Apri il menu principale
Eurovision Song Contest 1975
ESC 1975 logo.png
EdizioneXX (20ª)
PeriodoFinale
22 marzo 1975
SedeSt Eriks Mässan Älvsjö, Stoccolma, Svezia Svezia
PresentatoreKarin Falck
Trasmissione TVSR in Eurovisione
Partecipanti19
Paesi debuttantiTurchia Turchia
RitiriGrecia Grecia
RitorniFrancia Francia
Malta Malta
VincitorePaesi Bassi Paesi Bassi (4°)
con la canzone:
Ding-a-dong
SecondoRegno Unito Regno Unito
TerzoItalia Italia
Cronologia
19741976

Il ventesimo Gran Premio Eurovisione della Canzone si tenne a Stoccolma (Svezia) il 22 marzo 1975.

Indice

StoriaModifica

Nel 1975, tutti i diciassette paesi dell'anno precedente parteciparono al concorso con il ritorno di Francia e Malta e con l'entrata della Turchia, che si piazzò all'ultimo posto. Tuttavia, per ragioni poco chiare, la Grecia decise di ritirarsi poco prima del concorso e questo portò il numero di paesi a 19. Il numero di giurati di ogni giuria nazionale fu aumentato ad undici e questi avrebbero potuto assegnare da 1 a 5 punti per canzone. Tuttavia, i voti finali dati in TV furono i seguenti: 12 punti alla canzone col maggior numero di voti, 10 punti alla seconda, 8 punti alla terza e così via sino a 1 punto per l'ultima.

I Paesi Bassi vinsero, per la quarta volta, il “Gran Premio” con la canzone Ding Dinge Dong interpretata dal gruppo Teach-In. Ellen Nikolaysen si esibì per il terzo anno consecutivo sulla scena dell'ESC (i due anni precedenti al 1975 come componente dei Bendik); successe soltanto negli anni cinquanta con Lys Assia e Corry Brokken, e nei sessanta con Udo Jürgens e negli anni 10 del nuovo millennio da Valentina Monetta per San Marino. Il secondo posto fu assegnato al Regno Unito con il brano Let me be the one interpretato dagli Shadows, che divenne un grande successo in molti paesi europei. Wess e Dori Ghezzi, rappresentarono l'Italia e, col brano Era, ottennero un lusinghiero terzo posto. Joy Fleming, rappresentante della Germania Ovest, si classificò solo diciassettesima, ma la sua canzone divenne una hit internazionale.

Stati partecipantiModifica

 

     Stati partecipanti

     Paesi che hanno partecipato in passato ma non nel 1975

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione
  Belgio Ann Christy Gelukkig zijn Olandese, Inglese Eurosong 1975, 1 marzo 1975
  Finlandia Pihasoittajat Old Man Fiddle Inglese Euroviisukarsinta 1975, 8 febbraio 1975
  Francia Nicole Rieu Et bonjour à toi l'artiste Francese Interno
  Germania Joy Fleming Ein Lied kann eine Brücke sein Tedesco, Inglese Vorentscheid 1975 (Ein Lied für Stockholm), 3 febbraio 1975
  Irlanda The Swarbriggs That's What Friends Are For Inglese Interno per l'artista; Finale nazionale per il brano, 9 febbraio 1975
  Israele Shlomo Artzi At Ve'Ani Ebraico Interno
  Italia Wess & Dori Ghezzi Era Italiano Canzonissima 1974 per l'artista, 6 gennaio 1975; Scelta interna per il brano
  Jugoslavia Pepel in kri Dan ljubezni Sloveno Opatija Festival 1975
  Lussemburgo Géraldine Toi Francese Interno
  Malta Renato Singing This Song Inglese Malta Song for Europe 1975
  Norvegia Ellen Nikolaysen Touch My Life Inglese Melodi Grand Prix 1975, 25 gennaio 1975
  Paesi Bassi Teach-In Ding-a-dong Inglese Nationaal Songfestival 1975, 26 febbraio 1975
  Portogallo Duarte Mendes Madrugada Portoghese Festival da Canção 1975, 15 febbraio 1975
  Principato di Monaco Sophie Une chanson c'est une lettre Francese Interno
  Regno Unito The Shadows Let Me Be the One Inglese Interno per l'artista; A Song For Europe 1975 per il brano, 15 febbraio 1975
  Spagna Sergio y Estíbaliz Tú volverás Spagnolo Interno
  Svezia (organizzatore) Lasse Berghagen Jennie, Jennie Inglese Melodifestivalen 1975, 15 febbraio 1975
  Svizzera Simone Drexel Mikado Tedesco Concours Eurovision 1975, 24 gennaio 1975
  Turchia Semiha Yankı Seninle Bir Dakika Turco Finale nazionale

Struttura di votoModifica

Ogni paese premia con dodici, dieci, otto e dal sette all'uno, punti per le proprie dieci canzoni preferite.

OrchestraModifica

Diretta dai maestri: Alyn Ainsworth (Regno Unito), Francis Bay (Belgio), Juan Carlos Calderón (Spagna), Phil Coulter (Lussemburgo), Carsten Klouman (Norvegia), Peter Jacques (Svizzera), Natale Massara (Italia), Jean Musy (Francia), Pedro Osório (Portogallo), Colman Pearce (Irlanda), Rainer Pietsch (Germania), André Popp (Monaco), Mario Rijavec (Jugoslavia), Ossi Runne (Finlandia), Lars Samuelson (Svezia), Timur Selçuk (Turchia), Eldad Shrem (Israele), Vince Tempera (Malta) e Harry van Hoof (Paesi Bassi).

ClassificaModifica

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01   Paesi Bassi Teach-In Ding-a-dong 152 1
02   Irlanda The Swarbriggs That's What Friends Are For 68 9
03   Francia Nicole Rieu Et bonjour à toi, l'artiste 91 4
04   Germania Ovest Joy Fleming Ein Lied kann eine Brücke sein 15 17
05   Lussemburgo Géraldine Toi 84 5
06   Norvegia Ellen Nikolaysen Touch My Life With Summer 11 18
07   Svizzera Simone Drexel Mikado 77 6
08   Jugoslavia Pepel In Kri Dan ljubezni 22 13
09   Regno Unito The Shadows Let Me Be The One 138 2
10   Malta Renato Singing This Song 32 12
11   Belgio Ann Christy Gelukkig zijn 17 15
12   Israele Shlomo Artzi At va-'ani 40 11
13   Turchia Semiha Yanki Seninle bir dakika 3 19
14   Monaco Sophie Une chanson c'est une lettre 22 13
15   Finlandia Pihasoittajat Old Man Fiddle 74 7
16   Portogallo Duarte Mendes Madrugada 16 16
17   Spagna Sergio y Estíbaliz Tú volverás 53 10
18   Svezia Lars Berghagen Jennie, Jennie 72 8
19   Italia Wess e Dori Ghezzi Era 115 3

12 punti

N. A Da
6   Paesi Bassi Israele, Malta, Norvegia, Spagna, Svezia, Regno Unito
4   Regno Unito Francia, Lussemburgo, Jugoslavia, Principato di Monaco
2   Finlandia Germania, Svizzera
2   Francia Irlanda, Portogallo
1   Irlanda Belgio
1   Italia Finlandia
1   Lussemburgo Paesi Bassi
1   Portogallo Turchia
1   Svizzera Italia

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica