Escorteur d'escadre

Gli escorteurs d'escadre nella Marine nationale francese erano navi similari ai cacciatorpediniere di scorta della US Navy delle classi Surcouf, Duperré e La Galissonnière, realizzate negli anni cinquanta, dotate di armamento polivalente, antinave, antiaereo e antisottomarino, concepite per servire essenzialmente da scorta a una forza navale comprendente una portaerei. Tali unità vennero classificate escorteurs d'escadre, denominazione più conforme alla loro missione, rispetto a quella di cacciatorpediniere.

L'Escorteur non è tuttavia il cacciatorpediniere di scorta, che in francese si traduce in destroyer d'escorte. Escorteur è un termine generale per indicare una nave incaricata della protezione delle altre navi, dei convogli e delle comunicazioni marittime. La Francia ha prodotto quattro tipi di escorteurs con tre pennant number differenti: escorteurs d'escadre (D), escorteurs rapides (F), avisos escorteurs (F) e escorteurs côtiers (P). Il termine escorteur ha sostituito nella terminologia navale francese, a partire dagli anni cinquanta, i precedenti termini di destroyer, contre-torpilleur e torpilleur, che vennero definitivamente abbandonati. In seguito anche il termine escorteur è stato abbandonato, negli anni settanta, sostituiti dai termini fregata di 1º rango (equivalente dei cacciatorpediniere delle altre marine NATO), fregata di 2º rango (equivalente della fregata delle altre marine NATO), avviso (equivalente della corvetta delle altre marine NATO) e pattugliatore.

UnitàModifica

Classe Pennant Nome Cantiere navale Varo Ingresso in servizio Modernizzazione Disarmo
T 47 D621 Surcouf Arsenale di Lorient 3 ottobre 1953 1º novembre 1955 Conducteur de flottille 5 maggio 1972
T 47 D622 Kersaint Arsenale di Lorient 3 ottobre 1953 20 marzo 1956 Missili AA RIM-24 Tartar 23 marzo 1984
T 47 D623 Cassard Ateliers e cantieri di Bretagna 12 maggio 1953 14 aprile 1956 Conducteur de flottille 1º giugno 1976
T 47 D624 Bouvet Arsenale di Lorient 25 settembre 1954 13 maggio 1956 Missili AA RIM-24 Tartar 1º giugno 1983
T 47 D625 Dupetit-Thouars Arsenale di Brest 4 febbraio 1954 15 settembre 1956 Missili AA RIM-24 Tartar 30 agosto 1988
T 47 D626 Chevalier Paul Fonderie e cantieri della Gironda 28 luglio 1953 22 dicembre 1956 Conducteur de flottille 1º luglio 1971
T 47 D627 Maillé-Brézé Arsenale di Lorient 2 luglio 1955 4 maggio 1957 Missili ASW Malafon 1º aprile 1988
T 47 D628 Vauquelin Arsenale di Lorient 2 luglio 1955 3 novembre 1956 Missili ASW Malafon 6 aprile 1987
T 47 D629 D'Estrées Arsenale di Brest 27 novembre 1954 19 marzo 1957 Missili ASW Malafon 3 luglio 1985
T 47 D630 Du Chayla Arsenale di Brest 27 novembre 1954 4 giugno 1957 Missili AA RIM-24 Tartar 15 novembre 1991
T 47 D631 Casabianca Ateliers e cantieri di Bretagna 13 novembre 1954 4 maggio 1957 Missili ASW Malafon 1º dicembre 1984
T 47 D632 Guépratte Fonderie e cantieri della Gironda 8 novembre 1954 6 giugno 1957 Missili ASW Malafon 5 agosto 1984
T 53 D633 Duperré Arsenale di Lorient 23 giugno 1956 8 ottobre 1957 1972-1973 in bâtiment anti-sous-marin et de commandement 1º giugno 1992
T 53 D634 La Bourdonnais Arsenale di Brest 15 ottobre 1955 3 marzo 1958 29 novembre 1977
T 53 D635 Forbin Arsenale di Brest 15 ottobre 1955 1º febbraio 1958 dal 1973, nave d'accompagnamento della Jeanne d'Arc 1º giugno 1981
T 53 D636 Tartu Ateliers e cantieri di Bretagna 2 dicembre 1955 5 febbraio 1958 30 aprile 1980
T 53 D637 Jauréguiberry Fonderie e cantieri della Gironda 5 novembre 1955 15 luglio 1958 16 settembre 1977
T 56 D638 La Galissonnière Arsenale di Lorient 12 marzo 1960 9 luglio 1962 20 aprile 1990

ServizioModifica

Le dodici unità della Classe Surcouf sono state costruite tra il 1955 e il 1957 ed erano derivate dai cacciatorpediniere della classe Mogador entrati in servizio nel 1939-1940.

Dotate di armamento polivalente, antinave, antiaereo e antisottomarino furono modernizzate negli anni sessanta e vennero tutte poste in disarmo nel corso degli anni ottanta. Il Maillé-Brézé, andando in disarmo il 1º aprile 1988 è stato l'unico escorteur d'escadre preservato come nave museo a Nantes.

Le cinque unità della classe Duperré costruite tra il 1957 e il 1958 e derivate dalla precedente classe T 47 erano specializzate nella lotta antiaerea. Tutte le unità furono disarmate tra il 1977 e il 1981, ad eccezione dell'unità capoclasse che restò in servizio fino al 1992.

La Galissonnière, unità unica della classe T 56 o classe La Galissonniere rappresenta la terza e ultima serie di escorteurs d'escadre della Marine nationale dopo la fine della seconda guerra mondiale. La nave fu la prima ad utilizzare il nuovo sistema francese di lotta antisommergibile Malafon ed era anche dotata di una piattaforma per un elicottero che poteva ripiegarsi a forma di hangar per un Alouette II o un Alouette III. La nave entrata in servizio nel 1962 ha operato nel Mediterraneo, nell'Atlantico e nell'oceano Indiano. A partire dal 1983, ha servto come nave di scorta degli SNLE della classe Le Redoutable, andando in disarmo il 20 aprile 1990.

AmmodernamentiModifica

Delle unità della classe Surcouf, tre unità (Surcouf, Cassard e Chevalier Paul) furono trasformate in cacciatorpediniere conduttori tra il 1960 e il 1962. Le trasformazioni hanno essenzialmente portato su un ingrandimento del ponte posteriore per poter accogliere a bordo lo stato maggiore di un ammiraglio la rimozione di una torretta antiaerea da 57 mm e le due piattaforme di tubi lanciasiluri da 550 mm, poste a popp. Per l'ammiraglio, un appartamento fu aggiunto nel blocco della passerella e al posto della torretta da 57 mm un rifugio vetrato.

Altre quattro unità (Bouvet, Kersaint, Dupetit-Thouars e Du Chayla) furono trasformate tra il 1961 e il 1965 per diventare unità missilistiche con i missili mare-aria RIM-24 Tartar.

Altre cinque unità (D'Estrées, Maillé-Brézé, Vauquelin, Casabianca e Guépratte) furono trasformate a partire dal dicembre 1965 (D'Estrées) per ridivenire operative nel gennaio 1971 (Guépratte) come unità missilistiche per la lotta antisommergibile con i missili Malafon.

Le unità antiaeree della classe Surcouf furono sostituite dalle Suffren e dalle Cassard mentre le unità dedicate al ontrasto dei sommergibili furono sostituite dall'Aconit, dalle Tourville e dalle Georges Leygues.

Delle unità della classe Duperré due navi furono modernizzate negli anni settanta per diventare la prima un'unità antisommergibile e di comando e l'altra per servire da nave d'accompagnamento della nave scuola Jeanne d'Arc.

L'armamento della Duperré, dopo la trasformazione in nave antisommergibile e di comando, comprendeva una torretta da 100 mm Mle 68, quattro missili Exocet MM38, due catapulte per il lancio dei siluri L5 (8 siluri), due mitragliere da 20 mm Oerlikon e inoltre la nave fu dotata anche di un helideck per imbarcare un elicottero Lynx WG13.

Le unità antiaeree di questa classe sono state sostituite dalle unità missilistiche delle classi Suffren e Cassard.

Galleria d'immaginiModifica

BibliografiaModifica

  • (FR) Jean Moulin, L'escorteur Maillé Brézé, Marines Edition, 1996, p. 106, ISBN 978-2-909675-07-7.
  • (FR) Robert Dumas e Jean Moulin, Escorteurs d'escadre, Marines Edition, 1997, p. 280, ISBN 978-2-909675-29-9.
  • (FR) Jean Moulin, L'escorteur d'escadre Maillé-Brézé, Marines Edition, 2010, p. 95, ISBN 978-2-35743-043-3.
  • (FR) Robert Dumas e Jean Moulin, ESCORTEURS D'ESCADRE, Marines Edition, 2013, p. 280, ISBN 978-2-35743-109-6.
  • (FR) Jean Moulin, L'escorteur d'escadre Maillé-Brézé, Marines Edition, 2010, p. 95, ISBN 978-2-35743-043-3.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica