superficie alare11,5
Peso max al decollo4 50 kg
Capacità1 50 kg
Propulsione
Motore1 Engines Limited Wankel R802/902(W)
Potenza39 kW (52 shp)
Prestazioni
Velocità max176 km/h (95 kt)
Velocità di crociera130 km/h (70 kt)
Velocità di salita4,6 m/s
Autonomia20 ore (450LE 30 ore)
Tangenza5 500 m (18 000 ft)
voci di aeromobili a pilotaggio remoto presenti su Wikipedia

L’Elbit Hermes 450 è un UAV multiruolo sviluppato dall'azienda israeliana Elbit Systems per missioni di ricognizione e sorveglianza a media autonomia ed alte altitudini.

Storia del progettoModifica

È stato progettato dalla controllata Elbit Silver Arrow, motivo per cui, inizialmente, fu chiamato Silver Arrow Hermes 450.[1] Il primo dimostratore del drone, che all'inizio fu progettato per essere alimentato da due motori, fu presentato nel 1994 come risposta di Elbit all'Heron della IAI.

Il velivolo presentava due motori Wankel UEL-AR-741 da 38 CV. La versione monomotore finale, inizialmente chiamata Hermes 450s per distinguerla dalla versione bimotore, volò prima della fine del 1998, ma non si conosce la data esatta del primo volo.[2]

UtilizzatoriModifica

 
Mappa con gli utilizzatori dell'Hermes 450, in blu i presenti ed in rosso i passati

GovernativiModifica

  Stati Uniti

MilitariModifica

  Azerbaigian
10 Hermes 450 furono acquistati nel 2008; 9 ancora in servizio al giugno 2020.[5] Il 12 settembre 2011 un UAV è stato abbattuto dall'Esercito di difesa del Nagorno Karabakh nello spazio aereo della non riconosciuta Repubblica del Nagorno Karabakh.[5][6]
  Botswana
  Brasile
  Colombia
  Filippine
4 Hermes 450 ordinati, tutti consegnati al febbraio 2021.[7][8]
  Georgia
  Israele
  Macedonia del Nord
  Messico
  Regno Unito
50 Watchkeeper WK450 costruiti su licenza dalla Thales UK, ordinati a partire dal 2007.[9] Il primo esemare è entrato in servizio attivo nel marzo 2014, è stato considerato pienamente operativo solo nel novembre del 2018.[9]
  Singapore
  Thailandia
4 Hermes 450 ordinati.[10]
  Zambia

NoteModifica

  1. ^ Kenneth Munson: Ups and Downs of the UAV. In AIR International Juli 1997, S. 45
  2. ^ Israel clears Silver Arrow unmanned air vehicle for export
  3. ^ "ELBIT SYSTEMS' HERMES 450 UNMANNED AIR VEHICLE TO SUPPORT US HOMELAND SECURITY ON ARIZONA'S SOUTHERN BORDER", 30 giugno 2004, URL consultato il 2 giugno 2020
  4. ^ "THE US SPENT $360 MILLION ON BORDER DRONES THANKS TO THIS FLIMSY REPORT", su vice.com, 12 gennaio 2015, URL consultato il 2 giugno 2020.
  5. ^ a b "L'Aeronautica dell'Azerbaijan" - "Rivista italiana difesa" N. 6 - 06/2020 pp. 74-83
  6. ^ Azerbaijani Drone Reportedly Downed Over Nagorno-Karabakh. 14 settembre 2011. URL consultato il 14 settembre 2011.
  7. ^ "PHILIPPINES AIR FORCE DISPLAYS RECENTLY ACQUIRED AERIAL ASSETS", su janes.com, 16 febbraio 2021, URL consultato il 16 febbraio 2021.
  8. ^ "HERMES 900 MALE UAV ENTERS SERVICE WITH PHILIPPINE AIR FORCE", su janes.com, 21 gennaio 2020, URL consultato il 21 gennaio 2020.
  9. ^ a b "THALES UK WATCHKEEPER WK450", su avionslegendaires.net, 11 aprile 2021, URL consultato il 12 aprile 2021.
  10. ^ THAILAND EXPANDS TIES WITH ISRAEL THROUGH UAV ACQUISITION, su Janes. URL consultato il 18 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2018).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica