Elostirion

Elostirion
Creazione
IdeatoreJohn Ronald Reuel Tolkien
Appare inRacconti incompiuti
Il Signore degli Anelli
Caratteristiche immaginarie
TipoTorre
FondatoreGil-galad
PianetaArda
ContinenteTerra di Mezzo

«Con Arvedui andarono perdute le Pietre di Annùminas e di Amon Sûl. La terza palantír del Nord era quella collocata nella torre Elostirion sugli Emyn Beraid, che era dotata di particolari proprietà.»

(J. R. R. Tolkien, Racconti incompiuti[1])

Elostirion è una torre di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È la più alta delle tre Bianche Torri che furono costruite sui Colli Torrioni.

Elostirion, come le altre due torri di cui non si conosce più il nome, fu probabilmente costruita da Gil-Galad,[2] Alto Re degli Elfi della Terra di Mezzo, in onore di Elendil. Poiché Elendil spesso si recava alla torre, per lui fu posto in cima ad essa uno dei palantíri di Arnor, l'unico che poteva guardare oltre il mare, che fu appunto chiamato Pietra di Elendil. Elostirion resistette per millenni dopo la morte di Elendil e di Gil-Galad, sotto il regno di Círdan e degli Elfi di Lindon; ma il palantír che questa un tempo custodiva fu portato ad Aman quando Elrond salpò per raggiungerlo, alla fine della Terza Era.

Nella Compagnia dell'Anello, prima parte del Signore degli Anelli, prima di partire per Gran Burrone, Frodo Baggins sogna di trovarsi ai piedi dei Colli Torrioni e di arrampicarsi verso la torre di Elostirion per vedere il mare.[3]

«Si trovava in mezzo a una brughiera fosca e scura e uno strano odore di sale impregnava l'aria. Guardando verso l'alto, vide davanti a sé ergersi solitaria, su di uno sperone minaccioso e scosceso, una torre bianca e alta. Lo prese un gran desiderio di scalare la torre e vedere il Mare. Incominciò ad arrancare su per la scarpata verso la torre: ma all'improvviso una luce abbagliante squarciò il cielo, seguita dal fragore di un tuono.»

(Il Signore degli Anelli, pag. 138)

NoteModifica

  1. ^ J.R.R. Tolkien, op. cit., pag. 544. Emyn Beraid è il nome elfico (in sindarin) dei Colli Torrioni.
  2. ^ Secondo altra ipotesi, a costruire le Torri potrebbero invece essere stati i numenoreani.
  3. ^ Karen Wynn Fonstad, op. cit., pag. 73.

BibliografiaModifica

  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien