Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Gotha

Ernesto I
Ernst I, Duke of Saxe-Coburg and Gotha - Dawe 1818-19.jpg
Ritratto di Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Gotha di George Dawe, 1818. Questo dipinto fa parte della Royal Collection
Duca di Sassonia-Coburgo-Gotha
Stemma
In carica 12 novembre 1826 –
29 gennaio 1844
Predecessore sé stesso come duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Successore Ernesto II
Duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
come Ernesto III
In carica 9 dicembre 1806 –
12 novembre 1826
Predecessore Francesco Federico
Successore sé stesso come duca di Sassonia-Coburgo-Gotha
Nome completo (DE) Ernst Anton Karl Ludwig von Sachsen-Coburg und Gotha
(IT) Ernesto Antonio Carlo Luigi di Sassonia-Coburgo-Gotha
Nascita Coburgo, 2 gennaio 1784
Morte Gotha, 29 gennaio 1844
Luogo di sepoltura Chiesa di San Maurizio, Coburgo
Casa reale Casato di Sassonia-Coburgo-Gotha
Padre Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Madre Augusta di Reuss-Ebersdorf
Coniugi Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg
Maria di Württemberg
Figli Ernesto
Alberto
Religione Protestantesimo

Ernesto Antonio Carlo Luigi di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (Coburgo, 2 gennaio 1784Gotha, 29 gennaio 1844) fu duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld e dal 1826, con il nome di Ernesto I, primo duca di Sassonia-Coburgo-Gotha.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

 
Un busto di Ernesto I al Landestheater di Coburgo

Egli era il figlio maggiore del duca Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld e della contessa Augusta di Reuss-Ebersdorf.

Duca di Sassonia-Coburgo-SaalfeldModifica

 
Ernesto, duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld in un dagherrotipo

Il 10 maggio 1803 venne riconosciuto adulto prematuramente in quanto il padre si era gravemente ammalato nella primavera di quell'anno e gli venne chiesto di prendere parte agli affari di stato. Alla morte del padre, nel 1806, egli assunse la reggenza del ducato di Sassonia-Coburgo-Saalfeld come Ernesto III , ma non poté ottenere subito il governo diretto dei propri territori in quanto questi erano occupati dalle truppe napoleoniche e come tali si trovavano sotto amministrazione francese. Solo dopo la pace di Tilsit (1807) il ducato di Sassonia-Coburgo-Saalfeld venne riunito (in un primo momento era stato dissolto) e ritornò a Ernesto. Questo fu possibile per pressione della Russia, dal momento che la sorella di Ernesto, Giuliana aveva sposato il fratello dello zar di Russia.

Carriera militareModifica

 
Ernesto di Sassonia-Coburgo-Gotha ritratto a cavallo in uniforme

Ernesto fu un generale prussiano e partecipò alla guerra contro Napoleone. Egli prese parte personalmente alle battaglie di Jena-Auerstadt (1806), Lützen e Lipsia (1813) irrompendo nel 1814 nella fortezza francese di Mainz. Alla sconfitta di Napoleone nella battaglia di Waterloo, il Congresso di Vienna, il 9 giugno 1815, assegnò ad Ernesto un'area totale di 825 km² con 25,000 abitanti attorno ad un capitale, San Wendel. Nel 1819 questa terra prese il nome di principato di Lichtenberg e fu venduta alla Prussia nel 1834.

Primo matrimonioModifica

A Gotha, il 3 luglio 1817, Ernesto sposò Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg, figlia di Augusto di Sassonia-Gotha-Altenburg e di Luisa Carlotta di Meclemburgo-Schwerin (1779-1801), da cui ebbe due figli.

Il matrimonio tra Ernesto e Luisa fu però infelice e culminò in una separazione nel 1824, con un divorzio ufficiale il 31 marzo 1826.

Secondo matrimonioModifica

Ernesto si risposò una seconda volta con la nipote, Maria di Württemberg (17 settembre 1799-24 settembre 1860), figlia di sua sorella Antonietta, a Coburgo, il 23 dicembre 1832. Non ebbero figli.

Duca di Sassonia-Coburgo-GothaModifica

 
Ernesto, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha

La morte dell'ultimo Duca di Sassonia-Gotha-Altenburg 1825, zio della moglie Luisa, stabilì la divisione del territorio tra i suoi eredi. Ernesto a quel tempo stava avviando i processi di separazione dalla moglie e per questo altri rami della famiglia gli obbiettarono il fatto che avesse comunque ottenuto Gotha. Essi raggiunsero un compromesso il 12 novembre 1826: Ernesto ricevette il Sassonia-Gotha e cedette Saalfeld ai Sassonia-Meiningen, divenendo quindi Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Gotha.

MorteModifica

 
Una statua di Ernesto di Sassonia a Coburgo

Il duca Ernesto morì a Gotha il 29 gennaio 1844.

DiscendenzaModifica

Ernesto e Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg ebbero:

Altri tre figli li ebbe da storie d'amore con Sofia Fermepin de Marteaux e Margherita Braun.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Francesco Giosea di Sassonia-Coburgo-Saalfeld Giovanni Ernesto di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
 
Carlotta Giovanna di Waldeck-Wildungen  
Ernesto Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
Anna Sofia di Schwarzburg-Rudolstadt Luigi Federico I di Schwarzburg-Rudolstadt  
 
Anna Sofia di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg Ferdinando Alberto I di Brunswick-Lüneburg  
 
Cristina d'Assia-Eschwege  
Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Antonietta Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel Luigi Rodolfo di Brunswick-Lüneburg  
 
Cristina Luisa di Oettingen-Oettingen  
Ernesto I  
Enrico XXIII di Reuss-Ebersdorf Enrico X di Reuss-Lobenstein  
 
Erdmuthe Benigna di Solms-Laubach  
Enrico XXIV di Reuss-Ebersdorf  
Sofia Teodora di Castell-Remlingen Wolfgang Dietrich di Castell-Castell  
 
Dorotea Renata di Sinzendorf  
Augusta di Reuss-Ebersdorf  
Giorgio Augusto di Erbach-Schönberg Giorgio Alberto II di Erbach-Fürstenau  
 
Anna Dorotea Cristina di Hohenlohe-Waldenburg  
Carolina Ernestina di Erbach-Schönberg  
Ferdinanda Enrichetta di Stolberg-Gedern Ludovico Cristiano di Stolberg-Gedern  
 
Cristina di Meclemburgo-Güstrow  
 

Ascendenza patrilineareModifica

  1. Dedi di Hassegau (?)
  2. Teodorico I di Liesgau (+ 976)
  3. Dedi I (+ 1009), conte di Merseburgo
  4. Teodorico II di Wettin (989 ca.-1034), margravio della Bassa Lusazia
  5. Thimo di Wettin, (1010 circa-1090/1091 o 1100 circa) conte di Wettin e Brehna
  6. Corrado il Grande (1097 circa-1157), margravio di Meißen
  7. Ottone II di Meißen (1125-1190), margravio di Meißen
  8. Teodorico I di Meißen (1162-1221), margravio di Meißen
  9. Enrico III di Meißen (1218-1288), margravio di Meißen e langravio di Turingia
  10. Alberto II di Meißen (1240-1314), margravio di Meißen, langravio di Turingia e conte palatino di Sassonia
  11. Federico I di Meißen (1257-1323), margravio di Meißen e langravio di Turingia
  12. Federico II di Meißen (1310-1349), margravio di Meißen
  13. Federico III di Meißen (1332-1381), langravio di Turingia e margravio di Meißen
  14. Federico I di Sassonia (1370-1428), marchese di Meißen, langravio di Turingia e principe elettore di Sassonia
  15. Federico II di Sassonia (1412-1464), principe elettore di Sassonia, marchese di Meißen e conte di Turingia
  16. Ernesto di Sassonia (1441-1486), principe elettore di Sassonia
  17. Giovanni di Sassonia (1468-1532), principe elettore di Sassonia
  18. Giovanni Federico I, elettore di Sassonia (1503-1554)
  19. Giovanni Guglielmo, duca di Sassonia-Weimar (1530 – 1573)
  20. Giovanni di Sassonia-Weimar (1570-1605), duca di Sassonia-Weimar e di Jena
  21. Ernesto I di Sassonia-Gotha-Altenburg (1601-1675), duca di Sassonia-Gotha e duca di Sassonia-Altenburg
  22. Giovanni Ernesto di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (1658 – 1729), duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
  23. Francesco Giosea, duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (1697-1764)
  24. Ernesto Federico, duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (1724-1800)
  25. Francesco, duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (1750-1806)
  26. Ernesto I (1790-1865), Duca di Sassonia-Coburgo-Gotha

OnorificenzeModifica

Onorificenze ernestineModifica

  Gran maestro dell'Ordine della Casata ernestina di Sassonia di Sassonia-Coburgo-Gotha

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere dell'ordine della Giarrettiera (Regno Unito)
  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea (Impero russo)
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Regno di Prussia)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austriaco)
  Cavaliere di II classe dell'Ordine Imperiale di San Giorgio (Impero russo)
  Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Sant'Alexander Nevsky (Impero russo)
  Cavaliere di I classe dell'Ordine di Sant'Anna (Impero russo)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Militare di Sant'Enrico (Sassonia)
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine dell'Aquila Rossa (Regno di Prussia)
  Spada d'oro al coraggio (Impero russo)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN284994363 · ISNI (EN0000 0003 9117 9028 · GND (DE118983334 · CERL cnp00979233 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2018010041