Ennio Antonelli (attore)

attore italiano (1927-2004)

Ennio Antonelli (Roma, 23 gennaio 1927Roma, 6 agosto 2004[1]) è stato un attore italiano, ricordato per una lunga serie di ruoli minori in film comici, tra i quali il ruolo del macellaio Otello Rinaldi detto "Manzotin" in Febbre da cavallo[2] e quello di Spartaco Sacchi nel telefilm I ragazzi della 3ª C.

Ennio Antonelli nel film Il cinico, l'infame, il violento (1977)

Biografia modifica

Carriera pugilistica modifica

Antonelli ha combattuto come pugile professionista, nei pesi medi, dal 1949 al 1956. Ha disputato in tutto 29 incontri, tutti con pugili minori, vincendone 4, perdendone 22 e pareggiandone 3.[3]

Carriera di attore modifica

Attore caratterista, è conosciuto soprattutto per il personaggio del macellaio "Manzotin" in Febbre da cavallo. In Pappa e ciccia interpreta lo zotico coinquilino di Lino Banfi; appare anche nel film Arrivano i gatti (1980) nel ruolo di "Braciola", il caporale che arruolava le comparse. Appare anche in diversi film della saga di Fantozzi: Fantozzi subisce ancora (1983), nel ruolo del "Pizzettaro di via della Scrofa", in Superfantozzi (1986), in Fantozzi va in pensione (1988) nel ruolo del proprietario di un cinema a luci rosse ma soprattutto nel ruolo dello "Zio Antunello" in Fantozzi contro tutti (1980).

Sempre del 1983 le sue interpretazioni del bagnino Morino nelle pellicole Sapore di mare e Sapore di mare 2 - Un anno dopo. Da ricordare anche per la partecipazione nel film I carabbinieri (1981), dove recita la parte del ladro "Provolone", cugino e socio di "Mozzarella", interpretato da Bombolo. Apparve nel programma televisivo Quelli della notte del 1985, in una breve parentesi comica nella parte di "Candido Clemente", con Nino Frassica.

Di particolare rilievo il ruolo di Spartaco Sacchi nella serie televisiva I ragazzi della 3ª C.

I problemi di salute e il ritiro modifica

Nel 1989 è stato colpito da un ictus che lo ha costretto a interrompere la carriera cinematografica: Paolo Panelli lo sostituì nel ruolo di Spartaco Sacchi nella terza e ultima stagione de I ragazzi della 3ª C. Nel 1990 recita una piccola parte in Le comiche nel ruolo di un pizzaiolo; a tal proposito in questa scena venne doppiato dal caratterista romano Angelo Bernabucci in quanto aveva difficoltà a parlare[4]. L'ultima apparizione risale al 1991, dove recita — per pochi secondi, nelle prime scene del film Piedipiatti — la parte di un carcerato.

Nel 2001 Marco Giusti ha diretto un omaggio a questo celebre attore e caratterista del cinema italiano dal titolo Antonelli Ennio? Campa... .

 
La tomba di Ennio Antonelli al cimitero Flaminio di Roma

Da anni ormai fuori dal mondo del cinema, muore il 6 agosto 2004 all'età di 77 anni; mentre i funerali religiosi si sono celebrati il giorno seguente nella chiesa di San Mattia Apostolo, nel quartiere Monte Sacro dove risiedeva da anni, e riposa nel cimitero Flaminio di Roma.

Filmografia modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Note modifica

  1. ^ Foto del loculo, su scontent.fgoa2-1.fna.fbcdn.net. URL consultato il 6 febbraio 2023 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2023).
  2. ^ [1] corriere.it
  3. ^ BoxRec: Ennio Antonelli, su boxrec.com. URL consultato il 18 gennaio 2023.
  4. ^ LE COMICHE - A Ridamme Le Pizze. URL consultato il 24 giugno 2023.

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN336145911281527062810 · GND (DE1093243589