Apri il menu principale

Eptathlon femminile

specialità di atletica leggera
Eptathlon
Osaka07 D2A Heptathlon Final.jpg
L'arrivo di una prova degli 800 m piani (gara conclusiva dell'eptathlon)
FederazioneIAAF
ContattoNo
GenereFemminile
Indoor/outdoorOutdoor
Campo di giocoPista e campo
Olimpicodal 1984
Detentore titolo mondialeBelgio Nafissatou Thiam (2017)
Detentore titolo olimpicoBelgio Nafissatou Thiam (2016)

L'eptathlon femminile è una specialità dell'atletica leggera che contempla 7 gare di altrettante discipline diverse. Fa parte delle prove multiple, si disputa esclusivamente all'aperto ed è inserita nei programmi di tutte le manifestazioni internazionali di atletica leggera.

Indice

CaratteristicheModifica

La gara si svolge in due giornate consecutive, quattro prove nella prima giornata e tre nella seconda e conclusiva. Ad ogni prestazione ottenuta è associato un punteggio, secondo delle tabelle dette tabelle ungheresi. Al termine delle sette prove la somma dei risultati determina l'atleta vincente.

La gara indoor corrispondente, anch'essa inserita nei programmi delle varie manifestazioni internazionali, è il pentathlon, che invece si compone di cinque prove.

Programma delle gareModifica

Nella prima giornata si svolgono:

Nella seconda:

L'eptathlon fu inserito nel programma olimpico a partire dai Giochi olimpici di Los Angeles 1984, in sostituzione del pentathlon.

Tabella punteggiModifica

Variazioni della tabellaModifica

Tabella in vigoreModifica

La tabella in vigore per il calcolo dei punteggi dell'eptathlon femminile outdoor si serve di tre formule:[1]

  • Punteggio = a • (b - T) c - per le corse
  • Punteggio = a • (M - b) c - per i salti
  • Punteggio = a • (D - b) c - per i lanci

Dove T è il tempo (espresso in secondi/centesimi) stabilito dall'atleta, M è la misura (espressa in centimetri), D è la distanza (espressa in metri) ed i coefficienti a, b e c sono i seguenti per ogni prova:

Specialità Unità di misura a b c
200 m piani Secondi 4,99087 42,50 1,81
800 m piani Secondi 0,11193 254,00 1,88
100 m ostacoli Secondi 9,23076 26,70 1,835
Salto in alto Centimetri 1,84523 75,00 1,348
Salto in lungo Centimetri 0,188807 210,00 1,41
Getto del peso Metri 56,0211 1,50 1,05
Lancio del giavellotto Metri 15,9803 3,80 1,04

Per quanto riguarda le unità di misura: per i 200 m, gli 800 m e i 100 ostacoli si considerano i secondi (con le relative frazioni); per il salto in lungo e il salto in alto si considerano i centimetri; per il getto del peso e il lancio del giavellotto si considerano i metri (con le relative frazioni).

Esempi
  • Gara su pista: 22"95 sui 200 m = a • (b - T) c = 4,99087 x (42,50 - 22,95) 1,81 = 1084,30 = 1084 (si approssima sempre per difetto)
  • Salto: 7,14 m nel lungo = a • (M - b) c = 0,188807 x (714-210) 1,41 = 1220,23 = 1220 (si approssima sempre per difetto)
  • Lancio: 55,24 m nel giavellotto = a • (D - b) c = 15,9803 x (55,24 - 3,80) 1,04 = 962,36 = 962 (si approssima sempre per difetto)

RecordModifica

 
Jackie Joyner-Kersee, primatista mondiale della specialità
 
Carolina Klüft, detentrice del record europeo

Statistiche aggiornate al 1º agosto 2018.[2]

Punti Atleta Luogo Data
  7 291   Jackie Joyner-Kersee   Seul 24 settembre 1988
  7 291   Jackie Joyner-Kersee   Seul 24 settembre 1988
  6 423   Margaret Simpson   Götzis 29 maggio 2005
  6 942   Ghada Shouaa   Götzis 26 maggio 1996
  7 032   Carolina Klüft   Osaka 26 agosto 2007
  7 291   Jackie Joyner-Kersee   Seul 24 settembre 1988
  6 695   Jane Flemming   Auckland 28 gennaio 1990
  6 285   Evelis Aguilar   Barranquilla 1º agosto 2018

Legenda:

 : record mondiale
 : record olimpico
 : record africano
 : record asiatico
 : record europeo
 : record nord-centroamericano e caraibico
 : record oceaniano
 : record sudamericano

Migliori atleteModifica

Statistiche aggiornate al 28 maggio 2017.[3]

Punti Atleta Luogo Data
1. 7 291   Jackie Joyner-Kersee   Seul 24 settembre 1988
2. 7 032   Carolina Klüft   Osaka 26 agosto 2007
3. 7 013   Nafissatou Thiam   Götzis 28 maggio 2017
4. 7 007   Larisa Turčinskaja   Brjansk 11 giugno 1989
5. 6 985   Sabine Braun   Götzis 31 maggio 1992
6. 6 955   Jessica Ennis-Hill   Londra 4 agosto 2012
7. 6 942   Ghada Shouaa   Götzis 26 maggio 1996
8. 6 897   Sabine John   Seul 24 settembre 1988
9. 6 889   Eunice Barber   Arles 5 giugno 2005
10. 6 859   Natalya Shubenkova   Kiev 21 giugno 1984

Eptatlete celebriModifica

La statunitense Jackie Joyner-Kersee è ritenuta la più grande eptatleta di tutti i tempi. È stata la dominatrice della specialità sin dalla sua introduzione agli inizi degli anni ottanta: argento alle Olimpiadi del 1984 a soli cinque punti dall'australiana Glynis Nunn, vinse poi due titoli mondiali (1987 e 1993) e due titoli olimpici (1988 e 1992). È stata la prima donna a superare la quota di 7 000 punti, nel 1986 ai Goodwill Games. Suo anche il record mondiale, 7 291 punti, stabilito il 24 ottobre 1988 a Seul durante i Giochi olimpici.

Negli anni 2000 ha primeggiato la svedese Carolina Klüft, vincitrice dell'eptathlon ai mondiali di Saint-Denis 2003 con 7 001 punti, terza donna di sempre a superare la barriera dei 7 000 punti (dopo la Joyner-Kersee e la sovietica Larisa Turčinskaja), seguito dall'oro ai Giochi olimpici di Atene l'anno dopo. Nel suo palmarès figurano altri due titoli mondiali (2005 e 2007) e due titoli europei (2002 e 2006).

Vincitrici nelle manifestazioni internazionaliModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) IAAF Scoring Tables for Combined Events (PDF), rfea.es. URL consultato il 10 settembre 2018.
  2. ^ (EN) Records - Women's heptathlon, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Top lists - Heptathlon women, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 28 maggio 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera