Apri il menu principale
Emily Blunt nel 2018

Emily Olivia Leah Blunt (Londra, 23 febbraio 1983) è un'attrice britannica naturalizzata statunitense.

Ha ottenuto il riconoscimento per il suo ruolo nel film My Summer of Love (2004) e nel film televisivo Gideon's Daughter (2006), che le ha valso il Golden Globe nella sezione miglior attrice non protagonista. Il successo arriva con il film Il diavolo veste Prada (2006), per il quale ha ricevuto la sua seconda candidatura ai Gloden Globe.

Emily ha ricevuto altre quattro nomination ai Golden Globe per i suoi ruoli nel film storico The Young Victoria (2009), nel romantico Il pescatore di sogni (2011) e nei musicali Into the Woods (2014) e Il ritorno di Mary Poppins (2018). Nel 2019 si è aggiudicata uno Screen Actors Guild Award nella sezione migliore attrice non protagonista per la sua interpretazione nel film A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), diretto dal marito John Krasinski.

BiografiaModifica

Emily Blunt è nata a Wandsworth, un distretto a sud-ovest di Londra, da una famiglia dell'alta borghesia britannica.[1] È la seconda di quattro figli nati da Joanna Mackie, ex attrice e insegnante, e dall'avvocato Oliver Simon Peter Blunt. I suoi fratelli sono Felicity, Sebastian e Susannah. Dai sette ai quattordici anni ha lottato contro la balbuzie, ad aiutarla a superare questo problema fu un insegnante attraverso la recitazione.[2]

Frequentò la Ibstock Place School a Roehampton, nel sud-ovest di Londra, e all'età di 16 anni andò alla Hurtwood House a Dorking, nel Surrey, un college privato noto per il suo programma di arti dello spettacolo. Nel 2000 fu selezionata per partecipare al Festival del Teatro di Edimburgo, dove fu scoperta da un agente e iniziò la sua carriera.[1]

Vita privataModifica

 
Emily Blunt con il marito John Krasinski ai Golden Globe 2013

L'attrice ha partecipato ai cori del brano Me and Mrs. Jones incluso nell'album dell'ex fidanzato Michael Bublé Call Me Irresponsible.[3]

Nel 2009 si fidanza con l'attore e regista John Krasinski,[4] che ha sposato il 10 luglio 2010 a Cernobbio, sul lago di Como.[5] La coppia ha due figlie, Hazel, nata il 16 febbraio 2014[6] e Violet nata nel giugno 2016.[7][8] Nell'agosto 2015 ha ottenuto la cittadinanza statunitense.[9]

È cognata dell'attore Stanley Tucci, il quale è sposato con la sorella dell'attrice, Felicity Blunt.

CarrieraModifica

Dopo gli studi di recitazione inizia la sua gavetta in teatro dove porta in scena il Romeo e Giulietta di William Shakespeare. Debuttò sul piccolo schermo nel 2003 con il film Boudica, diretto da Bill Anderson. In seguito partecipò ad altre produzioni televisive come ad un episodio della serie TV Poirot, intitolato Poirot sul Nilo.

Il primo ruolo importante arrivò nel 2004, al cinema, in My Summer of Love, film di Paweł Pawlikowski riguardante l'amore lesbo tra due adolescenti. Nel 2005 recita nel film TV Gideon's Daughter, per il quale si aggiudicò un Golden Globe; questo la fece notare ad Hollywood, tanto che nel 2006 recitò al fianco di Susan Sarandon ne Le verità negate.[10] La vera fama e popolarità le arrivarono grazie all'interpretazione dell'inquieta e allarmante collega di Anne Hathaway ne Il diavolo veste Prada: testate importanti come Entertainment Weekly e l'attrice Meryl Streep hanno tessuto le sue lodi, per la sua interpretazione che rubò la scena alla Hathaway.[11] Grazie a questo ruolo ottenne una candidatura ai Golden Globe per la migliore attrice non protagonista. Nel 2007 lavorò in film come Il club di Jane Austen con Maria Bello, L'amore secondo Dan con Steve Carell e La guerra di Charlie Wilson con Tom Hanks e Julia Roberts.

Nel 2009 interpretò la regina Vittoria nel film The Young Victoria,[12] diretto da Jean-Marc Vallée e scritto da Julian Fellowes, con Miranda Richardson nel ruolo della Duchessa di Kent, madre di Vittoria, e di Rupert Friend nel ruolo del principe consorte Alberto; per questa interpretazione fu candidata al Golden Globe per la migliore attrice in un film drammatico.[13] Nel 2011 l'attrice venne scelta da Yves Saint Laurent come testimonial del profumo Opium.[14] Nel 2011 recitò nel fantastico I guardiani del destino, al fianco di Matt Damon.[1]

Nel 2012 fu nel cast di Looper e nel 2014 recitò in due pellicole, Edge of Tomorrow - Senza domani e Into the Woods, musical dove tornò a condividere la scena con Meryl Streep. L'anno successivo fu protagonista della pellicola Sicario, diretta da Denis Villeneuve e presentata in anteprima al Festival di Cannes.[15]

Nel 2016 fu tra i protagonisti della pellicola Il cacciatore e la regina di ghiaccio, prequel del film del 2012 Biancaneve e il cacciatore. Il cast è completato da Charlize Theron, Jessica Chastain e Chris Hemsworth.[16] Sempre nel 2016 interpretò Rachel Watson nell'adattamento cinematografico del romanzo best seller di Paula Hawkins La ragazza del treno.[17] Sempre in quell'anno fu scelta per interpretare Mary Poppins nel Il ritorno di Mary Poppins, sequel del classico Mary Poppins del 1964, e adattamento cinematografico del libro di P. L. Travers, Mary Poppins ritorna.[18] La pellicola è uscita nelle sale cinematografiche il 19 dicembre 2018.

Nel 2018 è stata anche protagonista del film A Quiet Place - Un posto tranquillo, nel quale ha recitato accanto al marito John Krasinski, quest'ultimo nella veste anche di regista e sceneggiatore della pellicola. Il film narra le vicende di una famiglia costretta a vivere nel silenzio assoluto, per evitare l'attenzione di una razza aliena che attacca non appena sente un rumore.[19] Il film è stato un successo sia di critica che di pubblico, incassando 328 milioni di dollari a fronte di un budget di 17 milioni.[20]

FilmografiaModifica

 
Emily Blunt nel 2015

AttriceModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

CortometraggiModifica

DoppiatriceModifica

RiconoscimentiModifica

AACTA Award

Critics' Choice Movie Award

Detroit Film Critics Society

  • 2014 – Candidatura al miglior cast per Into the Woods

Dublin Film Critics Circle Awards

  • 2015 – Candidatura alla miglior attrice protagonista per Sicario

Empire Awards

Golden Globe[24]

Gold derby Film Awards
  • 2014 – Candidatura al miglior cast per Into the Woods[26]
  • 2019 – Candidatura alla miglior attrice non protagonista per A Quiet Place - Un posto tranquillo

Jupiter Award

  • 2011 – Miglior attrice internazionale per The Young Victoria
  • 2016 – Candidatura alla miglior attrice internazionale per Sicario
London Critics Circle Film Awards
  • 2005 – Candidatura al miglior esordiente dell'anno per My Summer of Love
  • 2007 – Miglior attrice britannica non protagonista dell'anno per Il diavolo veste Prada
  • 2010 – Candidatura alla miglior attrice britannica dell'anno per The Young Victoria
  • 2010 – Candidatura alla miglior attrice britannica non protagonista dell'anno per Sunshine Cleaning
  • 2013 – Candidatura alla miglior attrice britannica dell'anno per Your Sister's Sister e Looper
  • 2015 – Candidatura alla miglior attrice britannica dell'anno per Edge of Tomorrow - Senza domani e Into the Woods
  • 2016 – Candidatura alla miglior attrice britannica/irlandese dell'anno per Sicario
  • 2019 – Candidatura alla miglior attrice britannica/irlandese dell'anno per A Quiet Place - Un posto tranquillo, Il ritorno di Mary Poppins e Sherlock Gnomes

MTV Movie & TV Awards

People's Choice Awards

  • 2013 – Candidatura all'attrice preferita in un film commedia
  • 2016 – Candidatura all'attrice preferita in un film d'azione
  • 2017 – Candidatura all'attrice preferita in un film drammatico
  • 2018 – Candidatura alla star di un film drammatico del 2018 per A Quiet Place - Un posto tranquillo[27]

Premio BAFTA

Satellite Award

Saturn Award

Screen Actors Guild Award

Teen Choice Award

  • 2006 – Candidatura alla miglior attrice emergente per Il diavolo veste Prada
  • 2014 – Candidatura alla miglior attrice di film d'azione per Edge of Tomorrow - Senza domani[36]
  • 2019 – Candidatura alla miglior attrice in un film fantasy/sci-fi per Il ritorno di Mary Poppins[37]

Yoga Awards

  • 2017 – Miglior attrice straniera per La ragazza del treno

Doppiatrici italianeModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Emily Blunt è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

NoteModifica

  1. ^ a b c Emily Blunt biografia, Coming Soon Television. URL consultato il 5 aprile 2018 (archiviato il 17 gennaio 2018).
  2. ^ Emily Blunt, la futura Mary Poppins: ‘Soffrivo di balbuzie e anche adesso ogni tanto torna’, su tvzap.kataweb.it, 5 aprile 2018. URL consultato il 5 aprile 2018.
  3. ^ (EN) Michael Buble, A crooner who curses and charms, seattletimes.nwsource.com. URL consultato il 25 gennaio 2009.
  4. ^ (EN) Emily Blunt & John Krasinski Are Engaged, people.com. URL consultato il 30 novembre 2009.
  5. ^ Emily Blunt e John Krasinski sposi sul Lago di Como [collegamento interrotto], su libero-news.it. URL consultato l'11 luglio 2010.
  6. ^ (EN) Emily Blunt Gives Birth, Welcomes Daughter Hazel With Husband John Krasinski, su US Weekly, 16 febbraio 2014. URL consultato il 18 luglio 2015.
  7. ^ Emily Blunt è (di nuovo) incinta, su vanityfair.it, 27 gennaio 2016. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  8. ^ Emily Blunt ha partorito: è nata Violet, su vanityfair.it, 5 luglio 2016. URL consultato il 5 luglio 2016.
  9. ^ (EN) Emily Blunt Gets U.S. Citizenship in VIP Ceremony With Matthew McConaughey's Wife Camila Alves: Photos, su US Magazine. URL consultato il 9 settembre 2015.
  10. ^ "Le verità negate", Susan Sarandon alle prese con sospetti e gelosia, su repubblica.it, 11 maggio 2007. URL consultato l'8 ottobre 2016.
  11. ^ (EN) Bio, imdb.com. URL consultato il 24 gennaio 2008.
  12. ^ The Young Victoria, su comingsoon.it. URL consultato il 13 aprile 2018.
  13. ^ (EN) Actors React to Golden Globe Nominations, su zimbio.com, 9 dicembre 2009. URL consultato il 13 aprile 2018.
  14. ^ Emily Blunt per Opium, su elle.com, 23 settembre 2011. URL consultato il 5 aprile 2018.
  15. ^ “Sicario”: il film con Emily Blunt, Josh Brolin e Benicio Del Toro, direttanews, 26 agosto 2015. URL consultato il 4 settembre 2015.
  16. ^ Il cacciatore e la regina di ghiaccio, bestmovie, 21 novembre 2015. URL consultato il 21 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2015).
  17. ^ La ragazza del treno: il trailer italiano del film con Emily Blunt, su comingsoon.it, 5 ottobre 2016. URL consultato l'8 ottobre 2016.
  18. ^ Mary Poppins ritorna e ha il volto di Emily Blunt, su spettacoliecultura.ilmessaggero.it, 14 marzo 2018. URL consultato il 13 aprile 2018.
  19. ^ A Quiet Place: un Posto Tranquillo, ecco una serie di immagini ufficiali del film con Emily Blunt e John Krasinski, su badtaste.it, 31 marzo 2018. URL consultato il 5 aprile 2018.
  20. ^ A Quiet Place box office mojo, su boxofficemojo.com. URL consultato il 27 giugno 2018.
  21. ^ (EN) 5th AACTA International Awards, su aacta.org. URL consultato il 1º novembre 2018.
  22. ^ a b Critics Choice Awards i vincitori di cinema e serie tv, su altrospettacolo.it, 14 gennaio 2019. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  23. ^ (EN) Winners Empire Awards 2015, su empireonline.com, Empire Awards. URL consultato il 20 aprile 2015.
  24. ^ (EN) Emily Blunt - Awards Archive, su hfpa.org. URL consultato il 18 luglio 2015.
  25. ^ Golden Globe 2019, tutte le nomination, su ilpost.it, 6 dicembre 2018. URL consultato il 7 dicembre 2018.
  26. ^ (EN) 2014 Goldderby Film Awards, su goldderby.com, 7 marzo 2016. URL consultato il 4 novembre 2018.
  27. ^ People's Choice Awards 2018, tutte le nomination: dominano i film Marvel e Ocean's 8, su foxlife.it, 6 settembre 2018. URL consultato il 23 ottobre 2018.
  28. ^ a b (EN) Satellite award 2009, su pressacademy.com. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  29. ^ (EN) 23ª edizione dei Satellite Awards, su pressacademy.com. URL consultato il 7 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2018).
  30. ^ Saturn Awards 2012: i vincitori di cinema e tv, su cineblog.it, 27 luglio 2012. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  31. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, su ew.com. URL consultato il 24 agosto 2015.
  32. ^ (EN) ‘Star Wars,’ ‘Mad Max,’ ‘Walking Dead’ Lead Saturn Awards Nominations, su variety.com, 24 febbraio 2016. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  33. ^ (EN) Saturn Awards 2017: Full list of winners led by ‘Rogue One,’ ‘Outlander,’ ‘The Walking Dead’, su goldderby.com. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  34. ^ a b SAG Awards 2019: tutte le nomination, su mondofox.it, 13 dicembre 2018. URL consultato il 13 dicembre 2018.
  35. ^ SAG Awards 2019: tutti i vincitori, su mondofox.it, 28 gennaio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  36. ^ (EN) Teen Choice Awards: The Complete Winners List, su hollywoodreporter.com, 8 ottobre 2014. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  37. ^ Teen Choice Awards 2019: trionfano Avengers: Endgame e Riverdale. Tutti i premi, su bestmovie.it, 12 agosto 2019. URL consultato il 23 agosto 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85692035 · ISNI (EN0000 0001 1681 5296 · LCCN (ENno2005108270 · GND (DE142497126 · BNF (FRcb15598993t (data) · WorldCat Identities (ENno2005-108270