Erminio di Lobbes

Sant'Erminio

Abate

 
Morte25 aprile 737
Venerato daTutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza25 aprile

Erminio di Lobbes, latino Erminus (... – Lobbes, 25 aprile 737), è stato un vescovo e abate franco.

BiografiaModifica

Originario della zona di Laon, studiò nella scuola cattedrale di Laon e fu ordinato prete dal vescovo di Laon, Madelgario. La sua reputazione di santità giunse a Lobbes ove fu invitato presso l'Abbazia di san Pietro dall'abate Ursmaro di Lobbes.

Entrato nell'abbazia divenne discepolo di Ursmaro che lo propose come successore nel 711. Eletto abate dalla comunità monastica dopo la morte di Ursmaro, nel 713, vi lasciò una reputazione di saggezza e di santità.[1][2].

CultoModifica

Il suo biografo, Ansone di Lobbes (†800), gli attribuisce anche il dono della preveggenza. Morì a Lobbes il 25 aprile 737 e la sua salma fu inumata nella cripta della Collegiale di Sant'Ursmaro. Il suo sarcofago, ben conservato, ne è una delle attrazioni.

La memoria liturgica di sant'Erminio cade il 25 aprile.

NoteModifica

  1. ^ Boulmont, 1907, p. 85
  2. ^ Joachim Vos, Tomo I, 1865, pp. 106-111

BibliografiaModifica

  • (FR) Une Vita Ermini fut écrite par l’abbé Anson de Lobbes entre 750 et 768. Cette biographie est publiée dans les Acta Sanctorum des Bollandistes (Mois d’avril, vol. III).
  • (FR) Gustave Boulmont, Les fastes de l'abbaye d'Aulne la riche de l'ordre de Cîteaux, Gand+Namur, Vanderpoorten+Delvaux, 1907. URL consultato il 21 giugno 2013.
  • (FR) Joachim Vos, Lobbes. Son abbaye et son chapitre, Louvain, Ch.Peeters, 1865. (Tomo I, pagine 456)
  • (FR) Joachim Vos, Lobbes. Son abbaye et son chapitre, Louvain, Ch.Peeters, 1865. (Tomo II, pagine 611)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica