Apri il menu principale

Episodi di SpongeBob (seconda stagione)

lista di episodi della seconda stagione

1leftarrow blue.svgVoce principale: SpongeBob.

La seconda stagione di SpongeBob è stata trasmessa in USA dal 26 ottobre 2000 al 6 settembre 2002 e consiste in 20 episodi, a loro volta suddivisi in 2 mini-episodi, della durata di circa 10 minuti.

# Prima TV USA Stati Uniti Prima TV ITA Italia Titolo originale Titolo italiano
21 (1) 2 novembre 2000 12 marzo 2005 Your Shoe's Untied Nodi e stringhe
Squid's Day Off Il giorno libero di Squiddi
22 (2) 26 ottobre 2000 16 marzo 2005 Something Smells Alito puzzolente
Bossy Boots Perla al lavoro
23 (3) 16 novembre 2000 1º aprile 2005 Big Pink Loser Un trofeo per Patrick
Bubble Buddy Amico bolla
24 (4) 28 dicembre 2000 27 marzo 2005 Dying for Pie Un regalo esplosivo
Imitation Krabs L'imitabile Kreb
25 (5) 17 febbraio 2001 3 aprile 2005 Wormy Attenti al mostro!
Patty Hype Colori e sapori
26 (6) 6 marzo 2001 18 aprile 2005 Grandma's Kisses I baci della nonna
Squidville Un paradiso per Squiddi
27 (7) 5 maggio 2001 23 aprile 2005 Pre-Hibernation Week Il pre-letargo!
Life of Crime Vita da criminali
28 (8) 6 dicembre 2000 31 dicembre 2005 Christmas Who? Natale negli abissi
29 (9) 5 marzo 2001 1º maggio 2005 Survival of the Idiots Attenti alla belva
Dumped Mollato!
30 (10) 7 marzo 2001 3 maggio 2005 No Free Rides A un passo dalla patente
I'm Your Biggest Fanatic Un ammiratore sfegatato
31 (11) 27 novembre 2000 23 maggio 2005 Mermaid Man and Barnacle Boy III Sostituti dei supereroi
Squirrel Jokes Battute infelici
32 (12) 8 marzo 2001 1º gennaio 2006 Pressure Sfida di terra e di mare
The Smoking Peanut Il caso dell'ostrica gigante
33 (13) 7 marzo 2001 2 giugno 2005 Shanghaied Schiavi
Gary Takes a Bath Gary si fa un bagno
34 (14) 21 gennaio 2002 15 giugno 2005 Welcome to the Chum Bucket Benvenuto al Chum Bucket
Frankendoodle Un disegno mostruoso
35 (15) 7 settembre 2001 4 luglio 2005 The Secret Box La scatola segreta
Band Geeks La banda
36 (16) 6 settembre 2002 6 luglio 2005 The Graveyard Shift Il turno del terrore
Krusty Love Il granchio innamorato
37 (17) 30 novembre 2001 Procrastination Mai prendere tempo
I'm with Stupid Tontolone per finta
38 (18) 21 settembre 2001 23 settembre 2005 Sailor Mouth Una brutta parola
Artist Unknown Artista sconosciuto
39 (19) 28 settembre 2001 17 ottobre 2005 Jellyfish Hunter Cacciatori di meduse
The Fry Cook Games I giochi gastronomici
40 (20) 12 ottobre 2001 29 ottobre 2005 Squid on Strike Sciopero!
Sandy, SpongeBob, and the Worm Alle prese con il verme!

Nodi e stringheModifica

Patrick vuole sapere da SpongeBob come si allacciano le scarpe, ma la spugna, quando cerca di fare all'amico una dimostrazione, non si ricorda più la regola. Così SpongeBob è costretto a tenersi i lacci delle scarpe sciolte, cosa che non vuole far vedere a Patrick per non fare una brutta figura. Alla fine, quando combina al Krusty Krab molti disastri inciampando sui lacci sciolti, inizia a chiedere a tutti come si fanno le stringhe, persino all'Olandese Volante, ma nessuno indossa le scarpe e quindi nessuno è in grado di aiutarlo. Sarà fortunatamente Gary a riallacciare le scarpe a SpongeBob insegnandogli tramite una canzone che fare i nodi e le stringhe non è affatto difficile.

Il giorno libero di SquiddiModifica

È una giornata di primavera, ma SpongeBob e Squiddi devono lavorare al Krusty Krab nonostante non ci siano clienti. Mr. Krab sente che Squiddi ha fatto cadere delle monetine e le recupera per lavarle: una cade nello scarico e, nel cercare di riprenderla, il vecchio granchio si procura un bernoccolo in testa venendo ricoverato in ospedale. SpongeBob e Squiddi rimangono da soli nel ristorante e il calamaro scarica furbescamente anche il suo incarico su SpongeBob facendogli indossare due berretti da lavoro, mentre lui vuole godersi una giornata di relax. Tuttavia non ci riesce perché è preoccupato da cosa SpongeBob potrebbe fare da solo nel ristorante. E ogni volta che ritorna al Krusty Krab, Squiddi trova sempre il collega alla cassa e tutto è normale. Alla fine il polipo scopre che non ci sarebbero potuti essere problemi perché il cartello all'ingresso era voltato su "chiuso" e i clienti non sarebbero comunque entrati. All'idea di non essersi rilassato per niente, Squiddi si sgonfia letteralmente.

Alito puzzolenteModifica

Per la colazione della domenica, SpongeBob vorrebbe prepararsi una coppa di gelato. Non trovandolo, decide di preparare qualcos'altro: uno strano miscuglio di cipolle, ketchup e vaso dei fiori. Questa bislacca "colazione" rende a SpongeBob l'alito cattivo, al punto che tutti gli stanno lontano. Patrick gli dice che potrebbe darsi che lui sia "brutto". SpongeBob quindi se ne vergogna, ma Patrick lo aiuta a superare questa timidezza, in seguito mangia anche lui l'abominevole pasto e "s'imbruttisce" anche lui. Alla fine però i due capiscono che non sono brutti: hanno solo l'alito puzzolente.

Perla al lavoroModifica

Al Krusty Krab arriva Perla, la figlia di Mr. Krab, la quale, aiutata da SpongeBob e ovviamente con la disapprovazione totale di Squiddi, dà un totale rinnovo all'ambiente del Krusty Krab, trasformandolo nel "Cuddly Krab", un "paradiso della gioventù". Il padre è scontento di ciò, ma non ha il coraggio di dirglielo di persona. Quindi assolda SpongeBob a licenziarla al suo posto, e la cosa fa prendere un colpo all'anziano granchio, che pensa anche all'inutilità delle spese compiute, quindi, tutti i tocchi personali del "Cuddly Krab" vengono relegati da SpongeBob.

Un trofeo per PatrickModifica

Patrick vorrebbe vincere un trofeo come tutti quelli vinti dal suo amico SpongeBob. Dopo infruttuosi tentativi al Krusty Krab, finiti tuttavia con la stella che riesce ad aprire un barattolo, Patrick decide, per ricevere un premio, di copiare SpongeBob comportandosi e vestendosi tale e quale a lui. La spugna, frustrata, decide di imitare Patrick a sua volta, ma Patrick non vuole tornare quello di prima. A fine episodio, Patrick riceve tuttavia un premio come "miglior fannullone degli abissi".

Amico BollaModifica

SpongeBob vuole giocare con qualche amico, ma nessuno può. Annoiandosi, decide di creare l'Amico Bolla, un uomo fatto di iridescente sapone che finirà per infastidire tutti a Bikini Bottom. Alla fine la bolla, quando Squiddi sta per scoppiarla con un ago, si anima e se ne va via, con grande stupore di Squiddi.

Un regalo esplosivoModifica

È la giornata della "dimostrazione di fratellanza fra colleghi" indetta da Mr. Krab: Squiddi deve fare perciò un regalo a SpongeBob.

Fuori dal Krusty Krab, il burbero calamaro incontra una ciurma di pirati che utilizzano torte come bombe. Squiddi ne compra una da regalare a SpongeBob, ma si rivela contenere un potente ordigno che "colpirebbe la spugna nel basso intestino" e, quindi, la ucciderebbe. Prima che lui possa rimediare all'errore, la spugna ha già mangiato la torta regalata dal suo amico. Squiddi, dilaniato dai sensi di colpa, decide di assecondare le richieste della spugna per rendere le sue ultime ore piacevoli.

