Euphonia pectoralis

specie di uccello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eufonia ventrecastano
Ferro-Velho.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Sottofamiglia Euphoniinae
Genere Euphonia
Specie E. pectoralis
Nomenclatura binomiale
Euphonia pectoralis
(Latham, 1801)

L'eufonia ventrecastano od organista ventrecastano (Euphonia pectoralis (Latham, 1801)) è un uccello passeriforme della famiglia dei Fringillidi[2].

EtimologiaModifica

Il nome scientifico della specie, pectoralis, deriva dal latino e significa "relativo al petto", in riferimento alla livrea dei maschi: il suo nome comune è anch'esso un riferimento alla colorazione.

DescrizioneModifica

 
Maschio in natura.
 
Femmina a Registro.

DimensioniModifica

Misura 11 cm di lunghezza, per 15-16,5 g di peso[3].

AspettoModifica

Si tratta di un uccelletto dall'aspetto robusto, munito di testa arrotondata, becco forte e dalle punte lievemente incurvate, ali appuntite e coda squadrata.

Il piumaggio presenta dimorfismo sessuale ben evidente. I maschi mostrano testa, dorso, petto, ali e coda di colore nero, con vividi riflessi metallici bluastri particolarmente evidenti su nuca, dorso e scapole, mentre faccia, petto, coda e remiganti tendono a non avere riflessi: ventre, fianchi e sottocoda, come intuibile dal nome comune, sono di color nocciola, mentre alla base di ciascuna ala è presente ventralmente una caratteristica "bretella" dorata.
Le femmine presentano invece livrea molto più sobria, quasi completamente priva di nero e giallo e con color nocciola ridotto al solo sottocoda: il piumaggio femminile è in prevalenza di colore oliva-giallastro, più scuro su testa, dorso, ali e coda (e ancora più scuro su remiganti e rettrici, dove tende al nerastro) e più brillante e tendente all'ocra su faccia, petto, ventre e fianchi, mentre gola e nuca sono di colore grigio cenere. In ambedue i sessi il becco e le zampe sono di colore nerastro, mentre gli occhi sono di colore bruno scuro.

BiologiaModifica

 
Maschio canta a Ubatuba.

Si tratta di uccelli spiccatamente diurni, che vivono perlopiù da soli o in coppie, al più in piccoli gruppetti familiari, e che passano la maggior parte della giornata fra la vegetazione alla ricerca di cibo, cercando poi sul far della sera dei ripari ben nascosti fra i rami degli alberi dove passare la notte.

AlimentazioneModifica

 
Maschio si alimenta da mangiatoia a Puerto Iguazú.

La dieta di questi uccelli è essenzialmente frugivora, componendosi perlopiù di piccole bacche di epifite (Loranthaceae, Melastomataceae, Solanaceae) e frutti (fichi e cecropie), oltre che (sebbene raramente) di insetti ed altri piccoli invertebrati.

RiproduzioneModifica

 
Maschio in Brasile: notare il caratteristico colore di ventre e spalle.

Si tratta di uccelli monogami, che si riproducono fra maggio e agosto.

Il nido è globoso e si compone di una parte esterna più grossolana di rametti e fibre vegetali intrecciate e di una camera di cova interna foderata da materiale soffice come piumino e muschio: alla sua costruzione collaborano ambedue i partner.
La cova delle uova è appannaggio esclusivo della femmina, che nel frattempo viene imbeccata dal maschio, che tende ad allontanarsi dal nido solo per reperire il cibo: essa dura circa due settimane, ed i pulli sono ciechi ed implumi alla schiusa.
I nidiacei vengono imbeccati da ambedue i genitori: a circa tre settimane dalla schiusa essi s'involano, pur raggiungendo la piena indipendenza ed allontanandosi dal nido non prima dei 40 giorni di vita.

Distribuzione e habitatModifica

 
Maschio a Itatiaia.
 
Maschio a Morretes.

L'eufonia ventrecastano è diffusa in Brasile sud-orientale (dal Mato Grosso centrale al sud del Bahia e da qui a sud attraverso la fascia costiera fino al Rio Grande do Sul centrale), oltre che nella limitrofa provincia argentina di Misiones ed in Paraguay orientale: una popolazione isolata è diffusa anche nella zona costiera di confine fra gli stati brasiliani di Pernambuco ed Alagoas.

L'habitat di questi uccelli è rappresentato dalla canopia delle foreste umide con presenza di radure, foresta secondaria ed in generale aree meno densamente alberate, come campi di taglio e piantagioni, dal livello del mare ai 1550 m di quota[3].

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Euphonia pectoralis, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  3. ^ a b (EN) Chestnut-bellied Euphonia (Euphonia pectoralis), su Handbook of the Birds of the World. URL consultato il 22 ottobre 2017.

Altri progettiModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli