Elezioni parlamentari in Russia del 2021

Elezioni parlamentari in Russia del 2021
Stato Russia Russia
Data 17-19 settembre 2021
Affluenza 51,72 % (Aumento 3,84 %)
Official portrait of Sergey Shoigu.jpg Геннадий Зюганов 02 (27-01-2021) (cropped).jpg Sergey Mironov 02 (19-01-2021) (cropped).jpg
Leader Sergej Šojgu Gennadij Zjuganov Sergej Mironov
Partito Russia Unita Partito Comunista della Federazione Russa Russia Giusta
Voti 28 064 258
47,82 %
10 660 599
18,93 %
4 201 715
7,46 %
Seggi
324
57
27
Differenza % Diminuzione 4,38 % Aumento 5,59 % Aumento 1,24 %
Differenza seggi Diminuzione 19 Aumento 15 Aumento 4
Distribuzione del voto
per soggetti federali della Russia e per collegi uninominali
2021 Russian legislative election maps.svg
Left arrow.svg 2016 2026 Right arrow.svg

Le elezioni parlamentari in Russia del 2021 si sono tenute dal 17 al 19 settembre,[1] per l'elezione dei 450 deputati della Duma di Stato, camera bassa dell'Assemblea Federale russa.

Russia Unita è il partito al governo dopo aver vinto le elezioni del 2016 con il 54,2% dei voti, prendendo 343 seggi. 15 partiti politici hanno presentato i documenti per la partecipazione alle elezioni.[2] A 14 di loro è garantito l'accesso automatico alla scheda elettorale. E un altro partito sta cercando l'inclusione nel ballottaggio raccogliendo le firme degli elettori.[3][4]

Al partito Russia del Futuro di Aleksej Naval'nyj è stato impedito di partecipare alle elezioni in quanto accusato dal governo russo di essere una «organizzazione estremista».[5][6]

Il Partito Comunista della Federazione Russa, il partito liberale Jabloko, il Partito Liberal-Democratico di Russia e il Partito Russo della Libertà e la Giustizia non riconoscono i risultati delle elezioni denunciando forti brogli nel voto elettronico. I comunisti inducono proteste.[7][8]

PanoramaModifica

Dopo le elezioni del 2016, Russia Unita è stato il partito più popolare, oscillando tra il 40% e il 55%, mentre la popolarità degli altri due partiti principali (Partito Comunista e Liberal Democratico) è stata di poco superiore al 10%. La popolarità di Russia Giusta e Jabloko era al di sotto della soglia del 5% richiesta per entrare nella Duma di Stato.

Nel giugno 2018, dopo che il Primo ministro Dmitrij Medvedev ha annunciato una riforma per aumentare l'età pensionabile, la popolarità del partito al governo (Russia Unita) è sceso drasticamente e da allora ha oscillato tra il 34% e il 29%. La seconda botta per il partito al governo è stato l'avvelenamento e incarcerazione del oppositore Aleksej Naval'nyj e l'indagine della Fondazione Anti-corruzione su Vladimir Putin, la popolarità di RU è scesa ancora, e da quel momento ha oscillato tra il 23-27%. Nel frattempo, la popolarità del Partito Comunista è cresciuta e attualmente varia tra il 15% e il 18%. Anche la popolarità dei democratici di Jabloko è aumentata, ma rimane ancora relativamente piccola, oscillando tra il 5% e l'8% circa, stessa cosa per la filo-governativa Russia Giusta. La popolarità dei nazionalisti del Partito Liberal-Democratico di Russia è rimasta costante intorno al 10% e il 13%.

Secondo i sondaggisti di Levada Center i motivi del calo della popolarità del partito di Putin furono i seguenti:

A giugno, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato la legge che impedisce temporaneamente alle persone associate all'attività di organizzazioni estremiste di Aleksej Naval'nyj di candidarsi alle elezioni, a tutti i livelli.[9]

Votazione IntelligenteModifica

La «Votazione Intelligente» è una strategia promossa dal partito di Aleksej Navalny (Russia del Futuro) in risposta alla rimozione dalle elezioni, il cui obiettivo è privare Russia Unita di voti e seggi nelle elezioni regionali e federali.[10]

 
Alexej Navalny, ideatore del Voto Intelligente

La «Votazione Intelligente» sosterrà i candidati dai partiti Jabloko, Partito Comunista,[11] Nuova gente, PARNAS e i candidati indipendenti promossi dal Partito Libertariano di Russia.

Il fondatore di Jabloko, Grigorij Javlinskij, ha criticato la strategia definendola «un progetto di un agente del Cremlino»,[12] parere non condiviso dalla leadership attuale del partito.

