Apri il menu principale

Eurovision Song Contest 1966

Eurovision Song Contest 1966
ESC 1966 logo.png
EdizioneXI (11ª)
PeriodoFinale
5 marzo 1966
SedeVilla Louvigny, Lussemburgo, Lussemburgo Lussemburgo
PresentatoreJosiane Chen
Trasmissione TVCLT in Eurovisione
Partecipanti18
Paesi debuttanti-
VincitoreAustria Austria (1°)
con la canzone:
Merci, Chérie
SecondoSvezia Svezia
TerzoNorvegia Norvegia
Cronologia
19651967

L'undicesimo Gran Premio Eurovisione della Canzone si tenne a Villa Louvigny (Lussemburgo) il 5 marzo 1966.

StoriaModifica

Nel 1966, l'unico cambiamento rilevante fu l'introduzione di una nuova regola, riguardante la lingua del brano. La regola prevedeva che la canzone scelta da ogni partecipante fosse nella lingua (o in una delle lingue) del paese. Questa regola venne introdotta a causa del comportamento della Svezia dell'anno precedente, quando presentò una canzone in inglese. Per quanto riguarda le giurie, l'unico cambiamento fu che di ogni giuria nazionale fecero parte dei membri rappresentativi del pubblico di ogni paese, fra i quali fu permesso includere degli esperti di musica leggera e pop, ma non compositori, editori o fornitori professionali di dischi. Monaco ed Italia rimasero a zero punti.

Le future presentatrici Lill Lindfors (Svezia) e Åse Kleveland (Norvegia) parteciparono a questo concorso, classificandosi rispettivamente al secondo e al terzo posto. Grande vincitrice fu l'Austria con il brano Merci chérie eseguito da Udo Jürgens, che partecipò al concorso per la terza volta. La famosa artista francese Michèle Torr si classificò all'ottavo posto col brano Ce soir je t'attendais, rappresentando il Lussemburgo. Il partecipante italiano, durante le prove, Domenico Modugno non fu soddisfatto dell'orchestra e abbandonò il palco, arrabbiato. La sua canzone, Dio come ti amo, che all'Eurofestival arrivò ultima, in seguito si trasformò in un successo enorme in Sudamerica nella versione di Gigliola Cinquetti.

 
Il vincitore per l'Austria, Udo Jürgens accompagnato da France Gall (vincitrice del 1965)

Stati partecipantiModifica

 

     Stati partecipanti

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
  Austria Udo Jürgens Merci, Chérie Tedesco Interno
  Belgio Tonia Un peu de poivre, un peu de sel Francese Eurosong 1966, 25 gennaio 1966
  Danimarca Ulla Pia Stop – mens legen er go Danese Dansk Melodi Grand Prix 1966, 6 febbraio 1966
  Finlandia Ann Christine Playboy Finlandese Euroviisukarsinta 1966, 22 gennaio 1966
  Francia Dominique Walter Chez nous Francese Interno
  Germania Margot Eskens Die Zeiger der Uhr Tedesco Interno
  Irlanda Dickie Rock Come Back to Stay Inglese National Song Contest 1966, 22 gennaio 1966
  Italia Domenico Modugno Dio, come ti amo Italiano Festival di Sanremo 1966, 29 gennaio 1966
  Jugoslavia Berta Ambrož Brez besed Sloveno Jugovizija 1966, 23 gennaio 1966
  Lussemburgo (organizzatore) Michèle Torr Ce soir je t'attendais Francese Interno
  Norvegia Åse Kleveland Intet er nytt under solen Norvegese Melodi Grand Prix 1966, 5 febbraio 1966
  Paesi Bassi Milly Scott 'Fernando en Filippo Olandese Nationaal Songfestival 1966, 5 febbraio 1966
  Portogallo Madalena Iglésias Ele e ela Portoghese Festival da Canção 1966, 15 gennaio 1966
  Principato di Monaco Téréza Bien plus fort Francese Interno
  Regno Unito Kenneth McKellar A Man Without Love Inglese A Song For Europe 1966, 27 gennaio 1966
  Spagna Raphael Yo soy aquél Spagnolo Interno
  Svezia Lill Lindfors & Svante Thuresson Nygammal vals Svedese Melodifestivalen 1966, 29 gennaio 1966
  Svizzera Madeleine Pascal Ne vois-tu pas ? Francese Concours Eurovision 1966, 5 febbraio 1966

Struttura di votoModifica

Ogni nazione ha dieci giurati e le tre nazioni più votate ottengono rispettivamente cinque, tre e un punto. Se la giuria avesse votato un solo paese, questo avrebbe ottenuto nove punti. Se solo due nazioni fossero state votate, queste avrebbero ottenuto rispettivamente sei e tre punti.

OrchestraModifica

Diretta dai maestri: Gert-Ove Andersson (Svezia), Øivind Bergh (Norvegia), Willy Berking (Germania), Jorge Costa Pinto (Portogallo), Angelo Giacomazzi (Italia), Alain Goraguer (Monaco), Hans Hammerschmid (Austria), Noel Kelehan (Irlanda), Arne Lamberth (Danimarca), Franck Pourcel (Francia), Harry Rabinowitz (Regno Unito), Jean Roderes (Belgio, Lussemburgo e Svizzera), Ossi Runne (Finlandia), Mojmir Sepe (Jugoslavia), Rafael Ibarbia (Spagna) e Dolf van der Linden (Paesi Bassi).

ClassificaModifica

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01   Germania Ovest Margot Eskens Die Zeiger Der Uhr 7 10
02   Danimarca Ulla Pia Stop, Ja Stop - Ja Stop, Mens Legen Er Go 4 14
03   Belgio Tonia Un Peu De Poivre, Un Peu De Sel 14 4
04   Lussemburgo Michèle Torr Ce Soir Je T'attendais 7 10
05   Jugoslavia Berta Ambrož Brez Besed 9 7
06   Norvegia Åse Kleveland Intet Er Nytt Under Solen 15 3
07   Finlandia Ann Christine Nyström Playboy 7 10
08   Portogallo Madalena Iglésias Ele E Ela 6 13
09   Austria Udo Jürgens Merci Chérie 31 1
10   Svezia Lill Lindfors & Svante Thuresson Nygammal Vals Eller 16 2
11   Spagna Raphael 'Yo Soy Aquél 9 7
12   Svizzera Madeleine Pascal Ne Vois-tu Pas? 12 6
13   Principato di Monaco Téréza Bien Plus Fort 0 17
14   Italia Domenico Modugno Dio, come ti amo 0 17
15   Francia Dominique Walter Chez Nous 1 16
16   Paesi Bassi Milly Scott Fernando En Philippo 2 15
17   Irlanda Dickie Rock Come Back to Stay 14 4
18   Regno Unito Kenneth McKellar A Man Without Love 8 9

5 punti

N. A Da
4   Austria Belgio, Lussemburgo, Monaco, Jugoslavia
3   Svezia Danimarca, Finlandia, Norvegia,
2   Belgio Germania, Paesi Bassi
1   Germania Svizzera
1   Irlanda Francia
1   Lussemburgo Svezia
1   Norvegia Italia
1   Portogallo Spagna
1   Spagna Portogallo
1   Svizzera Austria
1   Regno Unito Irlanda
1   Jugoslavia Regno Unito

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica