Apri il menu principale

Episodi de La signora in giallo (quinta stagione)

lista di episodi della quinta stagione

1leftarrow blue.svgVoce principale: La signora in giallo.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 J.B. as in Jailbird Jessica in prigione 23 ottobre 1988 2 luglio 2004
2 A Little Night Work Un lavoretto notturno 30 ottobre 1988 28 agosto 1991
3 Mr. Penroy's Vacation La scomparsa del Signor Penroy 6 novembre 1988 22 agosto 1991
4 Snow White, Blood Red Per il morto: seguire la freccia 13 novembre 1988 8 gennaio 1991
5 Coal Miner's Slaughter Delitto in miniera 20 novembre 1988 13 luglio 1992
6 Wearing of the Green Jessica e la Regina di Tara 27 novembre 1988 25 gennaio 1991
7 The Last Flight of the Dixie Damsel L'ultimo volo del Dixie Damsel 18 dicembre 1988 7 agosto 1991
8 Prediction: Murder Un omicidio annunciato 1º gennaio 1989 22 marzo 1993
9 Something Borrowed, Someone Blue Un regalo di nozze 8 gennaio 1989 14 luglio 1995
10 Weave a Tangled Web Le due facce di Vivien 15 gennaio 1989 18 maggio 1993
11 The Search for Peter Kerry Chi ha visto Peter Kerry? 5 febbraio 1989 4 settembre 1992
12 Smooth Operators Bisturi allegri 12 febbraio 1989 1º settembre 1992
13 Fire Burn, Cauldron Bubble Trecento anni, ma non li dimostra 19 febbraio 1989 10 luglio 1995
14 From Russia with Blood Vodka col morto 26 febbraio 1989 8 agosto 1991
15 Alma Murder Lezione d'omicidio 12 marzo 1989 29 aprile 1991
16 Truck Stop Stazione di servizio 2 aprile 1989 22 gennaio 1991
17 The Sins of Castle Cove I peccati di Castle Cove 9 aprile 1989 19 marzo 1993
18 Trevor Hudson's Legacy L'eredità di Trevor Hudson 16 aprile 1989 31 agosto 1992
19 Double Exposure Partita doppia 30 aprile 1989 4 giugno 1992
20 Three Strikes, You're Out Fuori gioco 7 maggio 1989 8 settembre 1992
21 Mirror, Mirror, On the Wall (Part 1) Jessica e la mela (prima parte) 14 maggio 1989 10 maggio 1993
22 Mirror, Mirror, On the Wall (Part 2) Jessica e la mela (seconda parte) 21 maggio 1989 11 maggio 1993

Jessica in prigioneModifica

Jessica deve incontrarsi col nipote Grady e in aeroporto incontra Michael Hagarty, che si offre di darle un passaggio fino all'hotel. Durante il tragitto Michael chiede a Jessica se può fare una deviazione e lei acconsente, credendo che si tratti di una semplice commissione. In realtà, quando Michael scende dall'auto, Jessica viene avvicinata da un uomo che le intima di dargli le chiavi del mezzo. All'improvviso però l'uomo viene colpito da un proiettile e muore: nella concitazione del momento la signora Fletcher viene arrestata con l'accusa di averlo ucciso e condotta dietro le sbarre. La donna cerca di dimostrare la sua estraneità ai fatti, ma Michael risulta irreperibile e Grady, convocato dagli inquirenti, afferma di non conoscerla.

Un lavoretto notturnoModifica

Durante un ricevimento elegante a New York, Jessica incontra una serie di persone dell'alta società, tra cui il ricco editore Axel Weingard, il distinto e affascinante Dennis Stanton e l'imprenditore Theo Wexler, che ha appena acquistato la società dell'agente letterario della signora Fletcher. Nelle ore successive si verificano degli episodi molto particolari: durante la notte infatti Jessica sorprende Stanton sul suo balcone e la mattina dopo viene denunciato il furto di un prezioso collier appartenente alla moglie di Weingard; poco dopo inoltre Weingard viene rinvenuto morto e il tenente incaricato delle indagini arresta un giovane cameriere, Andy Broom, che la sera prima aveva avvicinato Jessica per farle leggere un suo scritto. Ben presto Jessica capisce che Dennis è un ladro ma si convince che né lui né Andy siano responsabili del delitto.