JablokoModifica

Il presidente di Jabloko Nikolaj Rybakov ha dichiarato di aspettarsi di vincere circa il 10% dell'elettorato. Quando gli è stato chiesto da un giornalista se è disponibile a lavorare con i sostenitori di Aleksej Naval'nyj e nominare alcuni dei suoi sostenitori come candidati, Rybakov ha risposto: «Siamo aperti alla conversazione. Stiamo discutendo di tutto questo, ideologicamente siamo molto vicini. Pero temiamo che il governo in riposta ad una possibile nostra alleanza, possa rifiutarci nella candidatura».[13][14]

All'inizio di agosto, il fondatore di Jabloko, Grigorij Javlinskij, in un'intervista a TV Rain, ha denunciato la «Politica di Navalny» e la sua strategia del Voto Intelligente. Javlinsky ha anche invitato i sostenitori di Navalny a non votare per Jabloko, dichiarazione molto criticata all'interno del partito. Di conseguenza, gli esperti del Moscow Carnegie Center hanno affermato che Jabloko potrebbe perdere le possibilità di superare la soglia elettorale del 5%, in quanto il 40% degli elettori del partito erano sostenitori di Naval'nyj.[15][16]

Il partito Russia del Futuro ha successivamente dichiarato che Javlinskij criticherebbe Naval'nyj per evitare il bando di Jabloko.

Pandemia di COVID-19Modifica

A causa della pandemia di COVID-19, nel 2020, è stata approvata una legge che consente il voto anticipato nei seggi elettorali due giorni prima del giorno del voto ufficiale. Inoltre, gli stessi seggi elettorali possono essere organizzati all'esterno dei locali. Tuttavia, tale decisione non è obbligatoria e può essere presa dalla Commissione centrale elettorale entro dieci giorni dalla data prevista per l'elezione.[17][18]

Nel luglio 2020 è stata approvata una legge che consente di tenere le elezioni in più (massimo tre) giorni, e non uno, come prima. Per le elezioni della Duma-2021 è stata approvata proprio una tale procedura di tre giorni. Ciò ridurrà il flusso di elettori nel corso dell'epidemia di COVID-19 in corso. Secondo le previsioni, ciò aumenterà l'affluenza alle urne e, con un'alta probabilità, il livello di sostegno a Russia Unita tra gli elettori.[19][20] Secondo il presidente del partito Jabloko, Nikolaj Rybakov, «i tre giorni di votazione rendono difficile garantire il controllo pubblico».[21].

Per la registrazione il candidato deve raccogliere almeno il 3% delle firme degli elettori residenti nel collegio, o almeno 3.000 firme se il collegio ha meno di 100.000 elettori.[22]

Sistema elettoraleModifica

 
Scheda elettorale per l'elezione con sistema proporzionale

Le elezioni si sono tenute in tre giorni. I membri della Duma sarannò eletti per un mandato di 5 anni con voto parallelo: La metà dei seggi (225) viene attribuito tramite sistema proporzionale a circoscrizione unica (l'intero paese), con liste bloccate e soglia di sbarramento al 5%. Gli altri 225 posti sono eletti in collegi uninominali con sistema maggioritario a turno unico.

Partiti politiciModifica

Partito Leader Capo lista Collocazione Ideologia Posizione
Russia Unita Dmitrij Medvedev (de jure)
Vladimir Putin
(de facto)
Sergej Šojgu Grande tenda tendente a Destra Putinismo, Conservatorismo nazionale, Irredentismo russo, Patriottismo socialista sovietico Governo
Partito Comunista della Federazione Russa Gennadij Zjuganov Pavel Grudinin (successivamente rimosso)
Gennadij Zjuganov
Sinistra Comunismo, Patriottismo socialista sovietico, Liberalismo di sinistra Opposizione
Partito Liberal-Democratico di Russia Vladimir Zhirinovsky Vladimir Zhirinovsky Destra/Estrema destra Ultranazionalismo russo, Imperialismo Pro-presidenziale;
Opposizione al partito Russia Unita
Jabloko Nikolaj Rybakov, Grigorij Javlinskij Nikolaj Rybakov Centro Socialdemocrazia, Liberalismo Opposizione
Russia Giusta Sergej Mironov Sergej Mironov Centro-sinistra Socialismo, Putinismo, Patriottismo socialista sovietico Pro-governo
Nuova gente Aleksej Naciaev Aleksej Naciaev Trasversalismo Centrismo Opposizione
Partito Repubblicano della Libertà Popolare Michail Kas'janov Maxim Kats Centro-destra Liberalismo, Nazionalismo, Navalnysmo Opposizione
Comunisti di Russia Maxim Suraykin Maksim Suraykin Estrema sinistra Comunismo, Neostalinismo, Bolscevismo Pro-presidenziale
Rodina Aleksej Žuravlëv Aleksej Žuravlëv Estrema destra Omofobia, Autoritarismo, Nazionalismo russo Pro-governo
Partito dei pensionati della Russia Vladimir Bukanov Vladimir Bukanov Trasversalismo Interessi dei pensionati, Patriottismo Opposizione (solo alla politica interna)
Partito della crescita Boris Titov Elena Ulianova Centro Liberalismo, Progressismo Opposizione
Partito Russo per la libertà e la giustizia Maksim Shevcenko Maksim Shevcenko Centro-sinistra Socialdemocrazia, Progressismo Opposizione

