Apri il menu principale

Enrico Bertolino

comico e conduttore televisivo italiano

CarrieraModifica

Dopo una laurea in Economia alla Bocconi e una successiva esperienza manageriale nel campo delle risorse umane[1], esordisce nel 1996 in televisione su Italia 7 con lo spettacolo Seven Show, dopo anni di gavetta cabarettistica, che vede anche la sua vittoria nel festival BravoGrazie. Dopo l'apparizione in uno spot pubblicitario diretto da Ricky Tognazzi, nel 1997 esordisce su Italia 1 con Zelig: Facciamo Cabaret e, poco dopo, Ciro, il figlio di Target. Di queste trasmissioni diventerà anche autore e conduttore, fino al 1999, anno in cui passa alla RAI.

Su Rai 2 (autunno 1999) è impegnato prima con Festa di classe e poi con Convenscion, altro programma satirico in onda fino al 2002 e trasformatosi prima in Superconvenscion e dopo in Convenscion a colori, e Ciao 2000 e dal 2001 al 2003 è ospite fisso in due edizioni de Le Iene Show. A inizio 2003 conduce su Italia 1 Ciro presenta Visitors. Successivamente (stagione 2003/2004) presenta Bulldozer (programma di comici esordienti) con Federica Panicucci sulla seconda rete Rai. Nel 2004 vince il Delfino d'oro alla carriera (Festival nazionale adriatica cabaret).

Nell'autunno del 2004 è nel cast di Super Ciro in onda su Italia 1 mentre a inizio 2005 è di nuovo al timone di Bulldozer sempre al fianco della Panicucci a cui si aggiunge Aída Yéspica e dove con Max Tortora avvia gli sketch che poi saranno ampliati nel 2007 nella sit-com Piloti, in onda su Rai 2. Dal 2004 al 2006 è stato assessore alla cultura al comune di Ravello[2]. Tifoso dell'Inter, in quegli anni partecipa frequentemente come ospite a Controcampo, condotto da Sandro Piccinini ed Elisabetta Canalis.

Dal 2006 al 2010 ha condotto Glob - L'osceno del villaggio su Rai 3 in seconda serata e ha preso parte alla sit-com Il supermercato in onda su Canale 5 il sabato pomeriggio. È impegnato anche in una campagna pubblicitaria di una compagnia assicurativa, che privilegia il canale on-line. Fa parte dei comici di Zelig. Relativamente alla sua carriera, ha scritto due libri, partecipato ad alcuni film e commedie teatrali. Nella primavera 2012 torna nella seconda serata di Rai 3 con il programma Glob Spread. A settembre 2012 Bertolino torna, questa volta affiancato da Miriam Leone, nella seconda serata di Rai 2 con Wikitaly - Censimento Italia[3][4][5].

Dal punto di vista sociale nel 2004 ha fondato l'Associazione Onlus "Vida a Pititinga" di cui attualmente è socio benemerito che si occupa di progetti per la prima assistenza, l'educazione e la formazione dei giovani e dei bisognosi in genere del villaggio di Pititinga in Brasile.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

TeatroModifica

  • The Day After (1998)
  • Il diluvio fa bene ai gerani (2001)
  • Voti a perdere, regia di Gabriele Vacis (2004)
  • Lampi accecanti di ovvietà (2008)

Programmi TVModifica

OpereModifica

  • Milanesi (Guida Xenofoba) (1997)
  • Op, Op , Op , Din, Din, Din (1999)
  • Ho visto cose... (2003)
  • Quarantenne sarà lei (2005)
  • Pirla con me (2012)

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN38878342 · ISNI (EN0000 0001 1056 7447 · SBN IT\ICCU\RAVV\088115 · LCCN (ENnb2001040352 · WorldCat Identities (ENnb2001-040352