La scomparsa del signor PenroyModifica

Morris Penroy è un simpatico pensionato che da circa un anno si è trasferito a Cabot Cove, alloggiando presso la casa delle sorelle Helen e Lillian Appletree, due zitelle di mezza età; durante il suo soggiorno nella cittadina, il signor Penroy si è fatto benvolere dalla comunità locale e per il suo compleanno le signorine Appletree organizzano un rinfresco a casa loro, al quale invitano praticamente tutti i concittadini. L'uomo però muore improvvisamente il giorno prima della festa e le sorelle Appletree decidono di seppellirlo nel giardino e raccontare che è andato ad assistere un amico moribondo, per poi incassare i soldi della sua pensione in modo da far fronte ai loro debiti. Nelle ore successive giungono in visita a Cabot Cove alcuni strani individui, tra cui un bizzarro reverendo ed una piacente signora che afferma di essere la moglie di Penroy; quando, la sera stessa, il reverendo viene ucciso con un forcone nel giardino delle signorine Appletree, le due donne non possono far altro che seppellire anche lui accanto al signor Penroy, ma i due cadaveri saltano presto fuori e le due zitelle vengono sospettate di omicidio. Il nuovo sceriffo, Mort Metzger, si trova così con una bella gatta da pelare e, su suggerimento del suo predecessore, decide di chiedere aiuto alla signora Fletcher...

Per il morto: seguire la frecciaModifica

Jessica sta trascorrendo il weekend in un resort sulle montagne del Colorado. Gli altri ospiti della struttura sono un ex tenente della polizia di New York con la moglie, nonché l'intera squadra nazionale di sci maschile, in procinto di prendere parte ai prossimi campionati mondiali. Mentre una tempesta di neve isola il resort, al suo interno cominciano ad emergere dei dissidi: l'uomo di punta del team sciistico, Gunnar Tilstrom, annuncia di volersi ritirare, mandando su tutte le furie l'allenatore Karl Anderson e la sponsor Pamela Leeds; inoltre Tilstrom, noto sciupafemmine, ha una relazione con Ann, la moglie di Mike Lowry, proprietario del resort nonché ex membro della squadra di sci, costretto al ritiro dopo un brutto infortunio. Quando Tilstrom viene ucciso con una freccia scoccata in pieno petto, i sospetti sono molti e la signora Fletcher accetta di collaborare col tenente per risolvere il caso; poco dopo però altri due membri della squadra restano vittime della stessa mano omicida: il placido Larry McIver viene assassinato nelle docce e Johnny Dowd viene colpito al braccio da una freccia. A questo punto la signora Fletcher comincia a vagliare tre ipotesi, una delle quali si rivelerà corretta...

Delitto in minieraModifica

Dieci anni fa, il padre di Molly Connors morì in un'esplosione insieme ad alcuni suoi colleghi minatori; oggi Molly, dopo aver conseguito una laurea in legge, intende dimostrare che l'esplosione fu causata dalla negligenza del proprietario della miniera Tyler Morgan. Questi è un uomo privo di scrupoli e, volendo liberarsi di Molly, la fa arrestare per aver invaso la sua proprietà privata. Per poter uscire di prigione, Molly si rivolge alla signora Fletcher, sua vecchia conoscenza, ma il giorno dopo Morgan viene trovato ucciso e l'arma del delitto è nell'auto di Molly...

Jessica e la regina di TaraModifica

Nella gioielleria di Hudson Blackthorn è custodita la "regina di Tara", un diadema dal valore inestimabile appartenuto a Siobhan O'Dea, un'attrice ormai anziana che ha lasciato le scene molti anni addietro. Mentre Jessica si trova nella gioielleria con il proprietario, al fine di effettuare delle ricerche per il suo prossimo libro, i ladri portano via il prezioso gioiello. Le indagini vengono affidate a due detective donne, che mal sopportano le continue intrusioni della famosa scrittrice.

L'ultimo volo del Dixie DamselModifica

Il Capitano Frank Fletcher, l'amatissimo marito ormai defunto della signora Fletcher, sopravvisse all'incidente che coinvolse l'aereo militare Dixie Damsel. A trentacinque anni di distanza, il relitto dell'aereo viene rinvenuto in California e al suo interno viene finalmente ritrovato il corpo del sergente Gagliano, pilota del velivolo e unica vittima di quel tragico volo. Tutti hanno sempre creduto che l'incidente fosse stato frutto di una fatalità, ma il cadavere di Gagliano racconta un'altra verità: l'uomo è stato ucciso con un proiettile. Jessica e i vecchi colleghi di Frank sono sconvolti dalla notizia e ben presto il maggiore Cooper giunge alla conclusione che l'assassino fosse proprio Frank; naturalmente la signora Fletcher non può permettere che il nome del suo defunto coniuge venga macchiato da una simile onta e si mette così ad indagare per conto suo.

Un omicidio annunciatoModifica

Jessica accetta l'invito di un ex collega di suo marito, Lee Goddard, recandosi nel suo ranch a Tucson. Il figlio di Lee, Del, si è sposato con Jill, una donna volubile e molto superstiziosa; credendo di fare un piacevole regalo alla consorte, Del invita a cena il sensitivo Francesco, che per allietare i commensali comincia a fare alcune previsioni sul futuro. In realtà le previsioni su Jill sono tragiche e la donna è molto preoccupata, sebbene i familiari la invitino a non dare ascolto alla profezia di Francesco. Pian piano però le previsioni trovano riscontro nella realtà e Jill viene rapita da qualcuno che chiede un riscatto da un milione di dollari; i Goddard pagano subito la somma richiesta e Jill telefona al marito dicendogli che è stata liberata, tuttavia poco dopo il cadavere della donna viene trovato nella sua auto, precipitata giù da un crepaccio.

Un regalo di nozzeModifica

Grady Fletcher sta finalmente per sposare Donna Mayberry e così Jessica si reca nella grande villa dei genitori della sposa, all'interno della quale fervono i preparativi per le nozze. La madre della sposa, Maisie, è sovraeccitata e fa in modo che ogni cosa risulti perfetta agli occhi degli invitati; suo marito Franklin invece non vede di buon occhio il povero Grady e continua a rimarcare alla figlia che avrebbe preferito un altro genero. In questa casa immersa nel caos, tra l'arrivo di un ospite e l'altro, colei che fa filare tutto secondo i piani è la fidata domestica Harriet, una donna dai modi spiccioli e dal carattere prepotente. La mattina delle nozze però, a poche ore dalla cerimonia, viene rinvenuto dietro una siepe il cadavere di Harriet, pugnalata con un termometro da carne. I Mayberry non possono permettere che il matrimonio salti e così, insieme all'ispettore Slocum, decidono di nascondere per qualche ora il corpo della governante, mentre Jessica cerca di stanare l'assassino.

Le due facce di VivienModifica

Eric Bowman è in procinto di divorziare dalla moglie Margo, che non sopporta più i suoi continui tradimenti e la sua passione per il gioco d'azzardo. L'uomo però finisce per essere accoltellato nella stanza di un motel di Cabot Cove e accanto al cadavere vengono trovate le chiavi dell'automobile di Vivien Proctor, irreprensibile madre di famiglia e nota donna d'affari del paesino. Lo sceriffo Metzger si reca a casa di Vivien per parlarle, ma scopre dal marito Ralph che la donna è partita per un viaggio di lavoro e così è momentaneamente impossibilitato ad interrogarla. Nel frattempo anche la signora Fletcher deve partire per presenziare ad un evento benefico a New York, organizzato dal ricco Miles Austin. Nell'occasione però Jessica scopre con stupore che la moglie del signor Austin è proprio la sua compaesana Vivien...

Chi ha visto Peter Kerry?Modifica

Il ricchissimo Andrew Kerry non ha mai perso le speranze di poter riabbracciare un giorno l'amato nipote Peter, scomparso misteriosamente molti anni prima. Tutti si sono convinti che il ragazzo sia morto, compresa l'amica di famiglia Jessica Fletcher, tuttavia Andrew dichiara pubblicamente che donerà 250.000 dollari a chiunque troverà Peter. Danny Schubert, il migliore amico dello scomparso, crede di riconoscerlo nel giovane Rick Barton, il quale racconta di aver perso la memoria anni prima in seguito ad un incidente stradale. In realtà nessuno sa bene se fidarsi di Rick e soprattutto di Danny, che avrebbe molto bisogno del denaro messo a disposizione dal vecchio Andrew, per di più quando Danny viene ucciso il mistero si infittisce.

Bisturi allegriModifica

A New York Jessica si accinge a pranzare con il suo amico Timothy Hanratty, tenente della polizia; durante il loro rendez-vous il tenente è chiamato ad indagare sul ritrovamento di un cadavere in un vicolo, a prima vista un barbone. Il morto però è vestito con classe e indossa una sola scarpa, il che lascia intuire che ci sia dietro una storia più complessa: l'uomo risulta essere Elliot Winston ed è schedato negli archivi della polizia in quanto è un ex alcolista. La vicina di casa e amica di Winston, Grace Fenton, assicura agli inquirenti che l'uomo si era disintossicato da anni e che aveva trovato lavoro come contabile presso una lussuosa clinica privata, l'Old York Hospital. Jessica capisce che la soluzione dell'omicidio si trova all'interno del nosocomio e perciò si fa ricoverare fingendosi la ricca vedova ipocondriaca Christine Chesterton.

Trecento anni, ma non li dimostraModifica

A Cabot Cove ricorrono i trecento anni dalla morte di Patience Terhune, bruciata sul rogo nel XVII secolo con l'accusa di stregoneria. Nel paese abita ancora una sua discendente, la bibliotecaria Mildred Terhune, mentre sua sorella Irene si è trasferita vari anni prima. In occasione della macabra ricorrenza Irene fa ritorno in paese e il dottor Hazlitt afferma con sicurezza di averla vista praticare riti esoterici in una notte di luna piena. Jessica è scettica, ma quando Irene viene trovata morta, non può fare a meno di interessarsi alla vicenda.

Vodka col mortoModifica

Jessica si trova a Mosca per prendere parte ad una conferenza letteraria internazionale e durante il ricevimento un cameriere le ruba la borsetta, venendo subito inseguito e ucciso dalle guardie di sicurezza. I funzionari del KGB le restituiscono la borsetta ma trattengono il suo passaporto e quello del suo amico Sergei Chaloff, scrittore sovietico. Nel controllare il contenuto della borsa però la signora Fletcher trova un microfilm che non ha mai visto e capisce che forse dietro alla morte del cameriere c'è dell'altro...

Lezione d'omicidioModifica

Una vecchia compagna di college della signora Fletcher le chiede di raggiungerla al più presto, in quanto il loro ex docente Leon Walker è stato arrestato con l'accusa di omicidio. Jessica non può credere che un uomo pacifico come il professor Walker abbia commesso un crimine tanto grave, ma il punto è che l'uomo è reo confesso e non vuole saperne di ritrattare. La donna è convinta che lui stia coprendo qualcuno e così collabora con il procuratore distrettuale Paul Robbins, anch'egli suo vecchio compagno di studi, per far emergere la verità.

Stazione di servizioModifica

Prima di morire lo scrittore Walter Murray ha registrato un nastro in cui confessa di aver commesso due omicidi durante una sosta in una stazione di servizio mentre viaggiava con la signora Fletcher dal Nevada alla California. Jessica ripercorre così tutti gli eventi, ricordandosi di come Walter si fosse fermato in quel luogo incontrando il suo amore di gioventù Vera Gerakaris, sposata col titolare Pete Gerakaris, che di lì a poco venne ucciso...

