Apri il menu principale

La cerimonia di premiazione della 23ª edizione degli European Film Awards si è svolta il 4 dicembre 2010 presso la Nokia Concert Hall di Tallinn, Estonia, sede scelta in quanto Capitale europea della cultura 2011,[1] ed è stata presentata dalla tedesca Anke Engelke e dall'estone Märt Avandi.[2]

Le candidature sono state rese note il 6 novembre 2010 nel corso del Festival del cinema europeo di Siviglia.[3]

Il trionfatore assoluto di questa edizione è stato L'uomo nell'ombra (The Ghost Writer) di Roman Polański, vincitore di sei premi su sette candidature, compresi quelli per miglior film e miglior regista.

Indice

Vincitori e candidatiModifica

I vincitori sono indicati in grassetto, a seguire gli altri candidati.

Miglior filmModifica

Miglior registaModifica

Miglior attriceModifica

Miglior attoreModifica

Miglior sceneggiaturaModifica

Miglior fotografiaModifica

Miglior montaggioModifica

Miglior scenografiaModifica

Miglior colonna sonoraModifica

Miglior rivelazioneModifica

Miglior documentarioModifica

Miglior film d'animazioneModifica

Miglior cortometraggioModifica

Premio del pubblicoModifica

Premio alla carrieraModifica

Miglior contributo europeo al cinema mondialeModifica

Miglior co-produttore europeoModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Awards 2010: Tallinn, su europeanfilmacademy.org. URL consultato il 25 dicembre 2010.
  2. ^ (EN) European Film Awards - German Comedian and Estonian Actor Host Ceremony, su europeanfilmawards.eu. URL consultato il 25 dicembre 2010.
  3. ^ (EN) Nominations for the 23rd European Film Awards, su europeanfilmacademy.org. URL consultato il 25 dicembre 2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema