Elia Fornoni

architetto e ingegnere italiano
Elia Fornoni

Elia Fornoni (Bergamo, 29 maggio 1847Bergamo, 5 dicembre 1925) è stato un architetto e ingegnere italiano.

Il personaggioModifica

 
Epigrafe a Bergamo, Piazza Giuliani

Architetto ed ingegnere, visse ed operò a cavallo dei secoli XIX e XX, lavorando e distinguendosi principalmente nella provincia di Bergamo. È tuttora ricordato sia per i suoi studi riguardanti settori di interesse locale che per i progetti di edifici civili e religiosi.

La sua versatilità lo portò ad impegnarsi in numerosi ambiti: fu prima docente presso il circolo artistico bergamasco, poi rettore dell'ateneo di scienze, lettere ed arti dal 1902 al 1920, ed infine assessore presso il comune di Bergamo.

Pubblicò numerosi articoli e studi, tra tutti quello riguardante il medievale Ponte di Lemine (conosciuto anche come Ponte della Regina), anche se la sua opera principale, i “Manoscritti Fornoni” è rimasta inedita (ad eccezione dei 17 voll. della Storia di Bergamo – trascritti da P. Oscar). Questa consisteva in 82 volumi che spaziavano nell'ambito storico-geografico locale e si divideva in: “Dizionario odeporico” (19 volumi), “Storia di Bergamo” (17 volumi), “Pittori bergamaschi” (9 volumi), “Pittori forestieri” (6 volumi), “Varie” (7 volumi), “Epigrafi” (3 volumi) e “Miscellanea di storia ed arte” (21 volumi).

Ma l'ambito in cui si distinse maggiormente fu la progettazione di edifici: in questo settore si assicurò gran parte delle commissioni di costruzione o rifacimento di chiese e ville nella provincia bergamasca, privilegiando lo stile neogotico, ma spaziando anche dallo stile neoclassico a quello neoromantico.

Strutture civiliModifica

 
Cimitero municipale di Bergamo
  • Manicomio provinciale, Bergamo (1888-1891)
  • Famedio cimitero municipale, Bergamo (1913)
  • Villa Belotti, Bergamo (1918)
  • Ricovero Municipale, Bergamo (1921)
  • Scuola d'Arte “A.Fantoni”
  • Villa Romeri, Bergamo
  • Villa Taglioli, Bergamo
  • Villa Piccinelli, Bergamo
  • Casa parrocchiale, Borgo canale (Bergamo)

Strutture religioseModifica

 
Chiesa parrocchiale della Beata Madonna di Loreto (Bergamo)

OpereModifica

  • Guida di Bergamo artistica monumentale, Bergamo, 1878.
  • Orografia di Bergamo, in "Atti dell'Ateneo", Bergamo, 1889-90.
  • Studi sull'antica città di Bergamo, Bergamo, 1891.
  • Il foro antico, Bergamo, 1895.
  • Le vicine cittadine, Bergamo, 1903.
  • Il Ponte di Lemine o della Regina, Bergamo, Istituto italiano d'arti grafiche, 1894.
  • Manoscritti Fornoni (82 volumi), inedito
  • L'abbazia S. Benedetto in Vall'Alta e i suoi ristauri, Bergamo, 1909.
  • Gandino e la sua Basilica, Bergamo, Istituto Italiano D'Arti Grafiche, 1914.

BibliografiaModifica

  • Bergamo ed il suo territorio, Dizionario enciclopedico, Bolis edizioni 2004. ISBN 88-7827-126-8
  • Maria Cornelia Carlessi, La chiesa arcipresbiterale dei Santi Bartolomeo Apostolo e Stefano Protomartire in Lallio, Lallio : Amici di S. Bernardino, 2010.

Altri progettiModifica