Elezioni parlamentari in Grecia del giugno 2012

Elezioni parlamentari in Grecia del giugno 2012
Stato Grecia Grecia
Data
17 giugno
Assemblea Parlamento ellenico
Affluenza 62,47% (Diminuzione 2,63%)
Antonis Samaras October 2014.jpg
Alexis Tsipras die 16 Ianuarii 2012.jpg
Venizelos in Vienna (2014).jpg
Leader
Liste
Voti
1.825.497
29,66%
1.655.022
26,89%
756.024
12,28%
Seggi
129 / 300
71 / 300
33 / 300
Distribuzione del voto per circoscrizione
June 2012 Greek legislative election - Vote Strength.svg
     ND
     SYRIZA
Primo ministro
Antōnīs Samaras
Left arrow.svg 2012 (Mag.) 2015 (Gen.) Right arrow.svg

Le elezioni parlamentari in Grecia del giugno 2012 si tennero il 17 giugno per il rinnovo del Parlamento ellenico; ebbero luogo dopo solo un mese dalle precedenti consultazioni, all'esito delle quali non era riuscita a formarsi alcuna maggioranza parlamentare.

Dopo 3 giorni di consultazioni, Antōnīs Samaras, esponente di Nuova Democrazia, divenne Primo ministro; il governo poté formarsi in forza dell'appoggio esterno del Movimento Socialista Panellenico)[1] e di Sinistra Democratica[2]. Il 9 luglio il governo di Samaras otteene la fiducia del Parlamento con 179 voti su 300[3].

ContestoModifica

Sistema elettoraleModifica

I 300 seggi del Parlamento ellenico sono stati distribuiti così: 250 seggi sono stati assegnati con il metodo proporzionale con una percentuale minima (sbarramento) per accedere al Parlamento del 3%; i restanti 50 seggi sono stati assegnati automaticamente al partito (non alla coalizione) che ha ricevuto più voti.

Per avere la maggioranza parlamentare un partito o una coalizione dovrebbe controllare 151 seggi su 300. Le schede bianche o nulle, così come i voti per le forze politiche che non hanno raggiunto lo sbarramento del 3% non sono state conteggiate per l'assegnazione dei seggi[4].

SondaggiModifica

 

I sondaggi pubblicati dopo le precedenti elezioni mostrano come, in un primo momento, SYRIZA era diventato il primo partito greco[5][6]. In seguito, però, Nuova Democrazia, già uscita vincente dalle precedenti elezioni ma senza maggioranza in Parlamento, sembra essere tornata nuovamente il partito più votato dai greci.[7]

RisultatiModifica

Liste Voti % Seggi
Nuova Democrazia (ND) 1.825.497 29.66 129
Coalizione della Sinistra Radicale (SYRIZA) 1.655.022 26,89 71
Movimento Socialista Panellenico (PASOK) 756.024 12,28 33
Greci Indipendenti (ANEL) 462.406 7,51 20
Alba Dorata (XA) 426.025 6.92 18
Sinistra Democratica (DIMAR) 384.986 6,25 17
Partito Comunista di Grecia (KKE) 277.227 4,50 12
Dimiourgia, xana! - Azione - Alleanza Liberale (DI.XAN. - DRASI - FISY) 98.140 1,59 -
Raggruppamento Popolare Ortodosso (LAOS) 97.099 1,58 -
Verdi Ecologisti 54.408 0,88 -
Movimento Non Pago 23.699 0,39 -
Antarsya 20.416 0,33 -
Società 17.770 0,29 -
Unione dei Centristi 17.145 0,28 -
Partito dei Pirati di Grecia 14.170 0,23 -
Movimento Panathinaiko 12.459 0,20 -
KKE(m-l) - M-L KKE 7.592 0,12 -
Partito dei Liberali 623 0,01 -
Movimento di Resistenza Nazionale 81 0,00 -
Indipendenti 385 0,00 -
Totale 6.155.464 100 300
Riepilogo dei voti (+/- elezioni 2012)
Nuova Democrazia
29,66%
▲ 10,81
Coalizione della Sinistra Radicale
26,89%
▲ 10,10
Movimento Socialista Panellenico
12,28%
▼ 0,90
Greci Indipendenti
7,51%
▼ 3,11
Alba Dorata
6,92%
▼ 0,05
Sinistra Democratica
6,25%
▲ 0,14
Partito Comunista di Grecia
4,50%
▼ 3,98
Dimiourgia, xana!
1,59%
▼ 2,36
Raggruppamento Popolare Ortodosso
1,58%
▼ 1,31
Altri <1,00%
1,56%
▼ 1,24
Riepilogo dei seggi (+/- elezioni 2012)
     KKE
12
▼ 14
     Syriza
71
▲ 19
     PASOK
33
▼ 8
     DIMAR
17
▼ 2
     ANEL
20
▼ 13
     ND
129
▲ 21
     XA
18
▼ 3

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica