Apri il menu principale

BiografiaModifica

Schürer nacque ad Augusta e studiò nelle università di Erlangen, Berlino e Heidelberg fra il 1862 e il 1866. Nel 1873 diventò professore straordinario all'università di Lipsia e successivamente a quelle di Gießen e di Kiel. Nel 1895 fu nominato professore ordinario a Göttinga. Nel 1876 egli fondò la rivista Theologische Literaturzeitung, di cui fu editore insieme ad Adolf Harnack dal 1881 al 1910.

Diventò uno dei più famosi studiosi tedeschi del suo tempo grazie alla pubblicazione dell'opera Geschichte des judischen Volks im Zeitalter Jesu Christi (1886–1890; 4th edition 1901-1909), la sua approfondita storia del popolo ebraico ai tempi di Cristo. La seconda edizione fu tradotta in inglese col titolo A History of the Jewish People in the Time of Jesus Christ (1885-1891). L'opera è tuttora considerata tanto fondamentale che, dopo quasi un secolo, non solo è tuttora ristampata in edizione economica, ma ne è stata anche fatta una nuova edizione rivista a cura di Géza Vermes, Fergus Millar e Matthew Black, con il titolo leggermente diverso di The History of the Jewish People in the Age of Jesus Christ (1973-1987). Questa edizione rivista è stata tradotta in italiano da Paideia.[1]

Fra le altre sue opere vi sono:

  • Schleiermachers Religionsbegriff (1868)
  • Lehrbuch der neutestamentlichen Zeitgeschichte (1874); una versione preliminare della Geschicte des judischen Volks
  • Die Gemeindeverfassung der Juden in Rom (1879)

Schürer morì nel 1910 a Gottinga dopo lunga malattia. Aveva 65 anni.

NoteModifica

  1. ^ Emil Schürer, Storia del popolo gludaico al tempo di Gesù Cristo (175 a.C-135 d.C.). Edizione diretta e riveduta da Geza Vermes, Fergus Millar, Matthew Black, con la collaborazione di Pamela Vermes, Brescia Paideia 1985-1998 (4 volumi).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19699339 · ISNI (EN0000 0001 1022 1163 · LCCN (ENn81108153 · GND (DE117133116 · BNF (FRcb12062790w (data) · WorldCat Identities (ENn81-108153