Apri il menu principale

L'Eletto del popolo era un rappresentante del popolo inserito nella struttura di governo municipale di Napoli, al tempo dei viceré spagnoli: era assistito da 10 Consultori.

DescrizioneModifica

Con l'eletto del popolo c'erano altri 5 rappresentanti, che erano eletti da parte dei nobili, uno per Piazza (Capuana, Montagna, Nido, Porto, Portanova): questo organismo aveva sostituito il parlamento convocato l'ultima volta il 1642.

Era nominato dal viceré, tranne la breve parentesi fra il 1647 e 1648, nella cosiddetta rivolta di Masaniello e l'incarico aveva la durata di 3 mesi.

Voci correlateModifica