L'ultima cosa che SpongeBob vuole fare nella giornata è guardare il tramonto. Squiddi, pur di non vederlo esplodere, costruisce un muro che divide lui è SpongeBob. Inizia il conto alla rovescia: arrivato allo zero si sente un boato. SpongeBob sembrerebbe essere esploso, ma in verità erano soltanto bolle di sapone esplosive. SpongeBob non ha infatti mangiato la torta, ma l'ha conservata per mangiarla con Squiddi. La spugna però inciampa su un corallo, causando l'esplosione della torta.

L'imitabile KrabModifica

Plankton, per risalire alla ricetta dei Krabby Patty, utilizza dei travestimenti. Si fa passare per Mr. Krab avvicinando SpongeBob, nella speranza di scoprire la ricetta segreta, e quando quello vero si presenta, SpongeBob ha le idee confuse e, dopo un quiz a tutti e due, manda fuori dal locale il Mr. Krab sbagliato. Alla fine, capendo chi è quello vero, lo salva da una mano affamata e si scusa con lui per averlo scambiato per un impostore, il quale sarà autodistrutto ancor prima di arrivare al Chum Bucket.

Attenti al mostro!Modifica

SpongeBob e Patrick vengono incaricati da Sandy di badare al suo bruco. I due hanno una magnifica giornata con il bruco, fino a quando non si schiude diventando una farfalla mostruosa che presto seminerà il terrore a Bikini Bottom, almeno finché Sandy non lo riporterà a casa inglobandolo in una bolla.

Colori e saporiModifica

Essendo un periodo senza clienti al Krusty Krab, SpongeBob inventa i Krabby Patty colorati, che vengono giudicati male da Mr. Krab e da Squiddi; SpongeBob assieme a Patrick apre un banco tutto suo. Dopo che l'idea della spugna ha successo, l'avido granchio fa un patto con SpongeBob: la spugna cederà il suo banco a Mr. Krab, in cambio della chiave del Krusty Krab. Dopo che i clienti del banco subiscono effetti collaterali a causa degli hamburger colorati, se la prendono con Mr. Krab, che cerca di rifugiarsi nel suo locale, ma si dimentica di aver ceduto la chiave a SpongeBob. Distratto dal suono dei cetriolini sottaceto, SpongeBob non sente le urla del granchio che lo implora di farlo entrare nel Krusty Krab.

I baci della nonnaModifica

SpongeBob è da sua nonna, e quando va al lavoro al Krusty Krab, la vecchina lo accompagna e gli dà un bacetto sulla fronte. Squiddi e i clienti deridono SpongeBob, che per questo motivo, aiutato da Patrick, decide di dimostrare di non essere più un bambino. Patrick, contraddicendosi completamente, riceve tutti gli agi dell'essere un bambino. Non potendo più reggere la farsa, SpongeBob scoppia in un violento pianto che allaga la casa della nonnina, la quale dirà a SpongeBob che non si è mai troppo grandi per ricevere affetto. I due si abbracciano incuranti delle risate irrisorie di Squiddi e dei clienti.

Un paradiso per SquiddiModifica

Dopo che SpongeBob e Patrick gli distruggono la casa con i loro aspirapolveri, Squiddi dice di "essere arrivato all'ultima goccia", e di desiderare di trasferirsi altrove. Ed ecco che il luogo ideale gli si presenta davanti: il "Villaggio Tentacolo", un luogo dove gli abitanti si assomigliano come gocce d'acqua e assomigliano a Squiddi in tutto e per tutto, compresi gli interessi. Squiddi, inutile dirlo, corre subito ad abitarci, ma a lungo andare si stufa di quella vita e si attira l'odio degli altri abitanti cominciando a comportarsi come SpongeBob e Patrick, che nel frattempo lo stanno cercando.

Il pre-letargo!Modifica

Sandy è nella settimana pre-letargo, e decide di trascorrere i suoi giorni di attività trascinando SpongeBob in una serie di sport estremi. SpongeBob, non potendo più reggerli, fugge, e Sandy coinvolge nella ricerca tutta la città. Gli abitanti si nascondono infine sotto la roccia di Patrick, dove trovano SpongeBob. I pesci lo tirano fuori dalla roccia, e lì SpongeBob raccoglie coraggio per rivelare a Sandy come si sente con quegli sport estremi, ma è già addormentata per il letargo, e anche SpongeBob si addormenta.

Vita da criminaliModifica

SpongeBob e Patrick fanno notare a Mr. Krab una serie di oggetti estranei alla proprietà del Krusty Krab, e il granchio dice che li ha "presi in prestito" (in verità li ha rubati). I due vanno alla fiera, ma, non avendo il becco di un quattrino, prendono in prestito un palloncino rosso. Il palloncino scoppia praticamente subito, e i due, non potendo restituirlo, si sentono due criminali e fuggono da Bikini Bottom. Tutto va bene finché mangiano due barrette al cioccolato, e Patrick, non ricordando di averla già mangiata, accusa SpongeBob di avergliela rubata. I due corrono dalla polizia a farsi la spia a vicenda, ma dicono alla fine che hanno "rubato" il palloncino. I due poliziotti rivelano che era la giornata del palloncino gratis e li lasciano andare con due lecca lecca.

Natale negli abissiModifica

Siamo nel periodo di Natale: Patchy il pirata, il presidente del fanclub di SpongeBob, e il suo pappagallo Potty si apprestano a celebrarlo. Patchy decide di raccontare allo spettatore del primissimo Natale di Bikini Bottom.

SpongeBob va nella cupola di Sandy per un incontro di karate, ma la trova ad addobbare la quercia con delle lucine. Credendo si tratti di un incendio, SpongeBob le getta l'acqua addosso. Sandy, irritata, chiede a SpongeBob se conosce il Natale: alla sua risposta negativa gli spiega il significato della festa e chi è Babbo Natale. SpongeBob decide di diffondere in città questa festività incitando gli abitanti a scrivere una letterina per Babbo Natale. L'unico che non si lascia coinvolgere è Squiddi, che non crede per niente a Babbo Natale e si rifiuta di scrivergli malgrado i solleciti di SpongeBob. Il gruppo attende l'arrivo di Babbo Natale per tutta la notte, ma, quando questi non arriva, perde lo spirito natalizio abbandonando SpongeBob deprimente. Squiddi, molto sgarbatamente, si gongola alla sua faccia e gli scatta pure una foto mentre piange. Tuttavia riceve un regalo da parte di SpongeBob: un clarinetto animato di legno fatto a mano. Dopo aver ricevuto il regalo e vedendo SpongeBob che toglie tristemente le decorazioni da casa sua, si pente di essersi comportato così male e, per farlo felice, si traveste da Babbo Natale e regala la sua merce a SpongeBob e a tutti gli abitanti della città, ricevendo per questo motivo le congratulazioni del vero Babbo.

Attenti alla belva!Modifica

SpongeBob e Patrick entrano nella cupola di Sandy, e scoprono che è in letargo. All'interno della cupola è infatti inverno, e tutto è bianco per la neve. SpongeBob e Patrick giocano assieme con la neve, facendo un gran baccano disturbando perciò Sandy, diventata grassa per la scorta invernale. Sandy stava per altro sognando di essere uno sceriffo a caccia di fuorilegge nel Far West, e nel suo dormiveglia prende i due per i banditi del sogno e li insegue per massacrarli, però riescono a evitare il peggio. Tuttavia rimangono bloccati nella cupola perché la porta è ghiacciata. I due all'interno congelano per il freddo e decidono di fare qualcosa di azzardato: strappare la pelliccia della mastodontica Sandy e scaldarsi con quella. Presto però arriva la primavera, e quando Sandy si accorge che SpongeBob e Patrick le hanno rubato la pelliccia, li costringerà a stringersi intorno a lei con le pellicce.

Mollato!Modifica

SpongeBob gioca con Gary. Patrick arriva e la lumaca sembra attratta da lui. Lì per lì SpongeBob permette loro di giocare assieme, ma il tempo passa e SpongeBob si sente trascurato. Arriva persino a procurarsi altri animali per far concorrenza, ma invano. SpongeBob, sentendosi messo da parte, piange disperatamente implorando Gary di tornare da lui. Tuttavia si scopre alla fine che Gary era attratto dai biscotti che Patrick aveva in tasca.