SondaggiModifica

Data Casa Sondaggistica RU KPRF Partito di Navalnyj LDPR Jabloko RG NG PARNAS PP CR Contro tutti
1 agosto 2021 KPRF 20% 13% 10% 9% 4% 6% 4% 5% 1% 1% 31%
Data Casa Sondaggistica RU KPRF LDPR Jabloko RG NG PP CR PARNAS Contro tutti
9 settembre KPRF 23% 20% 7% 5% 4% 5% 4% 1% - 26%
18 agosto 2021 CSCSR 24% 30% 12% 4% 2% - 3% - - 24%
Agosto 2021 Sondaggi Popolari 9% 11% 5% 10% 3% 4% - - 1% 57%
Luglio 2021 SPbSNIC 24% 15% 13% 15% 3% 1% 1% -
18 luglio 2021 WCIOM 27.7% 14.1% 10.6% 13.4% 7% 10.4% -
10 luglio 2021 WCIOM 28% 14% 12% 5% 7% 3% 3% 2% 1% 24%
27-29 giugno 2021 CIKR 25% 16% 14% 6% 5% 2% 1% 1% -
maggio 2021 Platform 30.2% 15.2% 13% 5.3% 12% 5.8% 4.5% 3.3% 2.9% -
26 aprile 2021 Levada Center 15% 6% 10% 6% 5% 1% 1% 1% 2% 25%

Sondaggi regionaliModifica

Data Casa Sondaggistica RU Jabloko KPRF LDPR RG CR Contro tutti/Indecisi
Dicembre 2020 Levada Center 14% 11% 12% 4% 3% 1% 42%
Data Casa Sondaggistica RU KPRF LDPR Jabloko RG PC
Settembre 2017 Commissione Elettorale Territoriale 40% 11% 11% 22% 7% 8%
Data Casa Sondaggistica RU KPRF LDPR Jabloko RG NG
Settembre 2020 Elezioni regionali 27% 33% 15% 4% 7% -

RisultatiModifica

Nella Duma di Stato entreranno Russia Unita, Partito Comunista della Federazione Russa, Partito Liberal-Democratico di Russia, Russia Giusta e Nuova gente.[23]

Il Partito Comunista e il Partito Democratico Unificato - Jabloko hanno dichiarato di non riconoscere i risultati delle elezioni per presunti brogli elettorali.[24]

Partiti Liste Maggioritario Totale
Voti % ±pp Seggi Voti % Seggi Seggi +/–
Russia Unita 28 064 258 49,82  4,38 126 25 201 048 45,86 198 324  19
Partito Comunista della Federazione Russa 10 660 599 18,93  5,59 48 8 984 506 16,35 9 57  15
Partito Liberal-Democratico di Russia 4 252 096 7,55  5,59 19 3 234 113 5,89 2 21  18
Russia Giusta 4 201 715 7,46  1,24 19 4 882 518 8,78 8 27  4
Nuova gente 2 997 676 5,32 Nuovo 13 2 684 082 4,88 0 13 Nuovo
Partito Russo dei Pensionati per la Giustizia 1 381 890 2,45  0,73 0 1 969 986 3,58 0 0  
Jabloko 753 280 1,34  0,65 0 1 091 837 1,99 0 0  
Comunisti di Russia 715 685 1,27  1,00 0 1 639 774 2,98 0 0  
Partito Ecologista Russo "I Verdi" 512 420 0,91  0,15 0 541 289 0,98 0 0  
Rodina 450 437 0,80  0,71 0 829 303 1,51 1 1  
Partito Russo per la Libertà e la Giustizia 431 559 0,77 Nuovo 0 372 867 0,68 0 0 Nuovo
Green Alternative 357 855 0,64 Nuovo 0 120 137 0,22 0 0 Nuovo
Partito della Crescita 291 483 0,52  0,77 0 515 020 0,94 1 1  1
Piattaforma Civica 86 964 0,15  0,07 0 386 663 0,70 1 1  
Indipendenti 646 950 1,18 5 5  4
Schede bianche/non valide 1 173 291 1 913 578 3,48
Totale 100 225 100 225 450 0
Elettori registrati/affluenza 109 204 662 51% 108 231 085
Fonte: Commissione elettorale centrale (mandati individuali)

ControversieModifica

  • Tre persone con lo stesso nome e cognome "Boris Vishnevsky" si candidano alla Duma di Stato nel collegio di San Pietroburgo. Boris Vishnevsky, del partito Jabloko, ha esortato la Commissione elettorale centrale a esaminare la questione, sostenendo anche che le immagini ufficiali dei suoi competitori sarebbero state digitalmente ritoccate. Ella Pamfilova, capo della commissione elettorale centrale della Russia, pur esprimendo un certo imbarazzo sulla questione, ha spiegato che non c'è nulla che si possa fare.[25]
  • Ci sono state segnalazioni di varie frodi elettorali intercettate dalle telecamere.[26]

NoteModifica

  1. ^ (RU) Появились предварительные результаты выборов в Госдуму, su Lenta.ru, 19 settembre 2021. URL consultato il 20 settembre 2021.
  2. ^ В выборах в Госдуму выразили готовность участвовать 15 партий, in Парламентская газета, 2 luglio 2021. URL consultato il 9 luglio 2021.
  3. ^ Fourteen parties cleared to run in lower house elections without collecting signatures, in TASS, 26 febbraio 2021. URL consultato il 14 marzo 2021.
  4. ^ Sergey Shpagin, Yury Korgunyuk e Cameron Ross, Party Reforms and the Unbalancing of the Cleavage Structure in Russian Regional Elections, 2012–2015, in Europe-Asia Studies, vol. 70, n. 2, 2018, pp. 165-166.
  5. ^ Russia adds Navalny's regional campaign offices to 'extremism' list, Reuters, 30 aprile 2021. URL consultato il 1º maggio 2021.
  6. ^ 'End of an Era': Russia Adds Navalny Political Network to ‘Terrorist and Extremist’ List, su The Moscow Times, 30 aprile 2021.
  7. ^ [https://www.repubblica.it/esteri/2021/09/20/news/russia_-318590932/ Communisti non riconoscono le elezioni e invocano proteste
  8. ^ Митинг КПРФ в Москве
  9. ^ http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Putin-firma-legge-la-misura-anti-Navalny-alle-elezioni-fc70a1cb-1062-4204-8829-b0394a1fa18e.html
  10. ^ Умное голосование, su vote2019.appspot.com.
  11. ^ https://www.dw.com/ru/umnoe-golosovanie-kto-v-spiske-i-chto-jeto-dast/a-59192529
  12. ^ https://thebell.io/agent-kremlya-populist-i-natsionalist-yavlinskij-opublikoval-bolshuyu-statyu-s-kritikoj-navalnogo
  13. ^ Лидер 'Яблока' подтвердил в Иванове, что обсуждается вопрос о выдвижении партией команды Навального на выборах, su www.ivanovonews.ru. URL consultato il 18 agosto 2021.
  14. ^ Лидер 'Яблока' – о Навальном, коррупции, протестах и выборах-2021, su www.ivanovonews.ru. URL consultato il 18 agosto 2021.
  15. ^ Телеканал Дождь, su tvrain.ru. URL consultato il 18 agosto 2021.
  16. ^ (RU) Дума-2021: четыре интриги выборов, su Carnegie Moscow Center. URL consultato il 18 agosto 2021.
  17. ^ Трехдневное голосование: как будет работать новый закон
  18. ^ В удобный день. Принят закон о трехдневном голосовании на выборах
  19. ^ Госдуме дадут три дня, su Коммерсантъ.
  20. ^ (RU) Госдума поддержала идею трехдневного голосования на любых российских выборах, su Ведомости. URL consultato il 6 luglio 2021.
  21. ^ (RU) Глава «Яблока» попросил ЦИК не проводить трехдневное голосование на выборах в Госдуму, su www.znak.com. URL consultato il 21 giugno 2021.
  22. ^ Статья 45. Сбор подписей избирателей
  23. ^ https://www.interfax.ru/russia/792345
  24. ^ https://vedomosti.ru/politics/news/2021/09/20/887406-kprf-otkazalas-priznavat-rezultati-elektronnogo-golosovaniya-v-moskve
  25. ^ https://it.euronews.com/2021/09/07/san-pietroburgo-la-beffa-dei-cloni-infiamma-la-campagna-elettorale
  26. ^ https://news.ru/society/massovyj-vbros-na-vyborah-v-bryanskoj-oblasti-zafiksirovali-na-video/

Altri progettiModifica