Apri il menu principale

Film prodotti in Germania e proibiti durante il nazionalsocialismo

lista di un progetto Wikimedia
(Reindirizzamento da Elenco dei film proibiti in Germania durante il Nazionalsocialismo)

L'elenco dei film prodotti in Germania proibiti durante il nazionalsocialismo è una lista di film censurati durante il periodo del regime nazista in Germania (1933-1945).

Nella Germania nazista ogni produzione cinematografica e ogni film veniva sottoposto due volte alla censura. In primo luogo, il Reichsfilmdramaturg decideva in anticipo se un progetto cinematografico, un copione o una sceneggiatura potevano essere realizzati; in secondo luogo, dopo il completamento del film, la Filmprüfstelle decideva se il film poteva essere distribuito nei cinema. Tra le altre cose, a causa di questo esame preliminare, è probabile che relativamente pochi film furono vietati nella Germania nazista. Pertanto, anche una minoranza dei film menzionati qui sotto fu bandita perché era in conflitto con l'ideologia nazista. Più di frequente, i film mostravano qualche avvenimento storico del passato, per esempio, la politica di alleanze germanica o eventi bellici, che, alla luce dell'attuale regime nazista, avrebbero potuto suscitare ilarità, confusione o rimpianti nel pubblico. Tuttavia, non furono emessi molti più divieti contro, ad esempio, le produzioni statunitensi, che contro film tedeschi.[1]

Indice

Film vietati pre-1933 (selezione)Modifica

Film vietati dal 1933 al 1945Modifica

1933
1934
1935
1936
1937
1938
1939
1941
1942
1943
  • Alles aus Liebe (Hubert Marischka, 1942, prima proiezione in Germania nel 1949)
  • Am Ende der Welt (Gustav Ucicky, 1943, prima proiezione in Germania nel 1956 con il titolo Die Erbin der Wälder)
  • Besatzung Dora (Karl Ritter, 1943)
  • Panik (Harry Piel, 1943)
  • La tragedia del Titanic (Titanic) (Herbert Selpin, Werner Klingler, 1943), permesso solo per proiezioni all'estero; prima proiezione in Germania nel 1950)
1944
  • Freunde (E. W. Emo, 1944, prima proiezione in Germania nel 1950)
  • Große Freiheit Nr. 7 (Helmut Käutner, 1944), permesso solo per proiezioni all'estero (Anteprima mondiale a Praga; prima proiezione in Germania nel 1953)
  • Die heimlichen Bräute (ohannes Meyer, 1944)
  • Intimitäten (Paul Martin, 1944)
  • Jan und die Schwindlerin (Hans Weißbach, 1944)
  • Jugendliebe / Übers Jahr, wenn die Kornblumen blühen (Eduard von Borsody, 1944, prima proiezione in Germania nel 1947)
  • Eine kleine Sommermelodie (Volker von Collande, 1944)
  • Melusine (Hans Steinhoff, 1944, prima proiezione in Germania nel 2014)
  • Moselfahrt mit Monika (Roger von Norman, 1944)
  • Der verzauberte Tag (Peter Pewas, 1944, prima proiezione in Germania nel 1952)
1945
  • Erzieherin gesucht (Ulrich Erfurth, 1945, prima proiezione 1950)
  • Der Mann, dem man den Namen stahl (Wolfgang Staudte, 1945)
  • Via Mala / Die Straße des Bösen (Josef von Báky, 1945), permesso solo per proiezioni all'estero; prima proiezione in Germania nel 1948)

NoteModifica

  1. ^ Ursula Saekel: Der US-Film in der Weimarer Republik – ein Medium der "Amerikanisierung"?: Deutsche Filmwirtschaft, Kulturpolitik und mediale Globalisierung im Fokus transatlantischer Interessen. Verlag Ferdinand Schoeningh, 2011, ISBN 978-3-506-77174-2, S. 169.

Collegamenti esterniModifica