Apri il menu principale

Enrico Berlinguer (1850-1915)

avvocato e politico italiano

Enrico Berlinguer (Sassari, 9 agosto 1850Sassari, 22 novembre 1915) è stato un avvocato e politico italiano, nonno dell'omonimo segretario del PCI, fondatore nel 1891 della Nuova Sardegna.

BiografiaModifica

Nasce in una antica famiglia sarda, forse di lontana origine nord italiana (Belingheri)[1] o iberica (Berlenguer)[2], con i titoli nobiliari di Cavaliere e Nobile con trattamento di Don e di Donna per concessione il 29 marzo 1777 a Giovanni e Angelo Ignazio da Vittorio Amedeo III Re di Sardegna[3], iscritta negli "Stamenti nobiliari della Sardegna"[4] e legata da una fitta rete di parentele ad altre famiglie dell'aristocrazia e borghesia sarda[5]. Nel 1889 sposò in seconde nozze Caterina Falco, imparentata con la famiglia Segni; dal matrimonio nel 1891 nacque Mario Berlinguer, futuro deputato aventiniano e padre, a sua volta, del più noto Enrico Berlinguer, futuro segretario del PCI[6].

Allievo del Convitto Nazionale Canopoleno di Sassari[7], si laureò in Giurisprudenza all'Università di Torino; ritornato a Sassari fu avvocato e giurista, fra i principali esponenti del movimento mazziniano in Sardegna[8]. Consigliere comunale, guidò i repubblicani alla conquista della maggioranza nel consiglio comunale di Sassari nel 1877, maggioranza mantenuta fino al 1915. Nel 1891, assieme a Pietro Moro, Pietro Satta Branca e Giuseppe Castiglia, fondò La Nuova Sardegna, un giornale dapprima con periodicità settimanale, ma che divenne quotidiano il 17 marzo 1892 e in breve tempo il più diffuso quotidiano dell'isola[9].

NoteModifica

  1. ^ Mauro Maxia, Studi sardo-corsi, 2010, p.291
  2. ^ Un membro della famiglia Berlenguer è documentato fra gli allievi dei gesuiti del Seminario Canopoleno di Sassari nel 1690. Cfr. Marcello Derudas, Il Convitto Nazionale Canopoleno di Sassari. Una finestra aperta su quattrocento anni di storia, Sassari, Carlo Delfino, 2018, p. 72 n. 127. ISBN 978-88-9361-071-1
  3. ^ Andrea Borella "Annuario della Nobiltà Italiana" Edizione XXXI Teglio (SO) 2010 S.A.G.I. Casa Editrice vol. 1 pag. 605
  4. ^ Carlo Ricchini et al. (a cura di), Enrico Berlinguer, Roma : L'Unità, 1985
  5. ^ P. Craveri, «BERLINGUER, Enrico». In : Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. XXXIV (Primo supplemento A-C), Roma : Istituto della Enciclopedia italiana, 1988 (on-line)
  6. ^ F. M. Biscione, «BERLINGUER, Mario». In : Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. XXXIV (Primo supplemento A-C), Roma : Istituto della Enciclopedia italiana, 1988 (on-line)
  7. ^ Cfr. Marcello Derudas, cit., p. 187 n. 492.
  8. ^ Chiara Valentini, Berlinguer : l'eredità difficile, Roma : Editori Riuniti, 2004, p. 40, ISBN 88-359-5504-1
  9. ^ Luigi Berlinguer e Antonello Mattone (a cura di), La Sardegna, Torino : G. Einaudi, 1998, p. 283, ISBN 88-06-14334-4