Apri il menu principale
Bukhara
Bukhara – Bandiera
Bukhara1850.png
Dati amministrativi
Nome completoEmirato di Bukhara
Nome ufficialeBuxoro Amirligi
Lingue ufficialiPersiano
Lingue parlateUzbeko, Tagiko
CapitaleBukhara
Dipendente daFlag of Russia.svg Impero Russo (1873-1917)
Politica
Forma di StatoMonarchia assoluta, dal 1873 protettorato
Nascita1785 con Mir Masum Shah Murad
Fine8 ottobre 1920 con Mohammed Alim Khan
CausaInvasione sovietica
Territorio e popolazione
Bacino geograficoAsia centrale
Religione e società
Religioni preminentiIslam
Turkestan 1900-it.svg
Evoluzione storica
Preceduto daFlag.svg Khanato di Bukhara
Succeduto daFlag of the Bukharan People's Soviet Republic.svg RSS Bukhara

L'Emirato di Bukhara (in persiano: امارت بخارا; in uzbeko: Buxoro amirligi) fu uno stato islamico esistito dal 1785 al 1920, diretto successore del Khanato di Bukhara, e divenuto protettorato dell'Impero Russo dal 1873 al 1917. Confinava a sud con l'Afghanistan e la Persia, a est col Khanato di Kokand, a ovest col Khanato di Khiva.

Il 2 settembre 1920 sotto la spinta dello Yeni Bukharlylar, l'ultimo emiro Mohammed Alim Khan abdica, e l'8 ottobre l'emirato invaso dai bolscevichi del Turkestan diventa la Repubblica Sovietica Popolare di Bukhara, che sarà poi annessa dall'Urss.

EmiriModifica

  • 1785–1800 Mir Masum Shah Murad
  • 1800–1826 Haidar Tora
  • 1826 Hussain
  • 1826 Omar
  • 1826–1860 Nasrullah Khan
  • 1860–1885 Muzaffar ad-Din
  • 1885–1910 Abd al-Ahad
  • 1910–1920 Mohammed Alim Khan

Altri progettiModifica

  Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia