Enrico Garozzo

schermidore italiano
Enrico Garozzo
Enrico Garozzo Challenge RFF team t163450.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 70 kg
Scherma Fencing pictogram.svg
Specialità Spada
Squadra Carabinieri
Palmarès
Giochi olimpici 0 1 0
Mondiali 0 0 1
Europei 0 1 2
Giochi del Mediterraneo 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 20 giugno 2018

Enrico Garozzo (Catania, 21 giugno 1989) è uno schermidore italiano, specialista della spada.

BiografiaModifica

Nato a Catania, ma cresciuto ad Acireale, è il fratello maggiore del fiorettista Daniele Garozzo. Specialista della spada, Garozzo ottenne i primi successi in ambito internazionale conquistando un argento individuale ai Campionati del mondo Cadetti di Taebaek nel 2006[1] e un oro individuale ai Campionati del mondo Giovani di Acireale nel 2008[2]

Convocato nella nazionale fra i senior, nel 2010 ottenne un sesto posto individuale ai mondiali di Parigi, venendo sconfitto ai quarti con il punteggio di 15-14 dall'estone Nikolai Novosjolov, che poi vinse l'oro. Nello stesso anno ottenne un quinto posto a squadre agli europei di Lipsia insieme ai compagni di squadra Alfredo Rota, Paolo Pizzo e Matteo Tagliariol.

Agli europei del 2011 si classificò al settimo posto nella spada a squadre con Rota, Matthew Trager e Luca Ferraris. L'anno successivo, ai mondiali di Kiev raggiunse il quarto posto a squadre insieme a Trager, Diego Confalonieri e Francesco Martinelli, venendo sconfitti dall'Ungheria con il punteggio di 45-37[3]

Ai campionati mondiali del 2013 si classificò dodicesimo nell'individuale, venendo sconfitto agli ottavi da Novosjolov, che anche stavolta vinse l'oro. Nello stesso anno vinse la medaglia di bronzo ai XVII Giochi del Mediterraneo[4] e ottenne il sesto posto agli europei di Zagabria, dove perse ai quarti di finale contro il francese Daniel Jerent[5].

A Kazan', in occasione dei mondiali del 2014, vinse il bronzo nella spada individuale, venendo sconfitto solo in semifinale dal sudcoreano Park Kyoung-doo. Con questo risultato, Garozzo ottenne la prima medaglia iridata della sua carriera[6].

Nel 2016 vince l'Argento nella spada a squadre ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016 insieme a Marco Fichera , Paolo Pizzo e Andrea Santarelli.

PalmarèsModifica

In carriera ha conseguito i seguenti risultati:

Rio de Janeiro 2016:   argento nella spada a squadre.
Kazan 2014:   bronzo nella spada individuale.
Toruń 2016:   argento nella spada a squadre.
Novi Sad 2018:   bronzo nella spada a squadre.
Düsseldorf 2019:   bronzo nella spada individuale.
Mersin 2013:   bronzo nella spada individuale.
  • Campionati del mondo Cadetti:
Taebaek 2006:   argento nella spada individuale.
  • Campionati del mondo Giovani:
Acireale 2008:   oro nella spada individuale.

NoteModifica

  1. ^ Scherma: spada, argento mondiale per Enrico Garozzo, su www1.adnkronos.com, Adnkronos. URL consultato il 20 luglio 2014.
  2. ^ Mondiali di Scherma giovani: oro all'Acese Enrico Garozzo, su forzacireale.it, Forzacireale. URL consultato il 20 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2014).
  3. ^ Scherma, mondiali Kiev: azzurri quarti nella spada, su sport.repubblica.it, la Repubblica. URL consultato il 20 luglio 2014.
  4. ^ Mersin 2013, quattro medaglie dalla scherma: oro Di Francisca, su olimpiazzurra.com, Olimpiazzurra. URL consultato il 20 luglio 2014.
  5. ^ Scherma, Europei Zagabria 2013: Di Francisca campionessa! LA DIRETTA, su olimpiazzurra.com, Olimpiazzurra. URL consultato il 20 luglio 2014.
  6. ^ Scherma, mondiali uomini: bronzo per Garozzo nella spada, su sport.repubblica.it, la Repubblica. URL consultato il 20 luglio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica