Apri il menu principale

Emeli Sandé

cantante britannica
Emeli Sandé
Emeli Sandé September 2014.jpg
Emeli Sandé nel 2014 alla presentazione della Jaguar XE a Londra
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereSoul
Contemporary R&B
Drum and bass
Periodo di attività musicale2009 – in attività
EtichettaVirgin Records
Album pubblicati3
Studio3
Live1
Sito ufficiale

Adele Emeli Sandé (Sunderland, 10 marzo 1987[1]) è una cantautrice soul e R&B britannica.

Durante la carriera ha venduto più di 19milioni di singoli e 6milioni di album, raggiungendo 12 volte la Top10 britannica, con due prime posizioni.[2] È stata riconosciuta con 4 BRIT Award, tra cui Album of the Year nel 2013 per Our Version of Events, e con il Gold Badge Award da parte dell'Accademia Britannica dei compositori ed autori.

Come cantautrice, Sandé ha scritto brani per numerosi artisti, fra cui Alessandra Amoroso, Alicia Keys, Rihanna, Leona Lewis, Cheryl Cole, Naughty Boy, Mary J. Blige e Tinie Tempah.[3]

Sandé ottiene una certa popolarità presso il grande pubblico dopo aver collaborato al singolo di debutto del rapper Chipmunk Diamond Rings, che portò sia lei sia Chipmunk nella top ten della classifica dei singoli più venduti nel Regno Unito[4]. Nel 2010 appare insieme al rapper Wiley nel singolo Never Be Your Woman, che diventa un altro successo da top ten nel Regno Unito[5]. In un'occasione Simon Cowell nomina Emeli Sandé come «la sua cantautrice preferita al momento».[6]

Nel 2010, ha firmato un contratto di pubblicazione con la Virgin Records e con la EMI Records[7]. Nell'agosto 2011 ha quindi pubblicato il suo singolo di debutto intitolato Heaven, che è riuscito ad arrivare sino alla seconda posizione dei singoli più venduti nel Regno Unito[8], ottenendo vari piazzamenti anche in altri paesi in Europa[9], a cui seguirà il suo album di debutto, Our Version of Events, uscito il 14 febbraio 2012[10]. Contemporaneamente la cantante è apparsa anche al fianco di Professor Green nel brano Read All About It.

Ad eccezione della hit What I Did for Love con David Guetta, torna nel panorama musicale dopo 4anni con un nuovo progetto discografico, Long Live the Angels, nel novembre 2016 preceduto dal singolo Hurts. Nel settembre del 2019 è prevista l'uscita del terzo album della cantante, intitolato Real Life.

BiografiaModifica

 
Emeli Sandé agli esordi

Emeli Sandé è nata a Sunderland nel Tyne and Wear, in Inghilterra da padre zambiano e madre inglese il 10 marzo 1987[11]. All'età di quattro anni, si è trasferita ad Alford, cittadina dell'Aberdeenshire, in Scozia, dove è cresciuta. Dopo aver ricevuto il diploma di scuola superiore, ha studiato medicina all'Università di Glasgow ma si è fermata al quarto anno.

Ha detto che l'educazione è una delle cose più importanti e che se la sua carriera musicale dovesse fallire, tornerebbe a studiare. Sandé ha affermato che il suo manager, Adrian Skyes, ha aspettato pazientemente che lei compisse 16 anni, “Adrian rispetta la mia decisione di avere un background, un'educazione dietro di me. Sa anche che i miei genitori sono orgogliosi che io finisca l'università”. Sandé ha un tatuaggio ritraente l'artista Frida Kahlo[12]. All'età di 11 anni, quando Sandé frequentava ancora alla scuola elementare, scrisse la sua prima canzone per un talent show della sua scuola.

Ricorda: “Fu la prima volta che pensai di poter essere una cantautrice. Avevo sempre saputo di voler diventare una musicista e sapevo che volevo scrivere perché tutte le persone che ascoltavo scrivevano. Non ho mai pensato che una delle opzioni fosse cantare canzoni di qualcun altro. La prima canzone che ho scritto si chiamava Tomorrow Starts Again”. All'età di 15 anni, Choice FM la invitò a Londra, nel Regno Unito, per prendere parte ad una competizione che stavano organizzando, The Rapology. Richard Blackwood inoltre la voleva negli studi di MTV a Camden per cantare della musica gospel.

Sandé frequentò la stessa scuola secondaria dove suo padre fu professore. A proposito di ciò, dichiarò: “Odiavo essere malata e perdere un giorno a scuola…ero così affamata di imparare. Ero molto perfettina, nerd ed estremamente beneducata. Inevitabilmente, durante la scuola secondaria, una parte della mia pagella e della mia identità dicevano che ero la figlia del professor Sandé. Non c'era modo di mettermi nei guai o combinarla grossa, perché mio padre mi avrebbe subito richiamata. E papà era molto severo, lasciatevelo dire”.[13]

2009–2010: gli esordiModifica

Sandé, tramite il produttore discografico Naughty Boy, avvió la sua carriera scrivendo canzoni per artisti come Alesha Dixon, Chipmunk, Professor Green, Devlin, Preeya Kalidas, Cheryl Cole e Tinie Tempah. Tra il 2010 e il 2011, ha firmato un contratto discografico con la Virgin Records e la EMI Records.[14] In un'intervista, lei disse che mentre stava conducendo un'intervista per BBC Radio 1Xtra a Londra incontrò un ragazzo chiamato Naughty Boy. I due decisero di lavorare insieme ad alcuni brani, pertanto entrarono in studio di registrazione e cominciarono a scrivere canzoni pop e a sperimentarle. A Chipmunk piacque molto il loro lavoro e aggiunse del proprio materiale. Sandé, iniziata la sua carriera da cantante nel 2009, dopo aver fatto le prime comparse, scrisse il suo primo singolo di debutto per il sovracitato cantante rap Chipmunk intitolato Diamond Rings.

Il brano arrivò alla posizione nº 6 nella classifica dei singoli del Regno Unito, regalando ad entrambi gli artisti la loro prima canzone nella hot 10. In seguito apparse per un altro singolo come featuring: ha collaborato infatti con il rapper Wiley al brano Never Be Your Woman; il singolo arrivò al numero otto nella classifica dei singoli del Regno Unito.[15] Sandé successivamente cambiò nome da Adele Sandé al suo secondo nome Emeli per evitare che si creasse confusione con la collega connazionale Adele, a quei tempi già famosa a livello mondiale.[16]

2011–2014: Our Version of Events ed altre collaborazioniModifica

 
Emeli Sandé in concerto ad Offenbach am Main nel 2013.

Come annunciato dalla stessa cantante, il suo singolo solista di debutto sarebbe dovuto esser pubblicato nel 2011; nonostante molti credettero che la prima traccia rilasciata si sarebbe chiamata Daddy, il 14 agosto 2011 pubblica il suo primo singolo ufficiale intitolato Heaven. La canzone riceve un buon successo sia tra il pubblico che la critica musicale contemporanea. Si è quindi deciso che il brano avrebbe dovuto ricevere un'ulteriore promozione tramite un videoclip musicale,[17] per il quale Emeli si ritrova a lavorare con Jake Nava,[18] famoso per la sua collaborazione con artisti come Beyoncé e Alicia Keys.

Qualche mese dopo, il rapper connazionale Professor Green piazza su mercato il singolo Read All About It che figura appunto la collaborazione della Sandé: in breve tempo, si rivela divenire una hit di forte impatto globale, specie in Regno Unito, dove avanza nelle classifiche fino a conquistare il podio di esse. Ciò regala ad entrambi i cantanti la loro prima canzone alla numero uno nel Paese. Intanto, il 27 novembre dello stesso anno, Emeli pubblica un nuovo singolo, il secondo estratto dall'allora imminente album in studio, Daddy , in collaborazione con Naughty Boy. Così come il suo predecessore, Daddy ottiene critiche ampiamente positive: Digital Spy gli conferisce un punteggio pari a 5 stelle su 5 prevedendo inoltre che «il 2012 sarà l'anno della cantante».[19]

L'album di debutto Our Version of Events viene messo in vendita a partire dal 13 febbraio 2012 in Regno Unito e il giorno seguente nel resto del mondo.[20] Esso si rivela avere un impetuoso successo nel Paese sopraccitato sin dal suo esordio: debutta infatti al primo posto della classifica degli album settimanali più venduti grazie alla distribuzione di 113.319 unità. Mantenendosi sempre stabile in classifica per tutto il corso del 2012,[21] risulta esser uno dei dischi più venduti dell'anno, superato solo dal celeberrimo 21 della connazionale Adele. Il buono riscontro nel mercato britannico è continuato anche nel 2013, dove non è riuscito a riconfermarsi come tale a causa di un distacco di circa 2.000 copie rispetto a Midnight Memories della band One Direction.[22] Fuori dal paese natale l'album ha raggiunto la Top10 di 11 paesi, tra cui la prima posizione in Irlanda.[23] In Australia arriva alla posizione 17 mentre entra nelle Top30 di Stati Uniti, Canada ed Italia.[24][25] Ad oggi sono state vendute 5,2 milioni di copie, 2,3 delle quali solo nel Regno Unito.[26]

In contemporanea all'uscita del disco, Emeli Sandé pubblica Next to Me in funzione di terzo singolo ufficiale. Esso si rivela il più fortunato brano da solista della cantante, divenendo molto famoso sia in tutta Europa che oltre oceano: è il primo ad entrare nella Top20 sia in Australia, Nuova Zelanda.[27] Negli Stati Uniti debutta alla posizione 25 della Billboard Hot 100 e riceve la certificazione di platino, arrivando ad una vendita di 2milioni di copie in tutto il mondo.[28] A giugno è arrivato invece il turno del quarto singolo: My Kind of Love con il video pubblicato sul canale Vevo, dove compare pure l'attrice Laya Lewis.[29]

Il 27 luglio, Sandé ha cantato Abide With Me alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi estive del 2012. Ha inoltre presenziato anche alla cerimonia di chiusura delle stesse Olimpiadi, svoltasi il 15 agosto 2012, interpretando il brano Read All About It mentre venivano trasmesse attraverso un grande schermo le immagini più emozionanti della competizione.[30] Scrive inoltre due brani, Half of Me per Rihanna e Not Even the King per Alicia Keys.

Ha successivamente duettato con Naughty Boy nella canzone Wonder, pubblicata nell'ottobre ed inserita in seguito nell'album del disc jokey Hotel Cabana.[31] Sempre nello stesso mese, presta ancora una volta la sua voce come featuring nel singolo di successo Beneath Your Beautiful che co-scrive assieme al rapper Labrinth, l'artista principale del brano. Raggiunge la prima posizione di 14 classifiche, diventando il secondo numero 1 della cantante nel Regno Unito.[32] Vende 4milioni di copie in tutto il mondo, di cui 1milione nel Regno Unito. La sua cover del classico natalizio Winter Wonderland è stata inserita nella colonna sonora del film The Best Man Holiday.[33] Sandé estrae, come quinto ed ultimo singolo dal suo disco di debutto, Clown, che riscuote un minor successo rispetto ai precedenti brani, raggiungendo la Top10 di Belgio, Irlanda e Regno Unito, dove viene certificato platino.[34]

Alla XXXIII Edizione dei BRIT Awards, tenutasi il 20 febbraio 2013, la cantante trionfa nella categoria cantante femminile britannica e il suo album Our Version of Events riceve il plauso della critica, garantendole anche l'ambito premio di miglior album britannico dell'anno.[35] Poco dopo, Next to Me è stato premiato con due Ivor Novello Awards.[36] Vince inoltre il BET Award come Best International Artist.

Il 27 maggio del 2013 partecipa al remix del brano Bitch, Don't Kill My Vibe di Kendrick Lamar.[37] Compare nel terzo estratto dell'album di Naughty Boy, a cui aveva collaborato con il primo singolo, Lifted, che raggiunge la Top10 britannica.[38] Collabora con il gruppo britannico Rudimental nel brano Free che raggiunge la Top5 in Australia e Nuova Zelanda, ricevendo in entrambi gli stati la certificazione di platino.[25][39] Viene inoltre chiamata da Jay-Z a cantare la cover del brano Crazy in Love della moglie Beyoncé per il film Il grande Gatsby, ritenendo che la Sandé "possa essere una grandissima superstar negli Stati Uniti, con un timbro fantastico, che venderà molti dischi".[40][41] Partecipa inoltre alla stesura di alcuni brani per l'album Prism di Katy Perry e scrive il brano Whole Damn Year per Mary J. Blige.[42]

2015–presente: Long Live the Angels e Real LifeModifica

 
La cantante in una performance durante il Jaguar XE - Arrival in London.

Il 20 febbraio 2015 torna nelle classifiche di Australia ed Europa con la collaborazione come voce principale nella hit What I Did for Love di David Guetta. Il brano arriva alla sesta posizione della classifica britannica ed entra nelle Top20 di Australia, Irlanda, Germania ed Austria, vendendo 700mila copie.[43]

Dopo aver partecipato come compositrice all'album di debutto della cantante britannica Jess Glynne,[44] il 15 settembre 2016, Sandé annuncia tramite i suoi social network che il nuovo album, in uscita a novembre sarà anticipato dal singolo Hurts in rotazione radiofonica e digital download dal 16 settembre 2016.[45] Il brano arriva alla posizione 22 della classifica britannica e 14 della US Dance Club Song, entrando anche nelle classifiche di Belgio, Irlanda e Svizzera.[46][47] Inoltre per esso è stato girato anche un videoclip, diretto da Dawn Shadforth e pubblicato il 5 ottobre sul canale Vevo della cantante.[48]

Il 28 ottobre 2016, la cantante presenta una nuova canzone, Breathing Underwater,[49] inizialmente destinata ad essere utilizzata come secondo brano promozionale dopo Garden, ma successivamente estratta come secondo singolo dall'album Long Live the Angels, la cui data di pubblicazione è fissata per l'11 novembre dello stesso anno. Nel frattempo, dopo aver eseguito per la prima volta Breathing Underwater in una largamente acclamata performance durante il quinto live show del talent show britannico X Factor[50]. L'album debutta alla seconda posizione della UK Albums Chart e nelle Top10 di Belgio, Irlanda, Svizzera e Germania. Negli Stati Uniti raggiunge la posizione 41 mentre in Australia la 20ª.[51][52] Proclamata per la seconda volta artista femminile dell'anno ai BRIT Awards 2017,[53] annuncia come terzo singolo estratto dall'album Highs & Lows. Riceve inoltre il BASCA Gold Badge Award per i suoi contributi unici nell'industria musicale.[54]

Nel maggio del 2018 viene annunciata la partecipazione della cantante al Global Citizen Festival tenuto a Londra.[55] Il 14 settembre 2018 collabora con Don Diablo e Gucci Mane al singolo Survive.[56] Il 7 dicembre esce la collaborazione con Naughty Boy e Rahat Fateh Ali Khan dal titolo Bungee Jumping.[57]

Dopo due anni di silenzio discografico come solista il 20 marzo 2019 rilascia il brano Sparrow, dalle melodie gospel in collaborazione con la London Symphony Orchestra.[58] Il 12 aprile successivo rende noto di aver registrato il suo terzo album, dal titolo Real Life in uscita il 13 settembre successivo[59]Il 23 maggio 2019 viene rilasciato il brano Extraordinary Being, brano dell'album scelto come colonna sonora del film X-Men - Dark Phoenix.[60] L'album debutta alla posizione numero 8 della classifica britannica, divenendo il terzo album della cantante ad entrare nella top10. Entra inoltre alla seconda posizione in Scozia, nelle top30 di Australia e Germania e alla 37 della classifica irlandese. Tra novembre e dicembre 2019 terrà un tour europeo toccando Regno Unito, Irlanda, Germania, Francia, Svezia, Norvegia, Belgio e Danimarca in sostegno dell'album.[61]

Vita privataModifica

Dopo un fidanzamento segreto di sette anni, nel 2012 la cantante rivela di aver ricevuto la proposta di matrimonio dal fidanzato e biologo marino Adam Gouraguine. La coppia è convolata a nozze nel paese natìo dell'uomo, cioè il Montenegro, il 15 settembre successivo,[62] ma dopo un anno circa divorzia.[63]

Il 23 maggio 2019 è stato annunciato che Sandé è stata nominata nuovo cancelliere dell'Università di Sunderland.[64]

Stile musicaleModifica

Sandé possiede un'estensione vocale da soprano.[65] Ha citato Nina Simone come una fra le sue artiste preferite e anche una decisiva ispirazione musicale: infatti vuole che i propri album vengano ricordati nel tempo esattamente come quelli della Simone. La sua ammirazione per la collega inizia dall'età di otto anni, quando la sentì cantare il brano Why dopo l'assassinio di Martin Luther King Jr. Dopo aver ascoltato la lirica espressiva della Simone, caratterizzata da un forte dolore, Sandé comprende di volere un futuro musicale simile. Ha anche detto: “In questi giorni nulla dura, la musica è come un fast food, prima sei dentro poi sei fuori.[66] – continuando: “Scegliamo e consumiamo, festeggiamo e dimentichiamo, poi andiamo incontro al prossimo fenomeno virale. Non ha senso inseguire quel tipo di successo perché è così transitorio. Molto meglio seguire i nostri percorsi ed essere fedeli a noi stessi.[66]

All'età di 16 anni, venne portata dai genitori a un concerto della collega Alicia Keys realizzando uno dei suoi più grandi desideri all'epoca. Ha infatti successivamente dichiarato di apprezzare particolarmente la Keys per il fatto che abbia raggiunto i vertici delle classifiche con canzoni pop con un bel messaggio; oltretutto voleva avere una carriera di successo come la sua e che quest'ultima un giorno avrebbe ascoltato una sua canzone.[66] Considerando che l'album dovesse esser capace di trasmettere alla gente ogni suo lato come artista, è stato fondamentale produrre canzoni che potessero avere un vero e proprio collegamento a livello testuale, piuttosto che divenire brani pop "usa e getta".[67] Fra gli altri, Joni Mitchell e Lauryn Hill costituirono una decisiva influenza circa l'album di debutto della cantante.

L'artista cita inoltre come artisti a cui si ispira Whitney Houston, Mariah Carey, Anita Baker, Céline Dion, Christine and the Queens e Stevie Wonder.[68] Per i testi e la musica prende ispirazione da Amy Winehouse, Joni Mitchell, Lauryn Hill.

Sandé afferma che la chiave per una buona canzone avviene quando si scrive con "onestà" e "emozioni crude", in un processo istantaneo.[69]

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Emeli Sandé.

AlbumModifica

TourModifica

  • Our Version of Events Tour (2011–2013)
  • Mylo Xyloto Tour - con i Coldplay (2011–2012)
  • Long Live the Angels Tour (2017)
  • Real Life Tour (2019)

Premi e riconoscimentiModifica

Mobo AwardsModifica

Anno Nomina Categoria Risultato
2011 Best Newcomer Candidato/a
2012 Best UK Female Vincitore/trice
Best R&B/Soul Act Vincitore/trice
My Kind Of Love Best Video Candidato/a
Next to Me Best Song Candidato/a
Our Version Of Events Best Album Vincitore/trice

Brits AwardsModifica

Anno Nomina Categoria Risultato
2012 Critics' Choice Vincitore/trice
British Breakthrough Act Candidato/a
2013 British Female Solo Artist Vincitore/trice
Our Version of Events British Album of the Year Vincitore/trice
Next to Me British Single of the Year Candidato/a
Beneath Your Beautiful Candidato/a
2017 British Female Solo Artist Vincitore/trice

BET AwardsModifica

Anno Categoria Risultato
2012 Best International Artist-UK Candidato/a
2013 Vincitore/trice
2017 Candidato/a

Urban Music AwardsModifica

Anno Nomina Categoria Risultato
2011 Best Female Candidato/a
Best R&B Act Vincitore/trice
Best Newcomer Vincitore/trice
Heaven Best Single Candidato/a
2012 Best UK Female Candidato/a
Wonder Best Video Candidato/a
Best R&B Act Candidato/a
Artist of the Year Candidato/a
Wonder Best Collaboration Candidato/a
2013 Lifted Best Single Candidato/a
Best Female Artist Candidato/a

Soul Train Music AwardsModifica

Anno Nomina Categoria Risultato
2012 Best New Artist Candidato/a
Best International Performance Candidato/a
2013 Best International Performance Candidato/a

Teen Choice AwardsModifica

Anno Nomina Categoria Risultato
2013 Choice Music Breakout Artist Candidato/a
Next to Me Choice R&B/Hip-Hop Song Candidato/a

Ivor Novello AwardsModifica

Premio istituito nel 1955 dalla Accademia Britannica dei cantautori,compositori e autori

Anno Nomina Categoria Risultato
2013 Next to Me Best Song Musically and Lyrically Vincitore/trice
PRS for Music Most Performed Work Vincitore/trice

OnorificenzeModifica

  Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi alla musica.»
— 16 giugno 2017[70]

NoteModifica

  1. ^ CJ Rutter (14 April 2011),Emeli Sande Talks Tinie Tempah, Wretch 32, Cheryl Cole And Her Debut Album Archiviato il 25 luglio 2012 in Internet Archive.. Accessed 2011-08-08.
  2. ^ (EN) Paul Sexton, Multi-Platinum Emeli Sandé Announces New, Third Album ‘Real Life’, su uDiscoverMusic, 11 aprile 2019. URL consultato il 3 giugno 2019.
  3. ^ The Glasgow student who swapped medicine to write for Cheryl Cole – Herald Scotland | Arts & Ents | Music Features. Herald Scotland (8 November 2010). Retrieved on 2011-08-12.
  4. ^ Chart Stats - Chipmunk - Diamond Rings ft Emeli Sandé
  5. ^ Chart Stats - Wiley - Never Be Your Woman ft Emeli Sandé
  6. ^ Emeli talks about working with Boyle, Lewis and Lloyd, Daily Record, 2 agosto 2011. URL consultato il 2 agosto 2011.
  7. ^ R&B singer Emeli Sande signs new publishing deal
  8. ^ Chart Stats - Emeli Sandé - Heaven
  9. ^ Italiancharts
  10. ^ Our Version of Events: Emeli Sandé, Amazon.co.uk.
  11. ^ The Quietus, Emeli Sande birth and life, The Quietus, 8 febbraio 2012. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  12. ^ Blogs Canoe, Kahlo tattoo means strenght for Emeli Sande[collegamento interrotto], The Quietus, 8 febbraio 2012. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  13. ^ Prezi, Emeli Sande's secondary school, Prezi, 18 dicembre 2012. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  14. ^ R&B singer Emeli Sande signs new publishing deal, su deadlinenews.co.uk, 28 agosto 2009.
  15. ^ Watford music producer Shahid Khan has notched up another chart hit, su m.watfordobserver.co.uk, 9 marzo 2010.
  16. ^ Emeli Sandé changed name because of Adele, Digital Spy, 19 agosto 2011.
  17. ^ Emeli Sandé – Heaven, su YouTube. URL consultato il 9 settembre 2011.
  18. ^ Emeli talks about her new music video, Evening Express, 4 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2011).
  19. ^ Emeli Sande: 'Daddy' - Single review, su Digital Spy, 27 novembre 2011.
  20. ^ Emeli Sande going it alone to success - Music - Norwich Evening News, su web.archive.org, 23 aprile 2012. URL consultato il 28 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2012).
  21. ^ Dan Lane, The Official Top 40 Biggest Selling Albums of 2012 revealed!, Official Charts Company, 2 gennaio 2013.
  22. ^ Daniel Lane, The Official Top 40 Biggest Selling Artist Albums of 2013, su Official Charts Company, 1º gennaio 2014.
  23. ^ Ireland Album Chart 2012, su chart-track.co.uk.
  24. ^ Billboard 200, su billboard.com.
  25. ^ a b australian-charts.com - Australian charts portal, su australian-charts.com. URL consultato il 28 maggio 2019.
  26. ^ Charts Analysis: Camila Cabello tops singles chart for second week | Analysis | Music Week, su www.musicweek.com. URL consultato il 28 maggio 2019.
  27. ^ Dan Lane, The Official Top 40 Biggest Selling Singles of 2012 revealed!, Official Charts Company, 2 gennaio 2013.
  28. ^ Justin Timberlake, Macklemore & Ryan Lewis Lead 2013 Mid-Year SoundScan R&B/Hip-Hop Charts, su Billboard. URL consultato il 28 maggio 2019.
  29. ^ Emeli Sandé - My Kind of Love (Official Music Video). URL consultato il 28 maggio 2019.
  30. ^ (EN) Xan Brooks, London 2012 Olympics opening ceremony – as it happened, in The Guardian, 27 luglio 2012. URL consultato il 28 maggio 2019.
  31. ^ NaughtyBoyVEVO, Naughty Boy - Wonder ft. Emeli Sandé, 20 settembre 2012. URL consultato il 28 maggio 2019.
  32. ^ (EN) Tom Eames, Labrinth scores first No.1 single, su Digital Spy, 28 ottobre 2012. URL consultato il 28 maggio 2019.
  33. ^ My Way: Emeli Sandé: la cover di Winter Wonderland, su my-way-online.blogspot.it.
  34. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 28 maggio 2019.
  35. ^ BRIT Awards 2013: trionfano One Direction ed Emeli Sande. Con l’infiltrata bond girl Berenice Malrohe, su oggi.it, 21 febbraio 2013.
  36. ^ The Ivor Novello Awards 2013: Winners in full, su Digital Spy, 16 maggio 2013.
  37. ^ (EN) New Music: Kendrick Lamar f/ Emeli Sandé – 'Bitch, Don't Kill Vibe (Remix)', su Rap-Up. URL consultato il 28 maggio 2019.
  38. ^ (EN) Lewis Corner, Emeli Sandé, Naughty Boy new music video, su Digital Spy, 30 luglio 2013. URL consultato il 28 maggio 2019.
  39. ^ charts.org.nz - New Zealand charts portal, su charts.nz. URL consultato il 28 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2018).
  40. ^ 95.5 PLJ, INTERVIEW: Emeli Sande on Covering Beyonce's 'Crazy In Love' For 'The Great Gatsby', 29 maggio 2013. URL consultato il 3 giugno 2019.
  41. ^ (EN) Daily Post Staff, Emeli Sande: it was 'daunting' working for Jay-Z, su Daily Post Nigeria, 28 maggio 2013. URL consultato il 3 giugno 2019.
  42. ^ Emeli Sande with Katy Perry, su 3news.co.nz. URL consultato il 9 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2014).
  43. ^ (EN) KISS - The Beat Of The UK, su KISS. URL consultato il 28 maggio 2019.
  44. ^ (EN) I Cry When I Laugh by Jess Glynne. URL consultato il 9 luglio 2019.
  45. ^ Emeli Sandé. A novembre il nuovo Album, su radiowebitalia.it.
  46. ^ Billboard US Dance Club Song - History: Emeli Sandé, su billboard.com.
  47. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 7 giugno 2019.
  48. ^ Emeli Sandé lancia il nuovo singolo "Hurts". Guarda il video, su radiomontecarlo.net. URL consultato il 10 ottobre 2016.
  49. ^ Emeli Sandé releases another majestic anthem with 'Breathing Underwater' – listen to it here, su Digital Spy, 28 ottobre 2016.
  50. ^ Robbie Williams and Emeli Sande are performing on tonight's show!, su itv.com, 6 novembre 2016.
  51. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 7 giugno 2019.
  52. ^ australian-charts.com - Australian charts portal, su australian-charts.com. URL consultato il 7 giugno 2019.
  53. ^ (EN) Brit Awards 2017: full list of winners, from David Bowie to Beyonce, su Telegraph, 23 febbraio 2017.
  54. ^ (EN) Emeli Sande among Gold Badge Awards winners, su www.musicweek.com. URL consultato il 26 maggio 2019.
  55. ^ Global Citizen, Emeli Sandé Performs 'Wonder' | Global Citizen Live in Brixton 2018, 15 maggio 2018. URL consultato il 28 maggio 2019.
  56. ^ DonDiabloVEVO, Don Diablo - Survive (Official Lyric Video) ft. Emeli Sandé & Gucci Mane, 14 settembre 2018. URL consultato il 28 maggio 2019.
  57. ^ NaughtyBoyVEVO, Naughty Boy - Bungee Jumping ft. Emeli Sandé, Rahat Fateh Ali Khan, 22 gennaio 2019. URL consultato il 28 maggio 2019.
  58. ^ Billboard Italia, Emeli Sandé torna con “Sparrow”: «Un messaggio universale di speranza», su www.billboard.it. URL consultato il 26 maggio 2019.
  59. ^ Emeli Sande To Release Stunning New Album "Real Life," On June 7, 2019, su Top40-Charts.com. URL consultato il 26 maggio 2019.
  60. ^ EmeliSandeVEVO, Emeli Sandé - Extraordinary Being – In Collaboration with X-Men: Dark Phoenix, 23 maggio 2019. URL consultato il 26 maggio 2019.
  61. ^ (EN) Emeli Sandé announces new UK tour for 2019 - here's how to get tickets, su Smooth. URL consultato il 7 giugno 2019.
  62. ^ (EN) Emeli Sande marries long-term partner Adam Gouraguine, su BBC, 17 settembre 2012.
  63. ^ (EN) Emeli Sande shock divorce: A look back at long romance but brief marriage to Adam Gouraguine, su Mirror, 10 novembre 2014.
  64. ^ (EN) Emeli Sande made university chancellor, 23 maggio 2019. URL consultato il 3 giugno 2019.
  65. ^ Neseka Mumbi Moody, Review: Emeli Sande stuns with her debut, in Yahoo AP, 4 giugno 2012.
  66. ^ a b c Emeli Sandé: Meet music's new darling, who is living her 'dream come true', su Daily Mail, 24 gennaio 2012.
  67. ^ Talks about what she wanted to achieve with Our Version of Events, su eveningnews24.co.uk, 3 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2012).
  68. ^ BBC Music, Emeli Sandé: family & female inspiration - the power of music, 22 novembre 2018. URL consultato il 3 giugno 2019.
  69. ^ BRIT Awards 2014, su web.archive.org, 20 ottobre 2014. URL consultato il 3 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2014).
  70. ^ The London Gazette

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN172276383 · ISNI (EN0000 0001 2250 8022 · LCCN (ENno2011115935 · GND (DE102767691X · BNF (FRcb16574972m (data) · WorldCat Identities (ENno2011-115935