Apri il menu principale
Elsa Quarta
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Canzone napoletana
Periodo di attività musicale1958 – ?
EtichettaPhilips Records
CGO
Fonit Cetra

Elsa Quarta (Lecce, 27 novembre 1938) è una cantante italiana che ha goduto di una certa notorietà negli anni sessanta[1].

BiografiaModifica

Cantante melodica, sposata con il corridore ciclista Sante Gaiardoni[2], ha mosso i primi passi nel mondo della musica leggera esibendosi in vari locali e partecipando al Festival di Roma e al Festival della canzone di Palermo, che vince, ottenendo un contratto discografico con la Philips.

Dopo aver preso parte a spettacoli teatrali, radiofonici e televisivi, nel 1964 fu chiamata a partecipare a Un disco per l'estate, dove presentò il brano Prego, non piangere.

È stato nello stesso anno che ha debuttato al Festival di Napoli con Cerco (abbinata a Claudo Villa) e Doce è 'o silenzio (abbinata a Mario Merola).

Dopo di allora la sua carriera si è sviluppata prevalentemente all'estero, con tournée in paesi dell'Europa ma anche negli Stati Uniti e in Centro-America (segnatamente in Venezuela).

PartecipazioniModifica

DiscografiaModifica

45 giriModifica

Per la Philips Records:

  • 363 643 PF - 1963 - Esta noche / Quattro chitarre
  • 363 648 PF - 1963 - Esta noche / La forza di lasciarti
  • 363 658 PF - 1963 - A braccia aperte / Se ti parlo di lui
  • 363 685 PF - 1964 - Prego (non piangere) / Se ti parlo di lui
  • 363 692 PF - 1964 - Doce è 'o silenzio / Cerco
  • 363 704 PF - 1966 - Prima che finisca l'amore / Prima di perdere
  • 363 711 PF - 1966 - Ai nostri tempi / E poi succede


Per la CGO:

  • EQ 351 - 1967 - Ragazzi non suonate più / E se ti fermerai
  • EQ 519 - 1969 - Santa Maria / Rose bianche
  • EQ 534 - 1969 - Doswidania a Mosca / Lasciatemi sola


Per la CAR Juke Box:

  • CRJ NP 1073 - 1972 - Bentornato amore / C'è un caffè


Per la Fonit Cetra:

  • SP 1831 - 1985 - Viva la bicicletta / Azzurri battimani

NoteModifica

  1. ^ Approfondimento biografico su: Rockemartello.com
  2. ^ Fonte: Ieri e oggi, puntata in replica il 4 maggio 2010 su Rai Storia.

BibliografiaModifica

  • Antonio Sciotti, Enciclopedia del Festival della Canzone Napoletana 1952-1981, ed. Luca Torre, 2011.
  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, ed. Curcio, 1990; alla voce Quarta, Elsa, di Enzo Giannelli, pag. 1403