I peccati di Castle CoveModifica

Oltre alla signora Fletcher Cabot Cove può vantare un'altra concittadina famosa: Sybil Reed, che è stata una delle più brillanti allieve di Jessica, è infatti divenuta una scrittrice di successo pubblicando il bestseller "I peccati di Castle Cove". I compaesani però passano ben presto dall'orgoglio all'irritazione, poiché tra le pagine del romanzo la ragazza ha inserito tutti i segreti e i pettegolezzi locali. Sybil non comprende perché i concittadini siano stizziti ed è convinta di aver fatto un buon lavoro raccontando con dovizia di particolari la realtà di un piccolo paesino, con tutte le sue ipocrisie e i suoi intrighi. Nel romanzo però Sybil racconta anche di un omicidio, che ha per vittima una casalinga fedifraga assassinata dal marito geloso. Tutti capiscono che il personaggio è ispirato a Miriam Harwood e la donna fa di tutto per tenere nascosto il libro al violento e rozzo marito Noah, che quando lo scopre va su tutte le furie per essere stato umiliato agli occhi del paese. Appare quindi naturale che Noah sia il principale indiziato quando Miriam viene trovata morta in casa, con modalità che ricordano quelle descritte da Sybil...

L'eredità di Trevor HudsonModifica

Jessica e la sua editrice Dorothy Westerfield sono nel Montana, invitate dal curatore editoriale Bob Jarrett, che nell'ultimo anno si è dedicato a perfezionare l'opera postuma del noto scrittore Trevor Hudson. Ora che il libro sta per essere pubblicato, Bob confessa di averlo praticamente scritto da solo, in quanto l'eredità letteraria di Hudson si limitava a poche righe. Jessica si mostra solidale con l'amico e lo invoglia a prendersi pubblicamente i meriti dell'opera, ma gli eredi di Hudson non sono d'accordo e ben presto Bob viene trovato morto.

Partita doppiaModifica

A Boston Jessica fa uno strano incontro: le sembra di riconoscere in un uomo il suo vecchio amico John Winslow, ma l'uomo invece nega di conoscerla. Perplessa, la signora Fletcher telefona a Maud, la moglie di John, la quale afferma che suo marito è morto per un attacco di cuore qualche mese prima. La versione di Maud è confermata da suo fratello Adam, medico curante di John, ma Jessica non può crederci e con l'intento di far luce sulla vicenda chiede aiuto ad una sua vecchia conoscenza, l'investigatore privato Harry McGraw.

Fuori giocoModifica

La signora Fletcher si reca a Scottsdale per assistere al debutto di suo nipote Johnny in un'importante squadra di baseball, i Tucson Comets, ma la prima partita finisce male e Johnny si attribuisce la colpa della sconfitta. Nel corso della cena post-partita Jessica assiste ad un litigio tra la bella giornalista sportiva Loretta Lee e Charley Holcomb, amico e compagno di squadra di Johnny. L'indomani Loretta viene ritrovata morta nella sua stanza, messa a soqquadro per inscenare una rapina finita male...

Jessica e la mela (prima parte)Modifica

Per molti anni Eudora McVeigh è stata considerata la giallista più amata d'America. Adesso però la popolarità della donna è scemata e la scrittrice è stata superata nelle classifiche di vendita da Jessica Fletcher. Amareggiata e furiosa, Eudora si reca a Cabot Cove e si presenta alla porta di Jessica con un cesto di mele, fingendosi interessata alla sua amicizia. In realtà l'obiettivo di Eudora è quello di rubare alla sua rivale le bozze del suo prossimo libro, ma suo marito Hank la segue per poterla tenere d'occhio, preoccupato che abbia intenzioni peggiori.

Jessica e la mela (seconda parte)Modifica

Eudora viene arrestata dallo sceriffo dopo che il dottor Hazlitt è stato ricoverato in gravi condizioni per aver assaggiato una delle mele del cesto che la scrittrice aveva donato a Jessica. Eudora giura di non aver avvelenato la mela e ammette di aver rubato gli appunti di Jessica, che crede alla sua versione. Intanto lo sceriffo Metzger si occupa delle indagini sull'investigatore morto.

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione