Ermeni Suleyman Pascià

Ermeni Suleyman Pascià

Gran visir dell'Impero ottomano
Durata mandato 19 agosto 1655 –
28 febbraio 1656
Monarca Mehmed IV
Predecessore Kara Dev Murad Pascià (II mandato)
Successore Gazi Hüseyin Pascià

Ermeni Suleyman Pascià letteralmente "Solimano l'armeno", in armeno: Էրմենի Սուլեյման Փաշա?, definito "Koca" (in turco: il grande) (Malatya, 1607Istanbul, 28 febbraio 1687) è stato un politico ottomano di origine armena.

Fu Gran Visir dell'Impero Ottomano dal 19 agosto 1655 al 28 febbraio 1656.[1] Ha frequentato la scuola dell'Enderûn. Fu governatore di Sivas poi di Erzurum. Sposò la figlia del sultano Ibrahim I, Ayşe Sultan. Dopo essere stato retrocesso dalla posizione di Gran Visir, fu nominato prima beilerbei della Bosnia e poi Caimacam di Istanbul, Özü e di nuovo Erzurum. Dopo quest'ultima posizione, si ritirò e morì a Istanbul.[2]

NoteModifica

  1. ^ (TR) İsmail Hâmi Danişmend, Osmanlı Devlet Erkânı, İstanbul, Türkiye Yayınevi, 1971, p. 40.
  2. ^ (TR) Meydan Larousse Büyük Lugât ve Ansiklopedi, 1965.

Voci correlateModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie