Apri il menu principale

Ernesto Castano

calciatore italiano
Ernesto Castano
Juventus FC - 1967 - Ernesto Castano.jpg
Castano alla Juventus nel 1967
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1971
Carriera
Giovanili
1948-1956 Flag maroon HEX-7B1C20.svg Balsamese
Squadre di club1
1956-1957 Legnano 26 (0)
1957-1958 Triestina 31 (0)
1958-1970 Juventus 265 (0)
1970-1971 Lanerossi Vicenza 5 (0)
Nazionale
1959-1969 Italia Italia 7 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Italia 1968
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ernesto Castano (Cinisello Balsamo, 2 maggio 1939) è un ex calciatore italiano, di ruolo libero. Campione europeo con la Nazionale italiana nel 1968.

CarrieraModifica

ClubModifica

 
Castano (in piedi, secondo da destra) nel Legnano del 1956-1957

Cresciuto nella Balsamese, nel 1956 passò in Serie B al Legnano con cui si affermò immediatamente titolare nonostante fosse appena diciassettenne. L'anno successivo approdò alla Triestina, sempre tra i cadetti, con cui vinse il torneo cadetto del 1957-1958 prima di accasarsi l'estate seguente alla Juventus.

Coi bianconeri esordì in Serie A il 22 novembre di quell'anno contro il Bari, a vent'anni, quanto i torinesi avevano appena vinto il loro decimo scudetto. Pur giocando saltuariamente, fece parte della squadra del Trio Magico che fece suoi i titoli italiani del 1960 e 1961, nonché le Coppe Italia del 1959 e del 1960.

Tra i suoi successi all'ombra della Mole si contano anche un'altra coppa nazionale, nel 1965 – anno in cui divenne inoltre capitano dei piemontesi –, e lo scudetto del 1967, rimasto nella memoria collettiva per il sorpasso all'ultima giornata sulla Grande Inter di Helenio Herrera.

Chiuse la carriera all'età di trentadue anni, nel 1971, dopo una manciata di presenze con il L.R. Vicenza.

NazionaleModifica

 
Castano in Nazionale

Nonostante nella Juventus fosse diventato titolare fisso solo nel 1962, già negli anni precedenti arrivò in nazionale, con cui scese in campo la prima volta il 29 novembre 1959 a Firenze nella sfida contro l'Ungheria.

In azzurro, pur giocando solo 7 partite nell'arco di un decennio (più 3 con la nazionale B), peraltro quasi tutte concentrate nel biennio 1968-1969, partecipò al vittorioso campionato d'Europa 1968 scendendo in campo dapprima nei quarti contro la Bulgaria, poi nella semifinale vinta al sorteggio contro l'Unione Sovietica e infine nella prima finale contro la Jugoslavia.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-11-1959 Firenze Italia   1 – 1   Ungheria Coppa Internazionale -
20-4-1968 Napoli Italia   2 – 0   Bulgaria Qual. Euro 1968 -
5-6-1968 Napoli Italia   0 – 0 dts   Unione Sovietica Euro 1968 - Semif. -
8-6-1968 Roma Italia   1 – 1 dts   Jugoslavia Euro 1968 - Finale -
23-10-1968 Cardiff Galles   0 – 1   Italia Qual. Mondiali 1970 -
1-1-1969 Città del Messico Messico   2 – 3   Italia Amichevole -
29-3-1969 Berlino Est Germania Est   2 – 2   Italia Qual. Mondiali 1970 -
Totale Presenze 7 Reti 0

PalmarèsModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica