Apri il menu principale

Eleonora Lo Bianco

pallavolista italiana
Eleonora Lo Bianco
Eleonora Lo Bianco 1.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 171 cm
Peso 70 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Palleggiatrice
Ritirata 2019
Carriera
Squadre di club
1994-1998Pallavolo Omegna
1998-1999Club Italia
1999-2000Busto Arsizio
2000-2002Olimpia Ravenna
2002-2005Giannino Pieralisi
2005-2011Bergamo
2011-2014Galatasaray
2014-2015Fenerbahçe
2015-2017Bergamo
2017-2018Casalmaggiore
Nazionale
1998-2016Italia Italia548 pres.
Palmarès
Transparent.png Campionato mondiale
Oro Germania 2002
Transparent.png Campionato europeo
Argento Bulgaria 2001
Argento Croazia 2005
Oro Lussemburgo e Belgio 2007
Oro Polonia 2009
Transparent.png World Grand Prix
Argento Reggio Calabria 2004
Argento Sendai 2005
Bronzo Reggio Calabria 2006
Bronzo Ningbo 2007
Bronzo Yokohama 2008
Bronzo Ningbo 2010
Transparent.png Coppa del Mondo
Oro Giappone 2007
Oro Giappone 2011
Transparent.png Grand Champions Cup
Oro Giappone 2009
Statistiche aggiornate al 18 novembre 2011

Eleonora Lo Bianco (Borgomanero, 22 dicembre 1979) è un'ex pallavolista italiana.

Giocava nel ruolo di palleggiatrice.

CarrieraModifica

 
Lo Bianco in nazionale

La carriera pallavolistica di Eleonora Lo Bianco comincia nel 1994 quando fa il suo esordio in Serie C con la Pallavolo Omegna: con la squadra piemontese ottiene due promozioni che la portano prima a giocare il campionato di Serie B2 e poi quello di Serie B1; fa inoltre parte delle nazionali giovanili italiane e con quella Under-20 vince la medaglia d'argento al campionato mondiale 1997. Nella stagione 1998-99 fa parte della squadra nazionale del Club Italia e proprio nell'estate precedente fa il suo debutto nella nazionale italiana, precisamente il 21 giugno 1998, durante il Montreux Volley Masters, nella partita contro il Brasile.

Nella stagione 1999-00 fa il suo esordio nella pallavolo professionistica in Serie A2 con la Busto Arsizio, mentre l'annata successiva è all'Olimpia Ravenna di Ravenna, in Serie A1, dove rimane fino al 2002. Intanto con la nazionale, dopo aver vinto un argento al campionato europeo 2001, ottiene la sua prima medaglia d'oro al campionato mondiale 2002, giocando da titolare.

Nel campionato 2002-03 passa alla Giannino Pieralisi di Jesi, dove resta per tre annate senza però vincere alcuni titolo a livello di club, mentre con la nazionale colleziona tre argenti, due al World Grand Prix ed uno al campionato europeo 2005, venendo sconfitta in finale dalla Polonia, ma ottenendo il premio come miglior palleggiatrice della competizione.

Nella stagione 2005-06 viene ingaggiata dal Bergamo, con il quale vince subito il campionato e la Coppa Italia, che sarà poi vinta anche nell'edizione 2007-08 ed una Champions League. Nel 2006 con la nazionale vince un bronzo al World Grand Prix ed ottiene un quarto posto al campionato mondiale, mentre nel 2007, oltre a diventare capitano della squadra nazionale, vince per la prima volta l'oro sia al campionato europeo che alla Coppa del Mondo; l'anno successivo diventa la pallavolista con più presenze nella nazionale italiana femminile superando Simona Rinieri. Sempre con Bergamo vince la Champions League 2008-09, che sarà bissata anche la stagione seguente, mentre con l'Italia ottiene una nuova medaglia d'oro al campionato europeo ed il primo oro alla Grand Champions Cup. Sempre con la nazionale nel 2010 vince il bronzo al World Grand Prix ed il 31 ottobre dello stesso raggiunge le 475 presenze in maglia azzurra diventando la pallavolista con più presenze nella nazionale italiana di qualsiasi sport, sia al maschile che al femminile.

All'inizio della stagione 2010-11 le viene diagnosticato un tumore al seno: tornerà in campo a gennaio 2011, conquistando poi il suo secondo scudetto. Nel 2011, con la nazionale vince per la seconda volta la Coppa del Mondo: durante la competizione supera le 500 presenze, diventando l'italiana con più presenze in qualsiasi squadra nazionale italiana, sia maschile che femminile.

Nella stagione 2011-12 lascia l'Italia, trasferendosi in Turchia, nel Galatasaray, club militante nel massimo campionato, dove gioca per tre annate, per poi passare, nella stagione 2014-15, al Fenerbahçe vincendo la Coppa di Turchia e lo scudetto.

Rientra in patria per disputare la stagione 2015-16, ingaggiata nuovamente dal Bergamo, dove resta per due annate e con cui si aggiudica la Coppa Italia 2015-16. Nell'annata 2017-18 si accasa al Casalmaggiore, sempre in Serie A1.

Nel marzo 2019 viene inserita nella Hall of Fame della pallavolo italiana: contestualmente, dopo una stagione di inattività, annuncia il ritiro dall'attività agonistica.

PalmarèsModifica

ClubModifica

2005-06, 2010-11
2014-15
2005-06, 2007-08, 2015-16
2014-15
2006-07, 2008-09, 2009-10

Nazionale (competizioni minori)Modifica

Premi individualiModifica

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig.ra Eleonora Lo Bianco, su quirinale.it. URL consultato l'11 aprile 2011.
  2. ^ Cerimonia di consegna dei Collari d'oro 2004, su coni.it. URL consultato l'11 aprile 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica