Enoftalmo

spostamento dell'occhio o meglio del bulbo oculare verso l'interno, in profondità rispetto alla sua condizione normal
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Per Enoftalmo in campo medico, si intende lo spostamento dell'occhio o meglio del bulbo oculare verso l'interno, in profondità rispetto alla sua condizione normale. La condizione è simile alla ptosi palpebrale per cui spesso si confonde. Può indurre diplopia, il suo contrario si chiama esoftalmo.

Patologie correlateModifica

Si riscontra in paralisi o interessamento del simpatico cervicale (sindrome di Bernard-Horner) o in gravi stati febbrili.

EziologiaModifica

Le cause sono dovute sia a fattori esterni come lesioni violente in seguito ad eventi traumatici ma anche fattori interni come anomalie in seguito allo sviluppo della persona.

BibliografiaModifica

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 42116
  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina