European Shield

competizione soppressa di rugby a 15 europea
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la competizione di qualificazione alla Challenge Cup di rugby 15, vedi European Rugby Continental Shield.
European Rugby Shield
ERC European Shield.png
SportRugby union pictogram.svg rugby a 15
Tiposquadre di club
LuogoFrancia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia, Portogallo, Romania e Spagna
OrganizzatoreEuropean Rugby Cup
Cadenzaannuale
Aperturagennaio
Partecipanti8
FormulaA gironi + play-off
Storia
Fondazione2002
Soppressione2005
Numero edizioni3
Ultimo vincitoreAuch
Record vittorie

La European Shield era un torneo di ripescaggio per le squadre eliminate dalla prima fase della European Challenge Cup, allora ad eliminazione diretta con gare di andata e ritorno. Il nome "European Shield" era in precedenza utilizzato per indicare quella che sarebbe divenuta l'attuale European Challenge Cup, dalla stagione 2002-03.

Nella stagione 2004-05 alle dodici squadre eliminate dalla European Challenge Cup si aggiunsero Bucarest (Romania), Club de Rugby UCM (Spagna), Bera Bera (Spagna) e CDU Lisbona (Portogallo).

Dal 2005, in seguito alla riorganizzazione della European Challenge Cup, la competizione non venne più disputata.


FinaliModifica

2003Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: European Shield 2002-2003.
Reading
25 maggio 2003, ore 16
Castres40 – 12CaerphillyMadejski Stadium (3.500 spett.)
Arbitro:   Donald Courtney

2004Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: European Shield 2003-2004.
Parma
21 maggio 2004, ore 21
Viadana19 – 25MontpellierStadio Sergio Lanfranchi (2.553 spett.)
Arbitro:   Dave Pearson

2005Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: European Shield 2004-2005.
Oxford
21 maggio 2005, ore 21
Auch23 – 10WorcesterKassam Stadium (2.823 spett.)
Arbitro:   Carlo Damasco

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby