Apri il menu principale

Eurovision Song Contest 2012

manifestazione musicale internazionale
Eurovision Song Contest 2012
Pht-Vugar Ibadov eurovision (18).jpg
Loreen, la cantante che ha vinto l'ESC 2012
EdizioneLVII (57ª)
PeriodoSemifinali
22 maggio 2012
24 maggio 2012
Finale
26 maggio 2012
SedeBaku Crystal Hall, Baku, Azerbaigian Azerbaigian
PresentatoreLeyla Əliyeva
Eldar Qasımov
Nərgiz Birk-Petersen
Trasmissione TVİTV in Eurovisione
Partecipanti42
Paesi debuttanti-
RitiriArmenia Armenia
Polonia Polonia
RitorniMontenegro Montenegro
VincitoreSvezia Svezia (5°)
con la canzone:
Euphoria
SecondoRussia Russia
TerzoSerbia Serbia
Cronologia
20112013

La cinquantasettesima edizione dell'Eurovision Song Contest si è svolta il 22, 24 e il 26 maggio 2012 a Baku, in Azerbaigian, paese vincitore dell'edizione 2011, tenutasi a Düsseldorf.

Come avviene dal 2008 questa edizione è stata suddivisa in due semifinali e una finale.

Il 17 agosto 2011 l'UER ha ufficialmente annunciato il partner commerciale che presenta l'Eurovision Song Contest 2012: si è trattato di Azercell, compagnia telefonica azera che detiene il 55% del mercato di comunicazione mobile del Paese[1]; si sono aggiunti anche Schwarzkopf, Socar ed un'agenzia che promuove il turismo azero.

A vincere è stata la Svezia, rappresentata da Loreen con il brano Euphoria, con un totale di 372 punti.

OrganizzazioneModifica

Fase di candidaturaModifica

Il 16 maggio 2011 è stato annunciato che la sede della cinquantasettesima edizione sarebbe stata costruita nei pressi della piazza della bandiera statale a Baku.

Successivamente, il 19 maggio, successivo gli organizzatori hanno annunciato che altre possibili sedi potevano essere lo stadio Tofiq Bahramov o il complesso sportivo Heydar Aliyev (entrambi nella capitale azera).

Il governo azero perciò cercò una società capace di costruire l'impianto nel giro di 8 mesi. Il 25 gennaio 2012 l'UER ha annunciato che la Baku Crystal Hall sarà la sede dell'evento[2][3]. Questa nuova struttura, capace di contenere 25 000 spettatori, ridotti a 16 000 a causa del mastodontico palco e della green room.

Città Sede Capacità Note
Baku Stadio Tofiq Bahramov 31 200
Complesso sportivo Heydar Aliyev 8 000
Baku Crystal Hall 25 000 Costruita appositamente per l'evento

SpettacoloModifica

TemaModifica

Il design dell'edizione è ruotato tutto attorno al soprannome dell'Azerbaigian, ovvero "la terra del fuoco"; tutto quanto, quindi, ha richiamato il fuoco, dai colori caldi del palco e delle grafiche usate al logo stesso di quell'anno, un fiore composto da petali di fuoco, fino allo slogan, "Light your fire".

VotazioniModifica

Il gruppo di riferimento dell'UER ha deciso, a partire da questa edizione, di ripristinare la cosiddetta "finestra-televoto"[4]. Diversamente da ciò che è accaduto nelle scorse due edizioni, i paesi non potranno più votare sin da prima che comincino le esibizioni, ma, solo dopo che l'ultimo paese si sia esibito, per un lasso di tempo di 15 minuti. Questo sistema venne usato l'ultima volta all'Eurovision Song Contest 2009 edizione tenutasi a Mosca. La "finestra televoto" viene percepita più equa, nonostante le analisi del televoto non mostrino svantaggi competitivi per i paesi che si esibiscono per ultimi. Questa scelta fa seguito ad un'attenta analisi del televoto che indica come i telespettatori scelgano di televotare solo dopo aver visionato tutte le esibizioni. A sostegno della finestra-televoto c'è anche l'argomento "comparsa grafiche", che per mostrare le informazioni relative al televoto, distrarrebbero l'apprezzamento delle esibizioni e occuperebbero più del 25% dello schermo.

Stati partecipantiModifica

 

     Paesi partecipanti

     Paesi che hanno partecipato in passato ma non hanno partecipato nel 2012

     Paesi che non si sono qualificati alla finale

Il 17 gennaio 2012 è stata ufficializzata la lista definitiva degli Stati partecipanti a questa edizione, che ne prevedeva 43;[5] Tuttavia, il 7 marzo 2012, l'Armenia ha annunciato il ritiro dalla competizione, portando così il numero a 42.[6]

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione Note
  Albania Rona Nishliu[7] Suus[7] Albanese

Festivali i Këngës 50, 29 dicembre 2011

Il titolo del brano è in latino
  Austria Trackshittaz[8] Woki mit deim Popo[8] Bavarese Österreich rockt den Song Contest, 24 febbraio 2012 La lingua usata è un dialetto del Mühlviertel, una delle suddivisioni dell'Alta Austria
  Azerbaigian (organizzatore) Səbinə Babayeva[9] When the Music Dies[10] Inglese Milli Seçim Turu per la cantante, 12 febbraio 2012; scelta interna per il brano, 18 marzo 2012
  Belgio Iris[11] Would you?[10] Inglese Interno per l'artista, 18 novembre 2011; Eurosong 2012: Een song voor Iris, 17 marzo 2012
  Bielorussia Litesound[12] We Are the Heroes[12] Inglese Eurofest 2012, 14 febbraio 2012 A vincere la selezione è stata Alyona Lanskaya con il brano "All My Life", ma su decisione del presidente della repubblica Aleksander Lukashenko, vengono scelti i Litesound, secondi classificati.[12]
  Bosnia ed Erzegovina Maya Sar[13] Korake ti znam[14] Bosniaca Interno; artista annunciato il 15 dicembre 2011, brano presentato il 15 marzo 2012
  Bulgaria Sofi Marinova[15] Love Unlimited[15] Bulgara Bylgarskata pesen za Evroviziya 2012, 29 febbraio 2012 Il brano contiene parole in arabo, serbo-croato, greco, spagnolo, italiano, francese, russo, turco, inglese ed azero
  Cipro Īvī Adamou[16] La La Love[17] Inglese Interno per la cantante, 9 agosto 2011; A Song for Ivi per il brano, 25 gennaio 2012
  Croazia Nina Badrić[18] Nebo[19] Croata Interno; artista annunciato il 10 gennaio 2012, brano presentato il 18 febbraio 2012
  Danimarca Soluna Samay[20] Should've Known Better[20] Inglese Dansk Melodi Grand Prix 2012, 21 gennaio 2012 Il brano contiene alcune parole in arabo
  Estonia Ott Lepland[21] Kuula[21] Estone Eesti Laul 2012, 3 marzo 2012
  Finlandia Pernilla Karlsson[22] När jag blundar[22] Svedese Uuden Musiikin Kilpailu 2012, 25 febbraio 2012
  Francia Anggun[23] Echo (You and I)[24] Francese, Inglese Interno; artista annunciato il 19 novembre 2011, brano presentato il 29 gennaio 2012
  Georgia Anri Jokhadze[25] I'm a Joker[25] Inglese Finale nazionale, 19 febbraio 2012
  Germania Roman Lob[26] Standing Still[26] Inglese Unser Star für Baku, 16 febbraio 2012
  Grecia Eleutheria Eleutheriou[27] Aphrodisiac[27] Inglese Ellinikós Telikós 2012, 12 marzo 2012
  Irlanda Jedward[28] Waterline[28] Inglese Eurosong 2012, 24 febbraio 2012
  Islanda Greta Salóme & Jónsi[29] Never Forget[29] Inglese Söngvakeppni Sjónvarpsins 2012, 11 febbraio 2012 Il brano è una versione in inglese rispetto a quello che ha vinto la selezione nazionale.[30]
  Israele Izabo[31] Time[32] Ebraica, Inglese Interno; artista annunciato il 7 febbraio 2012, brano presentato il 21 febbraio 2012
  Italia Nina Zilli[33] L'amore è femmina (Out of Love)[34] Inglese, Italiana Artista scelto tra i partecipanti del Festival di Sanremo 2012, 18 febbraio 2012; brano annunciato il 13 marzo 2012. Il brano in gara è una versione bilingue rispetto all'originale.[35]
Inizialmente, Nina Zilli doveva partecipare alla manifestazione con il brano Per sempre.[36]
  Lettonia Anmary[19] Beautiful Song[19] Inglese Eirodziesma 2012, 18 febbraio 2012
  Lituania Donny Montell[37] Love Is Blind[37] Inglese Eurovizija atranka Lietuvoje 2012, 3 marzo 2012
  Macedonia Kaliopi[38] Crno i belo[39] Macedone Interno; artista annunciato il 19 novembre 2011, brano presentato il 29 febbraio 2012
  Malta Kurt Calleja[40] This Is the Night[40] Inglese Malta Eurovision Song Contest 2012, 4 febbraio 2012
  Moldavia Pasha Parfeny[41] Lăutar[41] Inglese Selecția Națională 2012, 11 marzo 2012 Il titolo del brano è in rumeno
  Montenegro Rambo Amadeus[42] Euro neuro[14] Inglese Interno; artista annunciato il 12 dicembre 2011, brano presentato il 15 marzo 2012 Il brano contiene alcune parole in montenegrino e tedesco
  Norvegia Tooji[43] Stay[43] Inglese Melodi Grand Prix 2012, 11 febbraio 2012
  Paesi Bassi Joan Franka[44] You and Me[44] Inglese Nationaal Songfestival 2012, 26 febbraio 2012
  Portogallo Filipa Sousa[45] Vida minha[45] Portoghese Festival da Canção 2012, 10 marzo 2012
  Regno Unito Engelbert Humperdinck[46] Love Will Set You Free[47] Inglese Interno; artista annunciato l'1 marzo 2012, brano presentato il 19 marzo 2012
  Romania Mandinga[48] Zaleilah[48] Spagnolo, Inglese Selecția Națională 2012
  Russia Buranovskie babuški[49] Party for Everybody[49] Udmurto, Inglese Evrovidenie 2012
  San Marino Valentina Monetta[50] The Social Network Song (Oh Oh-Uh-Oh Oh)[51] Inglese Interno; artista annunciato il 14 marzo 2012, brano presentato il 22 marzo 2012 Il brano è una versione modificata rispetto a l'originale, "Facebook Uh oh oh", squalificato perché violava il regolamento del concorso.[52][53]
Il brano contiene alcune parole in italiano
  Serbia Željko Joksimović[11] Nije ljubav stvar[54] Serba[55] Interno; artista annunciato il 18 novembre 2011, brano presentato il 10 marzo 2012.
  Slovacchia Max Jason Mai[56] Don't Close Your Eyes[56] Inglese Interno; artista e brano annunciati il 7 marzo 2012.
  Slovenia Eva Boto[44] Verjamem[44] Slovena EMA 2012, 26 febbraio 2012
  Spagna Pastora Soler[57] Quédate conmigo[58] Spagnola Interno; artista annunciato il 21 dicembre 2011, brano presentato il 3 marzo 2012
  Svezia Loreen[59] Euphoria[59] Inglese Melodifestivalen 2012, 10 marzo 2012
  Svizzera Sinplus[60] Unbreakable[60] Inglese Die große Entscheidungsshow, 10 dicembre 2011
  Turchia Can Bonomo[61] Love Me Back[62] Inglese Interno; artista annunciato il 9 gennaio 2012, brano presentato il 22 febbraio 2012
  Ucraina Gaitana[19] Be My Guest[19] Inglese Evrobachennya 2012, 18 febbraio 2012
  Ungheria Compact Disco[63] Sound of Our Hearts[63] Inglese A Dal 2012, 11 febbraio 2012

