Apri il menu principale
Ritratto di Elia lombardini datato 1878

Elia Lombardini (La Broque, 11 ottobre 1794Milano, 19 dicembre 1878) è stato un ingegnere italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nonostante la precoce morte del padre che lasciò la famiglia in gravi difficoltà economiche, Lombardini si iscrisse all'Università di Pavia nel 1813 seguendo il curriculum di studi matematici, laureandosi però presso l'Università di Bologna come allievo di Giuseppe Venturoli. Poco dopo ottenne un incarico come aiuto-ingegnere presso il Consorzio degli arginisti cremonesi e, nel 1839 si trasferì a Milano dove svolse le funzioni di ispettore aggiunto per le Acque e divenne membro del Regio Istituto Lombardo di Scienze, Lettere ed Arti, divenendo inoltre amico di Carlo Cattaneo[1].

Divenuto direttore generale dei lavori pubblici in Lombardia, non poté partecipare all'insurrezione di Milano del 1848 a causa di una malattia contratta durante una missione nel Ducato di Modena. Dalla lunga malattia non si riprese mai completamente e nel 1856 ottenne di essere collocato in anticipo a riposo anche per proseguire gli studi di ingegneria a cui non si era mai potuto completamente dedicare come avrebbe voluto. Lo stesso anno l'Impero austriaco gli conferì l'onorificenza dell'Ordine Imperiale della Corona di Ferro.

Morì a Milano nel 1878[2].

OpereModifica

 
L'arginamento del Po ed il bonificamento delle laterali pianure (1876)

NoteModifica

  1. ^ Mario Di Fidio, Claudio Gandolfi, Idraulici italiani (PDF), Fondazione BEIC, 2014, p. 361.
  2. ^ Lombardini, Elia, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Elia Lombardini, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
Controllo di autoritàVIAF (EN75501378 · ISNI (EN0000 0000 5559 6455 · SBN IT\ICCU\CFIV\108818 · LCCN (ENn92001407 · GND (DE136950477 · CERL cnp01159661