Enzo Trapani

regista, sceneggiatore e scenografo italiano

Enzo Trapani, all'anagrafe Vincenzo Trapani (Roma, 18 agosto 1922Roma, 14 novembre 1989), è stato un regista, sceneggiatore e scenografo italiano. Fu aiuto regista di Roberto Rossellini e di René Clair.

Enzo Trapani con Heather Parisi

BiografiaModifica

Nell'immediato dopoguerra si laureò in architettura, entrando poi nel mondo del cinema come scenografo e costumista; nel 1949 diresse il suo primo film con Renato Rascel, Maracatumba... ma non è una rumba, al quale seguiranno altri film della stessa tematica comico-musicale, per passare quindi alla regia televisiva.

Dopo aver creato un genere nuovo nella rivista italiana e nello spettacolo televisivo, sul finire degli anni ottanta se ne allontanò perché non ne condivideva più le evoluzioni.

Diresse alcuni dei varietà più popolari della televisione italiana come Senza rete e Fantastico e scoprì un gran numero di artisti, soprattutto comici come Beppe Grillo e il trio Solenghi-Marchesini-Lopez e anche primedonne come Heather Parisi.

Nel 1978 col varietà Stryx, di cui oltre che regista fu anche autore con Alberto Testa e Carla Vistarini, realizzò uno spettacolo fortemente trasgressivo e tecnologicamente avanzato, che vinse numerosi premi internazionali, tra cui la Rosa d'Oro al Festival Internazionale della Televisione di Montreux. Nel cast di Stryx figuravano, tra gli altri, Amanda Lear, Patty Pravo, Mia Martini, Grace Jones, Tony Renis i Rockets, Gal Costa, Ombretta Colli.

In particolare le due edizioni di Non stop furono estremamente innovative nel contenuto, nella formula e nell'impostazione scenografica, inoltre segnarono il punto di inizio per una serie di nuovi comici di grande valore come Massimo Troisi, Francesco Nuti, Carlo Verdone, Zuzzurro e Gaspare, Lello Arena, Enzo Decaro, Enrico Beruschi, I Gatti di Vicolo Miracoli.

Nel 1980 diresse Ilona Staller, Ernst Thole, Gigi e Andrea, Marco Columbro, Daniele Piombi e il cantante reggae giamaicano Peter Tosh nel programma di Rai 2 C'era due volte.

Nel 1982 firmò la regia di Due di Tutto, varietà la cui caratteristica era la durata di ogni sketch e numero, e cioè due minuti. Parteciparono, tra gli altri, Anthony Quinn, Gigi Proietti, Renzo Arbore, Diego Abatantuono, Maurizio Micheli, Franca Valeri.

Sofferente di crisi depressive, il 5 novembre 1989 si sparò un colpo di pistola in bocca: morì dopo nove giorni di coma.[1]

FilmografiaModifica

RegistaModifica

ScenografoModifica

Programmi televisiviModifica

RegistaModifica

NoteModifica

  1. ^ Enzo Trapani si è sparato in bocca, in La Stampa, Gedi News Network, 6 novembre 1989. URL consultato il 27 febbraio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica