Apri il menu principale
Elegy
ArtistaThe Nice
Tipo albumStudio, live
Pubblicazione4 novembre 1970
Durata39:14
Dischi1
Tracce4
GenereRock
Rock progressivo
EtichettaCharisma Records
ProduttoreThe Nice
RegistrazioneFillmore East, New York - 1969 (tracce 1 e 4)
Trident Studios, Londra - 1968-'69 (tracce 2 e 3)
FormatiLP, CD
The Nice - cronologia
Album precedente
(1970)
Album successivo
(1972)

Elegy è un album del gruppo britannico di rock progressivo The Nice, pubblicato nel novembre 1970 quando il gruppo si era già sciolto.

Il discoModifica

L'album si compone di quattro lunghi brani, due per facciata, registrati tra la fine del 1968 e il 1969.[1] Di essi, il primo e l'ultimo furono registrati dal vivo al Fillmore East di New York, gli altri due ai Trident Studios di Londra.[2] Tutti e quattro sono interpretazioni di brani di altri artisti e mettono particolarmente in risalto il virtuosismo di Keith Emerson al pianoforte e all'organo Hammond.[1]

Hang On to a Dream di Tim Hardin, già apparsa sull'album Nice del 1969, è qui estesa alla durata di oltre dodici minuti grazie a una lunga improvvisazione che include una citazione di Summertime di George Gershwin ed un accenno al boogie-woogie Honky Tonk Train Blues (1927) di Meade 'Lux' Lewis, che Emerson avrebbe poi pubblicato integralmente su 45 giri nel 1976.

My Back Pages di Bob Dylan è l'unico brano del disco che il gruppo non avesse già pubblicato in precedenza. La prima parte vede nuovamente Emerson improvvisare al pianoforte su una ritmica vagamente jazz; l'esposizione del tema presenta qualche affinità con quella eseguita da Keith Jarrett sull'album dal vivo Somewhere Before (1969) registrato nell'ottobre 1968.[1] Nella seconda parte, Emerson passa all'organo e l'arrangiamento del trio vira su un boogie per poi riprendere la canzone di Dylan in stile psichedelico.[1]

3rd Movement Pathetique, trascrizione del 3º movimento della sinfonia nº6 "Patetica" op.74 di Čajkovskij, era stata già inclusa, con arrangiamenti d'orchestra, nell'album dal vivo Five Bridges (uscito anch'esso postumo, nel giugno 1970). La versione su quest'album è eseguita dal solo gruppo.

America è la rilettura strumentale in chiave rock dell'omonimo brano tratto dal musical West Side Story di Leonard Bernstein. Il gruppo ne aveva già inciso una versione pubblicata come singolo nel giugno 1968.[1] L'arrangiamento contiene due citazioni dalla Sinfonia n.9 in Mi Minore op. 95 Dal nuovo mondo di Antonín Dvořák, anch'essa ispirata all'America. La versione su quest'album, della durata di oltre dieci minuti, include anche un accenno al tema scritto da Maurice Jarre per la colonna sonora del film Lawrence d'Arabia (1962) e omette invece il breve recitato antiamericano che chiudeva il 45 giri del 1968.[1]

TracceModifica

Lato A

  1. Hang On to a Dream (Tim Hardin, arr. The Nice) – 12:42
  2. My Back Pages (Bob Dylan, arr. The Nice) – 9:10

Lato B

  1. 3rd Movement Pathetique (Pëtr Il'ič Čajkovskij, arr. The Nice) – 7:05
  2. America (Leonard Bernstein, Stephen Sondheim, arr. The Nice) – 10:17

Edizione in CDModifica

Nel 1990 la Virgin Records ristampò l'album in CD con l’aggiunta di sei tracce incise fra la fine del 1967 e l'inizio del 1968, le quali includono perciò il chitarrista David O'List che lasciò il gruppo poco dopo; le prime cinque sono tratte dal lato B della raccolta Autumn '67 - Spring '68, pubblicata dalla Charisma Records nel luglio 1972, per la serie economica Perspective. L’ultima traccia, Azirial, proviene da materiale d’archivio[3] ed è una versione alternativa del brano Azrial (Angel of Death), a sua volta lato B del 45 giri The Thoughts of Emerlist Davjack del 1967, nonché in seguito riarrangiato dal trio senza O'List ed incluso col titolo Azrael Revisited sull'album Nice del 1969.

  1. Hang On to a Dream – 12:42
  2. My Back Pages – 9:10
  3. 3rd Movement – 7:05
  4. America – 10:17
  5. Diamond-Hard Blue Apples of the Moon (Emerson, Jackson) – 2:46
  6. Dawn (Emerson, Jackson, Davison) – 5:05
  7. Tantalising Maggie (Jackson, David O’List) – 4:19
  8. Cry of Eugene (Emerson, Jackson, O’List) – 4:30
  9. Daddy Where Did I Come From (Emerson, Jackson) – 2:46
  10. Azirial (Emerson, Jackson) – 3:46

FormazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Martyn Hanson, Hang on to a Dream - The Story of the Nice, Helter Skelter Publishing, 1º ottobre 2002, ISBN 978-1-900924-43-6.
  2. ^ Note di copertina di Elegy nell'edizione in vinile.
  3. ^ Dal booklet del CD

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica