Apri il menu principale
Embraer Phenom 100
D-IAGG (3744547286).jpg
Un Embraer Phenom 100 immatricolato in Germania
Descrizione
Tipobusiness jet
Equipaggio2 pilota
CostruttoreBrasile Embraer
Data primo volo26 luglio 2007
Costo unitario4,4 milioni di $ statunitensi
Altre variantiEmbraer Phenom 300
Dimensioni e pesi
Lunghezza12,82 m (42 ft 1 in)
Apertura alare12,3 m (40 ft 4 in)
Altezza4,35 m (14 ft 35 in)
Peso max al decollo4 750 kg
Passeggeri4 (massimo 6)
Propulsione
Motoredue turbofan Pratt & Whitney Canada PW617F-E
Spinta7,2 kN (1 695 lbf) ciascuno
Prestazioni
Velocità max722 km/h(449 mph 390 kt)
Velocità di crociera839 km/h
Autonomia2 182 km (1 356 mi, 1 178 nmi)
Quota di servizio12 497 m (41 000 ft)

Dati tratti dal sito ufficiale Embraer[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

L'Emabraer Phenom 100 è un business jet prodotto dall'azienda brasiliana Embraer, rientra nella classe dei very light jets. Si tratta di un bimotore capace di trasportare 4 passeggeri in versione standard, a seconda della configurazione scelta dal cliente si può arrivare fino a 6, con un'autonomia di volo di 2 182 km.[2] Rientra nella stessa famiglia del più grande Embraer Phenom 300.

Indice

Storia del progettoModifica

Il Phenom 100 è il primo modello di velivolo di classe very light jet sviluppato dall'azienda brasiliana. La società diede inizio alla progettazione del velivolo nel 2005, quando il consiglio di amministrazione si dichiarò favorevole all'operazione commerciale.

Il prototipo venne completato nel 2007 ed effettuò il primo volo il 26 luglio dello stesso anno. Il 9 dicembre del 2008 il Phenom 100 ottenne la certificazione dall'Agência Nacional de Aviação Civil, l'ente per l'aviazione brasiliana.[3]

Il 12 dicembre dello stesso anno ottenne la certificazione del Federal Aviation Administration (FAA), l'ente per l'aviazione statunitense, mentre ottenne la certificazione europea solo nel 2009.[4]

TecnicaModifica

Il Phenom 100 è un velivolo dall'aspetto compatto che ricalca le dimensioni e caratteristiche salienti dei modelli concorrenti commercializzati nella stessa fascia d'utilizzo, caratterizzato da un'impostazione ad ala bassa, propulsione biturbina con le gondole collocate ai lati della fusoliera, soluzione scelta per garantire il maggior confort dovuto all'inquinamento acustico, un impennaggio "a T" ed un carrello d'atterraggio triciclo anteriore completamente retrattile.

Il velivolo monta, nella parte posteriore due motori Pratt & Whitney Canada PW617-F. Questi motori sono in grado di erogare una spinta al decollo di 7,18 kN, che consentono al velivolo di operare su una quota massima di 12.497 m.[5]

La fusoliera è stata disegnata per poter ospitare, in versione standard, 4 passeggeri più due membri dell'equipaggio, capienza che può essere estesa fino a 6 passeggeri.[6]

L'apparecchio è equipaggiato con un'avionica sofisticata progettata dalla Garmin, che i tecnici hanno ridefinito Prodigy. Si tratta di un sistema definito Garmin G1000, che consiste in una sofisticata avionica integrata all'interno di un glass cockpit.[2][7]

UtilizzatoriModifica

Quest'apparecchio viene utilizzato da molti operatori in tutto il mondo.

CiviliModifica

  Australia
  • 1 velivolo appartenente ad un privati
  Canada
  • Aurora Jet Partners ha 1 Phenom 100[8]
  Portogallo
  Ucraina
  Stati Uniti

MilitariModifica

  Finlandia
2 apparecchi usati per l'addestramento dei piloti
  Pakistan
4 Phenom 100 entrati in servizio tra il 2004 ed il 2009 e tutti in servizio al febbraio 2019.[10][11]
  Regno Unito
5 Phenom 100, utilizzati per il programma MFTS (Military Flying Training System), in servizio all'aprile 2018 e gestiti da Affinity Flying Services.[12]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Sito Embraer pagina dedicata al Phenom 100.
  2. ^ a b flyingmag.com.
  3. ^ flightglobal.com.
  4. ^ marketwatch.com Archiviato il 7 ottobre 2012 in Internet Archive..
  5. ^ sito ufficiale della embraer.
  6. ^ sito ufficiale dell'embraer.
  7. ^ sito dell'Embraer dedicato alla tecnologia all'interno del Phenom 100.
  8. ^ Aurora Jet Partners Fleet List, su aurorajet.ca. URL consultato il 28 maggio 2013.
  9. ^ Fleet helibravo.com.
  10. ^ "Pakistan Air Force: l'asso nella manica di Islamabad" - "Rivista italiana difesa" N. 2 - 02/2019 pp. 74-81
  11. ^ Embraer makes first foray into Pakistan, in Flight International, 31 marzo 2009, p. 8.
  12. ^ "Consegnati tutti i Phenom 100" - "Aeronautica & Difesa" N. 377 - 03/2018 pag. 74

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica