Apri il menu principale
Cubi di Energon nella serie Transformers (G1)

Con il termine Energon si descrive un minerale immaginario, che compare nella saga dei Transformers, che funge da energia primaria per tutti i Transformers.

Indice

Generation OneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Transformers (G1) e Transformers 2010.

Nella prima serie dei Transformers, l'Energon non è un vero e proprio materiale, o perlomeno così non appare. L'Energon non esiste da solo ma viene ricavato convertendo fonti energetiche di ogni tipo. Da quel che si vede nel cartone tutte le fonti energetiche, opportunamente trattate, possono produrre Energon. Nella serie l'Energon è tenuto dentro dei cubi, detti appunto cubi di Energon. Il pianeta Cybertron ne è sprovvisto, a causa della guerra che ne ha consumato le riserve, così Autobots e Decepticons partono alla ricerca di fonti energetiche con le quali ricavare la loro fonte primaria di energia.

Nel fumetto della Generation One, edito dalla Marvel Comics, invece l'Energon è un materiale a parte. I carburanti terrestri possono divenire, se opportunamente trattati, un materiale simile ad esso, ma meno potente.

Beast Wars e Beast MachinesModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Beast Wars e Beast Machines.

Nella serie Beast Wars (Biocombat in Italia) l'Energon, al pari dei fumetti Marvel, è un materiale a parte, presente sotto forma di cristalli anche sulla Terra. È però un Energon grezzo, capace di danneggiare i Transformers stessi, se si espongono troppo in forma robot.

Trilogia UnicronModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Transformers: Armada, Transformers: Energon e Transformers: Cybertron.

Esso è una preziosa fonte di energia per i pianeti e per i Transformers stessi, anche se può essere maneggiato solo da minicon del gruppo Energon Saber oppure, per i decepticon i terrorcons. Questi ultimi hanno il compito di estrarre l'Energon e di raffinarlo per renderlo fruibile ai Transformers, sotto forma di stella o di arma.

L'Energon è presente in tre stati: solido, liquido e gassoso.

  • L'Energon allo stato solido può essere tranquillamente trovato nei pianeti stessi, sotto forma di cristallo o sferica;
  • l'Energon allo stato liquido ha la caratteristica di essere di colore rosso e di costituire un elemento rigenerante per Transformers danneggiati;
  • l'Energon allo stato gassoso, invece, è di colore verde ma è dannoso per i Transformers. Esso può essere scagliato su di un bersaglio da specifiche costruzioni, dette torri di Energon.

Si ravvisa anche l'esistenza di un superEnergon, che avrebbe la capacità di potenziare i poteri dei Transformers. Esso è custodito da tre guardiani all'interno di un deposito sito su Cybertron, e non può essere maneggiato dai Decepticon.

Fumetti IDWModifica

Nei fumetti IDW (l'attuale detentrice sui fumetti dei Transformers) l'Energon è un materiale energetico prezioso per i Transformers, che però non ne possiedono in quantità industriali. Si trovano filoni di Energon su vari pianeti, in quanto in passato uno scienziato decepticon, Shockwave, inviò molto Energon su vari pianeti per studiarne l'evoluzione in pianeti diversi da Cybertron. Ne è derivato un tipo di Energon potenziato (sulla Terra noto come Lega 13,usata prima da Starscream e poi da Megatron).

CinemaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Transformers (film), Transformers - La vendetta del caduto e Transformers 3.

Nella saga di film live action diretta da Michael Bay, l'Energon, al pari del cartone animato, non è un materiale a parte bensì una fonte d'energia che viene ricavata assorbendo e convertendo altre fonti energetiche. I primi Transformers, i Tredici Prime originali, utilizzavano come fonte d'energia i soli e per farlo avevano costruito una grande macchina, il Mietitore, in grado di assorbire l'energia di un sole e ricavarne Energon. Il processo di distruzione della stella però lascia "al buio" il sistema solare interessato, ovvero stroncando la vita di qualsiasi essere vivente che lo abitava. L'operazione fornisce una scorta di Energon per molto tempo, ma poi è necessario distruggere un nuovo sole. I Prime si erano dati la regola di non distruggere soli nei cui sistemi esistessero pianeti abitati, ma il Caduto, Prime traditore, decise di infrangerla, convinto che la sopravvivenza dei Transformers avesse priorità su quella di esseri "inferiori". I suoi fratelli morirono nel tentativo di fermarlo (riuscendovi solo parzialmente, infatti il Caduto venne confinato in un'altra dimensione dalla quale sarà liberato millenni dopo da Megatron) e nascosero la macchina sulla Terra, in Egitto, dove egli aveva tentato di attivarla insieme all'unico strumento che poteva attivarla ovvero la Matrice del Comando, simbolo del potere dei Prime e reliquia più sacra di Cybertron. La scomparsa dei Prime e della macchina, lasciò i Transformers su Cybertron privi della possibilità di accumulare altro Energon e scoppiò dunque la prima guerra civile di Cybertron: gli Autobots si erano infatti divisi in molte tribù che si battevano per il possesso di sempre meno risorse. La guerra terminò quando Sentinel Prime, aiutato dai suoi discepoli Optimus Prime e Megatron oltre che dagli Autobots Wheeljack, Chromia e Shockwave, riuscì ad usare la sua invenzione, il ponte spaziale, per portare un sole nel sistema di Cybertron. Gli Autobots impararono a convertire le radiazioni solari in Energon senza bisogno di assorbire direttamente tutto il sole e fu la fine della crisi energetica. Da allora, gli Autobots e i Decepticons, proprio come nel cartone, sono in grado di ricavare Energon da qualsiasi fonte.

Altre varianti di EnergonModifica

Nella serie Transformers Prime, vengono introdotti nuovi tipi o varianti di Energon:

  • Energon oscuro: è di colore viola tendente all'indaco e al nero. Chiamato anche "sangue dell'Unicron" in quanto costituisce la sua fonte vitale, in contrasto all'Energon comune per i Cybertroniani. Oltre ad essere molto potente, ed altrettanto pericoloso, ha il potere di rianimare i cadaveri dei robot, trasformandoli in morti viventi chiamati Terrorcon. Megatron lo userà per rianimare i defunti di Cybertron, con cui conquisterà la terra. Nello stesso tempo se lo inietterà così da imporre il controllo sul suo esercito di zobie, oltre ad incrementare la sua potenza. Più avanti, Megatron riuscirà a costruire una controparte della Star Saber di Optimus Prime, realizzata in puro Energon Oscuro: la Dark Star Saber.
  • Energon rosso: detto anche "Energon dell' iper-velocita". Come specificato dal nome, è di colore rosso vivo ed è estremamente raro nella galassia. Verrà usato da Starscream per rimpiazzare temporaneamente la sua incapacità di trasformarsi, perchè privato del T-cog (il bio-meccanismo che permette la trasformazione).
  • Energon sintetico: a differenza degli altri tre tipi di Energon, viene prodotto artificialmente. Di colore verde, incrementa le prestazioni fisiche dei robot. La sua formula chimica era contenuta dentro un cilindro Cybertroniano. Ratchet lo testerà su se stesso, per potenziarsi ed essere più utile alla squadra. Ma la formula, purtroppo incompleta, ha l'effetto collaterale di aumentare anche l'aggressività dell'utilizzatore. Più avanti, si scoprirà che questo Energon è in grado di riprodurre la "Cybermateria" di cui è composto Cybertron.

Siti correlati: http://www.energon.org - Il tuo sito su un server completamente a impatto zero. Alimentato a pannelli solari. L'energia è stoccata in batterie che la notte tengono attivo il servizio.