Elezioni legislative in Francia del 2002

Elezioni legislative in Francia del 2002
Stato Francia Francia
Data 9 e 16 giugno 2002
Legislatura XII
Legge elettorale Scrutinio uninominale maggioritario a doppio turno
Coalizione Maggioranza presidenziale Sinistra parlamentare
I turno 10.958.278
43,39 %
9.405.340
37,26 %
II turno 11.198.433
52,76 %
9.587.663
45,19 %
Seggi
398
177
France 2002.svg
Assemblée nationale XIIe législature.png
Primo ministro uscente
Jean-Pierre Raffarin
Left arrow.svg 1997 2007 Right arrow.svg

Le elezioni legislative in Francia del 2002 si sono tenute il 9 (primo turno) e il 16 giugno (secondo turno). Esse hanno visto la vittoria della coalizione di centro-destra maggioranza presidenziale, che sostenva il presidente in carica Jacques Chirac; alla carica di Primo ministro è stato confermato Jean-Pierre Raffarin.

ContestoModifica

Le elezioni legislative del 1997 avevano visto la vittoria della coalizione di centro-sinistra Majorité plurielle (o Gauche plurielle), composta da Partito Socialista, Partito Comunista Francese, Partito Radicale di Sinistra, I Verdi e Movimento dei Cittadini (poi confluito nel Polo Repubblicano); nei cinque anni successivi, il sistema politico si era retto sulla coabitazione tra il Presidente Chirac e il Primo ministro Lionel Jospin.

Nel 2000, peraltro, la Costituzione era stata modificata: il mandato presidenziale era stato ridotto da 7 a 5 anni (la medesima durata della legislatura) e si era previsto che le elezioni legislative dovessero celebrarsi entro un mese dalle elezioni presidenziali. Così, nel maggio 2002, le elezioni presidenziali avevano confermato il presidente uscente Chirac, mentre Jospin, candidato dei socialisti, era stato eliminato al primo turno a vantaggio di Jean-Marie Le Pen, esponente del Fronte Nazionale.

In occasione delle legislative, il Raggruppamento per la Repubblica di Chirac dette vita, insieme ad una componente dell'Unione per la Democrazia Francese, all'Unione per la Maggioranza Presidenziale: il nuovo soggetto politico (successivamente ridenominato Unione per un Movimento Popolare) costituiva la principale formazione dell'alleanza maggioranza presidenziale, alla quale presero parte la stessa UDF, nonché Democrazia Liberale, Raggruppamento per la Francia e Movimento per la Francia.

Il primo turno delle presidenziali aveva visto prevalere, nel loro complesso, i candidati della sinistra (32,45%) rispetto a quelli della destra (29,21%); nondimeno, alle legislative gli elettori confermarono la fiducia ai partiti della maggioranza presidenziale. Il Fronte Nazionale, che pure aveva ottenuto più di 4,8 milioni di voti al primo turno delle presidenziali, ottenne 2,8 milioni di voti al primo turno delle legislative, restando fuori dall'Assemblea nazionale e perdendo, dunque, anche l'unico seggio che aveva in precedenza conseguito.

Al primo turno furono assegnati 58 seggi: 46 eletti con l'UMP, 6 con l'UDF (Charles de Courson, Maurice Leroy, Jean-Luc Préel, Gilles de Robien, François Sauvadet, Emile Blessig), 2 per i socialisti (Jean-Marc Ayrault e Christophe Payet), 2 con Democrazia Liberale (Sylvia Bassot e Joël Sarlot), 1 col Movimento per la Francia (Philippe de Villiers) e 1 attribuito a un deputato presentatosi con l'etichetta DVD (André Thien Ah Koon).

RisultatiModifica

Liste Primo turno Secondo turno Totale
seggi
Voti % Seggi Voti % Seggi
Unione per la Maggioranza Presidenziale (UMP) 8.408.023 33,30 46 10.029.669 47,26 309 355
Partito Socialista (PS) 6.086.599 24,11 2 7.482.169 35,26 138 140
Fronte Nazionale (FN) 2.862.960 11,34 - 393.205 1,85 - -
Unione per la Democrazia Francese (UDF) 1.226.462 4,86 6 832.785 3,92 23 29
Partito Comunista Francese (PCF) 1.216.178 4,82 - 690.807 3,26 21 21
I Verdi 1.138.222 4,51 - 677.933 3,19 3 3
Divers droite (DVD) 921.973 3,65 1 274.374 1,29 8 9
Caccia, Pesca, Natura e Tradizioni (CPNT) 422.448 1,67 - N.D. -
Partito Radicale di Sinistra (PRG) 388.891 1,54 - 455.360 2,15 7 7
Lega Comunista Rivoluzionaria (LCR) 320.467 1,27 - N.D. -
Lotta Operaia (LO) 301.984 1,20 - N.D. -
Polo Repubblicano 299.897 1,19 - 12.679 0,06 - -
Diversi Ecologisti 295.899 1,17 - N.D. -
Movimento Nazionale Repubblicano (MNR) 276.376 1,09 - N.D. -
Divers gauche (DVG) 275.553 1,09 - 268.715 1,27 6 6
Movimento per la Francia (MPF) 202.831 0,80 1 N.D. 1
Divers 194.946 0,77 - 13.036 0,06 1 1
Democrazia Liberale (DL) 104.767 0,41 2 N.D. 2
Raggruppamento per la Francia (RPF) 94.222 0,37 - 61.605 0,29 2 2
Estrema sinistra 81.558 0,32 - N.D. -
Regionalisti 66.240 0,26 - 28.689 0,14 1 1
Estrema destra 59.549 0,24 - N.D. -
Totale 25.246.045 58 21.221.026 519 577

Composizione dei gruppiModifica

All'inaugurazione della legislatura, i gruppi erano composti come di seguito indicato[1].

Gruppo Membri Apparentati Totale Eletti per «nuance politique»
Unione per la Maggioranza Presidenziale 356 9 365 351 UMP, 4 UDF, 8 DVD, 1 RPF, 1 DL
Partito Socialista 140 1 141 140 PS, 1 DVG
Unione per la Democrazia Francese 27 2 29 25 UDF, 3 UMP, 1 RPF
Comunisti e Repubblicani 21 - 21 19 PCF, 2 DVG
Non Iscritti 21 - 21 7 PRG, 3 Verdi, 1 MPF, 2 PCF, 1 UMP, 1 DL, 3 DVG, 1 DVD, 1 DIV, 1 REG
Totale 565 12 577

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica