Apri il menu principale
Ermete Novelli

Ermete Novelli (Lucca, 5 maggio 1851Napoli, 30 gennaio 1919) è stato un attore teatrale italiano.

È considerato uno dei più grandi maestri dell'arte drammatica italiana.

BiografiaModifica

È il primogenito di una nobile e antica famiglia (una di quelle dodici, racconta Ermete stesso) della famosa "Colonna dell'ospitalità" di Bertinoro.

Debutta in teatro giovanissimo e in breve tempo, dopo aver lavorato con il celebre Luigi Bellotti Bon, diventa uno dei più apprezzati interpreti teatrali italiani, dapprima nel genere pochadistico - assieme a Claudio Leigheb - e a partire dal 1890 in quello shakespeariano[1].

Nel 1900, per primo, fonda in Italia un teatro stabile, la "Casa Goldoni" presso il Teatro Valle di Roma. Nel 1902 torna a Bertinoro e scrive "Foglietti sparsi narranti la mia vita", opera che ebbe pubblicazione postuma a cura del figlio Enrico (detto Yambo), che sarà celebre illustratore, artista e autore di libri per ragazzi. Morì nel 1919 sul palcoscenico del Teatro Comunale “Vittorio Emanuele II” di Benevento, durante una recita. Di fronte alla sua casa di Bertinoro, un'erma (busto scolpito posto su una colonnina) lo ricorda ai passanti nella piazza a lui dedicata.

 
Ermete Novelli nei panni di Shylock

Fu anche attore cinematografico: Shylock o il mercante di Venezia (1910), Re Lear (1910) e La gerla di papà Martin (1914), tra gli altri, dove recita a fianco di Francesca Bertini, e della seconda moglie Olga Giannini.

Ermete Novelli fece parte della Massoneria[2][3].

Premio Ermete NovelliModifica

Nel 2002 è stato fondato dal maestro Leonardo Bragaglia e dall'editore Paolo Emilio Persiani il Premio Ermete Novelli. Il premio, con cadenza biennale viene consegnato come riconoscimento alla carriera di grandi attori che abbiano battuto un repertorio simile a quello di Novelli o che gli si siano avvicinati per altri meriti artistici.

Ecco le edizioni con i relativi premiati:

NoteModifica

  1. ^ Questa informazione è tratta dalla seguente pagina
  2. ^ Attori e uomini di spettacolo massoni, su Gran Loggia d'Italia degli Alam. URL consultato il 2 Ottobre 2018 (archiviato il 22 giugno 2015).
  3. ^ Michele Canosa, Helen Claudia Doyle e Maura Vecchietti, 1905, La presa di Roma: alle origini del cinema italiano, Cineteca Bologna, 2006, p. 220, ISBN 9788880123521, OCLC 255524421. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato il 3 ottobre 2018).

BibliografiaModifica

  • Ermete Novelli, Foglietti Sparsi Narranti la mia vita (a cura di Yambo), Arnoldo Mondadori, Roma, 1919.
  • Giuseppe Pardieri, Ermete Novelli, Cappelli, Bologna, 1965.
  • Paolo Emilio Persiani, Ermete Novelli sublime guitto, Edizioni Il Ponte Vecchio, Cesena, 2002.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3238776 · ISNI (EN0000 0000 7100 7729 · SBN IT\ICCU\RAVV\085947 · LCCN (ENn80024320 · GND (DE117068500 · BNF (FRcb11943773j (data) · NLA (EN36566798 · BAV ADV10991874 · WorldCat Identities (ENn80-024320