A un passo dalla patenteModifica

SpongeBob fallisce nuovamente l'esame per la patente. La signora Puff, stufa e terrorizzata all'idea di un altro anno con il suo più ripetente studente, decide di ricorrere a una scappatoia e, con il pretesto del "credito-extra", promuove SpongeBob e gli consegna l'agognata patente. Tuttavia si accorge presto di aver fatto la cosa sbagliata perché pensa a che ritorsioni potrebbe avere dare la patente a SpongeBob ancora non pronto. Tornata a casa l'insegnante trova una festa in suo onore con SpongeBob e i suoi genitori, i quali regalano al figlio una barca nuova di zecca. SpongeBob sviene per l'emozione sulla torta venendo accompagnato a casa dai genitori con la raccomandazione di non toccare la barca. Intanto la Puff è decisa a porre rimedio al suo sbaglio e, quella stessa notte, ruba la barca di SpongeBob, con quest'ultimo dentro. Inizia un rocambolesco inseguimento tra studente e insegnante, che culminerà nello schianto con un'auto di polizia. SpongeBob annuncia infine alla signorina Puff che può uscire prima di prigione se accetterà di dare lezioni gratuite di guida.

Un ammiratore sfegatatoModifica

SpongeBob e Patrick vanno all'Expo dei cacciatori di meduse e lì incontrano i Jellyspotters, un club di cacciatori di meduse capitanato dal cetriolo di mare Kevin. SpongeBob vuole unirsi a loro, ma Kevin lo sottopone a una serie di test via via più difficili. Presto risulta chiaro che Kevin e gli altri vogliono solo umiliare SpongeBob, ma quando verranno attaccati da una medusa re, proprio SpongeBob li salverà. Tuttavia Kevin si rifiuta di associarlo, ma riceverà il suo giusto castigo: essere privato della sua corona (un pezzo di testa). Patrick dice poi a SpongeBob che venerare i propri eroi può essere dannoso.

Sostituti dei supereroiModifica

Waterman & Supervista si apprestano ad andare in vacanza, e con le dovute raccomandazioni affidano a SpongeBob e Patrick il loro covo. Tuttavia i due scongelano un nemico dei due anziani supereroi: Man Ray. SpongeBob e Patrick decidono di insegnargli ad essere buono, attivando una cintura solleticante ogniqualvolta si comporterà da malvagio. Alla fine, dopo un fallito colpo in banca, Man Ray temporaneamente si redime.

Battute infeliciModifica

Alla serata cabaret del Krusty Krab, SpongeBob ha uno scarso successo a intrattenere i clienti, almeno finché non se ne esce con delle battute sulla presunta stupidità degli scoiattoli. Sandy però si imbarazza a queste battute, e prova a parlarne con SpongeBob, ma nulla da fare. La spugna avrà il suo karma quando Sandy si finge stupida e lo gonfia con un tubo per bagnare il giardino. La seconda sera poi chiarisce la situazione.

Sfida di terra e di mareModifica

Tra Sandy e i suoi amici marini scoppia una competizione per stabilire se siano meglio le creature marine o terrestri, e la cosa degenera al punto che Sandy rischierà di soffocare senza casco e SpongeBob e gli altri di venire divorati in superficie da uno stormo di gabbiani. Sandy li salverà, e poi tutti si scuseranno.

Il caso dell'ostrica giganteModifica

È la giornata gratis allo zoo di Bikini Bottom e Mr. Krab ne approfitta. Nel frattempo SpongeBob e Patrick vogliono vedere un'ostrica gigante di nome Clamu esibirsi. Clamu, però, sta dormendo e SpongeBob la sveglia tirandole una nocciolina. L'ostrica, dopo essersi svegliata, si mette a gridare talmente tanto forte che si sente in tutto il mondo e SpongeBob si sente in colpa perché pensa di essere stato lui a far gridare l'ostrica. Alla fine si scopre che il vero colpevole è Mr. Krab: ha rubato la perla dell'ostrica in quanto era la giornata gratis. Per fargliela pagare, i pesci lanciano le noccioline addosso al granchio.

SchiaviModifica

SpongeBob fa colazione, quando all'improvviso un'ancora piomba sul tetto di casa sua. Risalendo la catena, lui, Squiddi e Patrick scoprono che è l'Olandese Volante con la sua nave. Il pirata, a seguito di un commento offensivo sulla sua barca da parte di Squiddi, schiavizza SpongeBob e Patrick, e butta Squiddi in una terrificante dimensione parallela. Dal momento che SpongeBob e Patrick non sono idonei a lavorare con l'Olandese, quest'ultimo decide di mangiarli. I due rubano la calza da cena dello spettro, il quale concede loro tre desideri in cambio della calza. Patrick spreca il primo desiderio e SpongeBob desidera che Squiddi ritorni e che l'Olandese diventi vegetariano. Il trio però non è ancora fuori pericolo: essendo diventati dei frutti, l'Olandese li insegue affamato.

Gary si fa un bagnoModifica

L'episodio segue le varie strategie messe in atto da SpongeBob per convincere Gary a fare il bagno, incluso assorbire l'acqua della vasca in modo che "se Gary non va nella vasca, sarà la vasca ad andare da Gary". Arrampicatosi su un albero credendo di trovarvi Gary, trova solo una cosa simile a Gary: un giradischi! Alla fine SpongeBob cade in una pozza di fango sporcandosi da cima a fondo. Il copione si rovescia ed è quindi ora SpongeBob a doversi lavare.

Benvenuto al Chum BucketModifica

Mr. Krab va a giocare a carte con Plankton, come ogni martedì sera da 15 anni, e rivela di non aver mai perso. Tuttavia, stavolta Krab perde e, cosa peggiore, la posta in gioco era il contratto di lavoro di SpongeBob, il quale è ora costretto a lavorare per Plankton. L'ambiente di lavoro del Chum Bucket è cupo e deprimente, ma Plankton, anche dietro suggerimento di Karen, la sua moglie computerizzata, decide di agevolare a SpongeBob l'ambiente di lavoro. Ma in seguito a tutte le agiatezze ricevute, SpongeBob si rifiuta di preparare un Krabby Patty per Plankton, che mette il suo cervello in uno SpongeBob-robot, ottenendo però lo stesso risultato di prima, avendo ora il cervello della spugna. Il diabolico batterio non ne può più e lo restituisce a Mr. Krab: granchio e spugna sono finalmente riuniti.

Un disegno mostruosoModifica

A un artista cade in acqua la matita, che viene trovata da SpongeBob e Patrick. I due scoprono che la matita fa diventare realtà tutti i disegni realizzati con essa, e quindi SpongeBob crea una versione imbruttita di sé stesso: Scarabocchio (DoodleBob in originale). Il disegno prende il sopravvento, e SpongeBob allora lo cancella con la gomma della matita, ma dimentica il braccio, con cui Scarabocchio si ridisegna assetato di vendetta nei confronti di SpongeBob. Alla fine SpongeBob combatte con lui e lo sconfigge spiaccicandolo su un libro e rimanda assieme a Patrick la matita su in superficie.

La scatola segretaModifica

Patrick ha una scatola segreta di cui non vuole che nessuno (nemmeno SpongeBob) scopra il contenuto. SpongeBob, stuzzicato dalla curiosità, vuole scoprirne il contenuto, facendo anche leva sulla loro forte amicizia, ma niente da fare. Una notte, non resistendo più, prova a rubare la scatola, ma Patrick se ne accorge e, alla fine gli mostra il contenuto: una corda. SpongeBob se ne va, ma il vero segreto lo si scopre tirando la corda: in uno scompartimento segreto della scatola, infatti, si vede una foto compromettente di SpongeBob risalente all'ultima festa di Natale.

La bandaModifica

Squiddi riceve una telefonata dal suo ricco rivale ed ex compagno del liceo: Squilliam Elegant III, il quale ha inoltre la qualità di direttore di una banda musicale che dovrà esibirsi tra 5 giorni nello stadio Bubble Bowl. Sfortunatamente il gruppo non può esibirsi e così il calamaro voleva sapere se Squiddi può aiutarlo. Quest'ultimo, invidioso del successo di Squilliam, gli dice di avere anch'egli una banda e di volergli dimostrare come sia migliore di lui. Squiddi organizza perciò la banda facendola comporre da SpongeBob e i suoi amici, ma questi non si dimostrano pronti dopo 4 giorni di pratica finendo per litigare. Squiddi decide di arrendersi e di andare da Squilliam a dirgli di avergli mentito, cosa che verrà fermata da SpongeBob che ha provato molto i sentimenti del vicino e ha fatto esibire la banda in modo perfetto. Infatti nel Bubble Bowl canta la canzone Sweet Victory di David Glen Eisley raggiungendo con gli amici gli applausi dagli spettatori umani. Squiddi esalta di gioia tra la folla, mentre Squilliam subisce uno shock e viene portato in ospedale.

Il turno del terroreModifica

Mr. Krab ha deciso di tenere il Krusty Krab aperto 24 ore al giorno, e perciò SpongeBob e Squiddi fanno il turno anche di notte. Squiddi decide di spaventare SpongeBob raccontandogli una storia terrificante riguardo al "Tritatore di Carne Solitario", un cuoco monco da una mano che ogni martedì sera compie la sua vendetta al Krusty Krab sotto forma di spirito. Quando i segnali del suo arrivo e una minacciosa figura in silhouette appaiono realmente, i due si spaventano a morte, ma viene rivelato che era solo un aspirante cuoco e tutti quegli effetti erano prodotti da Nosferatu.

Il granchio innamoratoModifica

Mentre conta l'incasso della giornata, Mr. Krab butta l'occhio sulla signora Puff, ed è amore a prima vista, ma non a primo portafoglio: durante una cena romantica con lei, Mr. Krab spende un capitale, e il granchio, combattuto tra il suo nuovo amore e la sua proverbiale tirchiaggine, coinvolge SpongeBob nel loro appuntamento romantico e continua a chiedergli di comprare oggetti per lei per poi sgridarlo di prosciugare il suo patrimonio. SpongeBob, arrivato al limite, s'infuria e se ne va borbottando parole incomprensibili, e alla fine la Puff rivelerà di sentirsi a disagio per tutti i regali e "pareggia il conto" col granchio poco prima di baciarlo in fronte.

Mai prendere tempoModifica

La signora Puff affida a SpongeBob, ed alla sua classe di scuola guida, il compito di scrivere un tema di 800 parole (entro il giorno seguente) su cosa non fare davanti ad un semaforo. SpongeBob una volta tornato a casa si distrae, non riesce a farlo e cerca in tutti i modi di occuparsi di qualcos'altro per non scrivere il tema: ad esempio dà da mangiare a Gary, pulisce la casa, telefona a Patrick e parla col postino. Alla fine però SpongeBob si accorge di essersi addormentato e di aver sognato tutto ed, essendo a 5 minuti dalla consegna, trascrive tutto quello che ha fatto nel sogno. Una volta arrivato alla scuola guida, invece di consegnare il compito, però, la signora Puff gli dice che in realtà oggi per un imprevisto la lezione è saltata e che invece del tema porterà la classe davanti ad un vero semaforo, rendendo gli "sforzi" di SpongeBob inutili.

Tontolone per fintaModifica

Patrick riordina casa sua per la visita dei suoi genitori, che a detta sua l'hanno sempre considerato un buono a nulla. A questo punto SpongeBob decide di aiutare Patrick a ben figurare davanti ai suoi genitori apparendo lui un tontolone. Solo che la famiglia finisce per crederci veramente e SpongeBob, non potendone più, scappa via. Alla fine i veri genitori di Patrick bussano alla sua roccia, e quegli altri si ricordano di non avere figli.

Una brutta parolaModifica

Mentre sta per buttare la spazzatura del Krusty Krab, SpongeBob vede che sul bidone dell'immondizia vi è scritta una parolaccia (che viene ovviamente censurata) e pensa che sia una buona parola da dire. Il giorno dopo SpongeBob e Patrick dicono la parolaccia a tutti i clienti del Krusty Krab, creando però troppi pasticci. Più tardi, Mr. Krab scopre tutto e, arrabbiato, spiega loro che hanno detto una brutta parola e si fa promettere che non la diranno più. I due amici decidono di ubbidire a Krab, ma, durante un gioco, SpongeBob si stufa di perdere ogni volta e pronuncia la parolaccia, cosa che farà poi anche Patrick. I due vanno da Mr. Krab a fare la spia a vicenda, che per punirli intende far riverniciare loro il Krusty Krab. Improvvisamente Krab inciampa su un sasso e finisce per dire molte parolacce. SpongeBob e Patrick corrono da sua madre a riferire la notizia, ma questa, arrabbiata per le parolacce, obbliga tutti e tre a ridipingere la sua casa.

Artista sconosciutoModifica

Dopo aver aperto la sua scuola d'arte, Squiddi scopre che il suo unico allievo è SpongeBob e che a differenza sua ha un talento naturale; geloso per la sua arte, Squiddi fa una critica alla spugna, che se ne va triste. Quando poi arriva un ricchissimo collezionista d'arte e trova stupenda la statua scolpita da SpongeBob, Squiddi si prende il merito; in seguito la statua si rompe e Squiddi è costretto a ritrovare SpongeBob e incoraggiarlo a scolpirne un'altra. Tuttavia, SpongeBob non riesce a scolpire un'altra statua, facendo andare fuori di testa il calamaro, che spaccando tutto crea senza accorgersene una statua meravigliosa. Quando arriva il collezionista, Squiddi dice che la causa di quello che ha fatto è l'uomo delle pulizie, che riceverà dei pregi dal collezionista.

Cacciatori di meduseModifica

SpongeBob cattura una medusa e raccoglie il suo nettare. Durante una pausa pranzo al Krusty Krab, spalma la gelatina sul suo Krabby Patty, e quando Mr. Krab si accorge del successo riscosso coi clienti dal nuovo menù, chiede in continuazione a SpongeBob di catturare altre meduse. Una notte, SpongeBob viene catturato da una medusa blu, la quale lo conduce in una fabbrica segreta dove le meduse vengono praticamente torturate per il loro nettare, a capo della quale c'è Mr. Krab, sempre per sete di profitto. SpongeBob è indignato al vedere le atrocità del capo, ma l'avido granchio riceverà il proprio karma: le meduse, liberate dal suo stesso comando vocale, lo assaliranno e lo riempiranno di punture.

I giochi gastronomiciModifica

A Bikini Bottom si svolgono i "giochi gastronomici" (parodia dei Giochi olimpici) e gareggeranno il Krusty Krab contro il Chum Bucket, rappresentati rispettivamente da SpongeBob e da Patrick. I due amici, nonostante la loro grande amicizia, sono costretti a competere. Dopo una serie di sfide, il loro punteggio è pari e, per decretare il vincitore, si devono sfidare al "wrestling sul panino". Durante la sfida, a entrambi cadono i pantaloni: SpongeBob nota le mutande gialle di Patrick, e quest'ultimo quelle rosa della spugna. I due amici, commossi, decidono di fare la pace e di andarsene, con grande disappunto di Mr. Krab, di Plankton e del pubblico.

Sciopero!Modifica

Squiddi è stanco dell'avarizia di Mr. Krab e decide di scioperare. SpongeBob si unisce allo sciopero e si ritrova licenziato con Squiddi. Durante la protesta, Squiddi afferma che potrebbe essere ad oltranza, SpongeBob lo prende in parola e smantella il Krusty Krab, proprio quando Squiddi chiarisce la questione con Krab. A vedere il suo locale distrutto, il granchio obbliga i due a lavorare per l'eternità per risarcirlo.

Alle prese con il verme!Modifica

Un gigantesco verme passa per Bikini Bottom divorando tutto. Sandy è disposta a tutto per stanarlo, ma si scontra con il protezionismo di SpongeBob, che teme per la sua sicurezza. Sandy alla fine annoda quello che sembra essere il verme, ma in realtà era solo la sua lingua. I due si ritrovano inseguiti dal bestione, finché non lo fanno precipitare in un burrone, dove i cittadini di Bikini Bottom, dietro suggerimento di Patrick, avevano trasferito la città per essere più sicuri.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione