Apri il menu principale

Elisabetta Bavagnoli

allenatrice di calcio e calciatrice italiana
Elisabetta Bavagnoli
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore, centrocampista)
Squadra Roma
Ritirata 1999 - giocatrice
Carriera
Squadre di club1
1978-1983 Piacenza ? (?)
1983-1985 Modena ? (?)
1985-1988 Lazio CF ? (?)
1988-1989 Modena Euromobil ? (?)
1989-1990 Lazio CF ? (?)
1990-1991 Reggiana ? (?)
1991-1993 Milan 82 Salvarani ? (?)
1993-1994 Torres ? (?)
1994-1995 Agliana ? (?)
1995-1996 Verona Gunther 29 (6)
1996-1997 Modena ? (?)
1997-1999 Lazio CF ? (?)
Nazionale
1986-1997 Italia Italia 80 (1)
Carriera da allenatore
1997-1998 Lazio CF
1998-1999 Lazio CF Vice
1999 Viterbese Vice
2000-2003 Italia Italia Vice
2000-2003 Italia Italia U-18 Vice
2003-2004 Italia Italia U-19
2006-2007 Lazio CF D.T.
2008-2009 non conosciuta Fiano Romano
2009-2011 Canada Canada Vice
2018-RomaFemminile
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Italia 1993
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Elisabetta "Betty" Bavagnoli (Piacenza, 3 settembre 1963) è un'allenatrice di calcio ed ex calciatrice italiana, di ruolo difensore o centrocampista, tecnico della Roma femminile.

Caratteristiche tecnicheModifica

GiocatriceModifica

Nel corso della carriera ha cambiato ruolo diverse volte: inizialmente ala destra, ha poi giocato come terzino, laterale di centrocampo[1] e, nella sua ultima stagione, anche come libero[2]. Tatticamente ordinata e diligente[1], era dotata di facilità di corsa e buona tecnica di base[1].

AllenatriceModifica

Predilige il 4-4-2, pur non disdegnando altri moduli in base alle caratteristiche tecniche della squadra[3]. Richiede normalmente un pressing alto, all'altezza del centrocampo[3].

CarrieraModifica

GiocatriceModifica

ClubModifica

Esordisce giovanissima nel Piacenza, la squadra della sua città, dove rimane per cinque stagioni, fino allo scioglimento della squadra, nel 1983. In seguito milita per diverse stagioni nel Modena e nella Lazio: in quest'ultima società vince il primo dei suoi sette scudetti, nel campionato 1987-1988, e conosce Carolina Morace, con la quale instaura un rapporto di amicizia e di collaborazione professionale[1]. In coppia con la Morace milita in seguito nella Reggiana e nel Milan, che lascia nel corso della stagione 1993-1994 per i problemi economici della società[4]. Si trasferisce quindi alla Torres, ricostituendo poi il duo con la Morace nell'Agliana[5], nel Verona e di nuovo nel Modena[6].

Chiude la carriera nel 1999 all'età di 36 anni, dopo un biennio di nuovo alla Lazio: nella prima stagione è allenatrice-giocatrice[2], mentre nel campionato successivo lascia la panchina alla Morace, appena ritirata dal calcio giocato, mantenendo il ruolo di vice allenatore oltre che giocatrice[7]. Con la formazione capitolina vince la Coppa Italia 1998-1999, battendo in finale il Milan per 4-0.

NazionaleModifica

Esordisce con la maglia azzurra il 3 maggio 1986, a Potenza, nella vittoria per 1-0 sull'Ungheria[1]. Viene successivamente convocata anche per quattro campionati europei e per il Mondiale del 1991[8]; ha fatto parte della Nazionale giunta seconda negli Europei 1993[9], miglior risultato assoluto ottenuto dalle Azzurre.

Con la maglia dell'Italia ha totalizzato 80 presenze e un gol[10][11], chiudendo la sua esperienza con la rappresentativa nel 1997 con la vittoria per 2-0 sull'Inghilterra[12].

AllenatriceModifica

Subito dopo il ritiro entra nello staff di Carolina Morace, come allenatore in seconda: ricopre questo incarico nella Viterbese di Luciano Gaucci (Serie C1), prima esperienza di conduzione tecnica femminile nel calcio maschile[13]. Dopo una sconfitta nella seconda giornata di campionato, Gaucci manifesta l'intenzione di sostituire lo staff tecnico (tra cui proprio la Bavagnoli), inducendo la Morace alle dimissioni[13]; la Bavagnoli si dimette a sua volta pochi giorni dopo[14].

Nel 2000 segue la Morace come vice sulla panchina della Nazionale italiana[15][16], occupandosi nello stesso tempo anche della Nazionale Under-18[15]. Dal 2003 è commissario tecnico della Nazionale Under-19, con cui partecipa al campionato europeo di categoria e ai Mondiali in Thailandia[10][17].

In seguito torna alla Lazio come direttore tecnico, insieme ad Antonello Belli[18], e collabora con il settore giovanile femminile della Lodigiani e con il Fiano Romano[10], di cui è anche allenatrice nella stagione 2008-2009[19]. Tra il 2009 e il 2011 affianca la Morace come commissario tecnico della Nazionale di calcio femminile del Canada[20], ottenendo la vittoria nella Gold Cup[21] e partecipando ai Mondiali del 2011.

Il 10 dicembre 2012 inizia a frequentare a Coverciano il corso di abilitazione per il master di allenatori professionisti Prima Categoria-UEFA Pro[22], conseguendo il patentino il 5 luglio 2013 (unica donna tra i promossi)[23]. Nello stesso periodo torna a collaborare con la Morace in varie attività legate al calcio giovanile[24][25].

In seguito ricopre il ruolo di Responsabile della Scuola Calcio del Monterosi FC.

Statistiche da allenatriceModifica

Statistiche aggiornate al 18 marzo 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale Vittorie %
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
gen.-mag. 2019   Roma A 22 11 3 8 CI 5 3 1 1 - - - - - - - - - - 27 14 4 9 51,85
2019-2020 A 6 4 0 2 CI 0 0 0 0 - - - - - - - - - - 6 4 0 2 66,67
Totale carriera 28 15 3 10 5 3 1 1 - - - - - - - - 33 18 4 11 54,55

PalmarèsModifica

GiocatriceModifica

Lazio: 1987-1988
Reggiana: 1990-1991
Milan 82 Salvarani: 1991-1992
Torres Fo.S.: 1993-1994
Agliana: 1994-1995
Verona Gunther: 1995-1996
Modena: 1996-1997
Lazio: 1998-1999

AllenatriceModifica

Canada: 2010

NoteModifica

  1. ^ a b c d e M.Sappino, Dizionario del calcio italiano, Baldini&Castoldi, p. 674 Archiviato il 7 dicembre 2013 in Internet Archive..
  2. ^ a b Maria Teresa Cartolari, ovvero...30 anni di calcio femminile in Italia, calciodonna.it.
  3. ^ a b L'Under 19 di Elisabetta Bavagnoli, allenatore.net.
  4. ^ C'è un Milan in crisi perché in bolletta, Il Corriere della Sera, 28 ottobre 1993, p. 42.
  5. ^ Aircargo, 3 punti d'oro Superata Tradate, a segno Fiorini, Il Tirreno, 26 settembre 2000.
  6. ^ Dove c'è la Morace c'è lo scudetto: stavolta tocca a Modena, La Gazzetta dello Sport, 4 maggio 1997.
  7. ^ In serie A comincia il dopo Morace, La Gazzetta dello Sport, 26 settembre 1998.
  8. ^ C'è la Norvegia, l'Italia attacca subito, La Repubblica, 24 novembre 1991, p. 43.
  9. ^ Tutte in lacrime tranne Carolina, Il Corriere della Sera, 5 luglio 1993, p. 26.
  10. ^ a b c Elisabetta Bavagnoli, jaroma.it.
  11. ^ Il sito ufficiale della FIGC riporta 72 presenze e un gol, tenendo conto solo dei tornei e/o gare amichevoli e/o di qualificazione a campionati disputati contro le Nazionali, non delle partite contro il "Resto d'Europa" e quelle giocate in Cina contro Liaoning, Guanxi e altre Rappresentative non ufficiali ma solo momentanee e/o transitorie.
  12. ^ L'Italia femminile ha sconfitto l'Inghilterra, La Gazzetta dello Sport, 24 aprile 1997
  13. ^ a b Morace - Gaucci, è già divorzio, Il Corriere della Sera, 14 settembre 1999, p. 42.
  14. ^ Anche la Bavagnoli lascia la Viterbese, La Gazzetta dello Sport, 24 settembre 1999.
  15. ^ a b Morace: «Allenare le donne è meglio», La Gazzetta dello Sport, 22 luglio 2000.
  16. ^ Tutto per Carolina: anche perdere il lavoro, Il Corriere della Sera, 13 ottobre 2000, p. 45.
  17. ^ (EN) Elisabetta Bavagnoli: "I'm so proud of my players", fifa.com.
  18. ^ Il calcio femminile torna a vincere, laziofamily.com.
  19. ^ Giampaolo Matrone, mister del Fiano Romano: una storia da raccontare[collegamento interrotto], calciodonne.it.
  20. ^ Calcio donne, Morace ct del Canada "Obiettivo: le medaglie che contano", repubblica.it.
  21. ^ UFFICIALE: Carolina Morace lascia la panchina del Canada Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive., notiziariocalcio.com.
  22. ^ Master Uefa a Coverciano: iscritti anche Stramaccioni e Inzaghi, calciomercato.com.
  23. ^ Corso Allenatori, Stramaccioni non è fra i promossi Archiviato il 9 novembre 2013 in Internet Archive., corrieredellosport.it.
  24. ^ Carolina Morace e Betty Bavagnoli nel nostro progetto Archiviato il 9 novembre 2013 in Internet Archive., asdprocalcio.it.
  25. ^ Comunicato Stampa, jaroma.it.

Collegamenti esterniModifica