Verso l'eventoModifica

Eurovision in Concert 2012Modifica

La quarta edizione dell'evento che anticipa l'ESC si è tenuta il 16 aprile 2012 presso il Melkweg di Amsterdam, condotta da Cornald Maas e Ruth Jacott (Rappresentante dei Paesi Bassi all'Eurovision Song Contest 1993); vi hanno partecipato:[64][65]

London Eurovision Party 2012Modifica

La quinta edizione dell'evento si è tenuta il 23 aprile 2012, al Shadow Lounge di Londra, condotta da Paddy O'Connell e Nikki French (rappresentante del Regno Unito all'Eurovision Song Contest 2000); vi hanno partecipato:[66][65]

Hanno partecipato inoltre Omar Naber (rappresentante della Slovenia all'Eurovision Song Contest 2005 e 2017) e Kati Wolf (rappresentante dell'Ungheria all'Eurovision Song Contest 2011).

L'eventoModifica

SemifinaliModifica

Digame ha calcolato la composizione delle urne nelle quali sono stati divisi gli Stati partecipanti, determinate in base allo storico delle votazioni. La loro composizione è stata:

Urna 1 Urna 2 Urna 3 Urna 4 Urna 5 Urna 6

Il il 25 gennaio 2012, a Baku, si è svolto il sorteggio (presentato da Leyla Alieva e Nazim Huseynov), per determinare in quale metà delle semifinali si esibiranno gli stati sorteggiati e la semifinale in cui avranno il diritto di voto gli Stati già qualificati alla finale. Nel sorteggio è stato, inoltre, esplicitato che le semifinali saranno composte rispettivamente da 19 stati per la prima e 18 per la seconda, e che l'ordine di esibizione esatto verrà stabilito durante l'incontro con i capo delegazione. In base all'esito del sorteggio, le semifinali sono state quindi così composte:[67][68]

 

     Paesi partecipanti alla prima semifinale

     Paesi con diritto di voto nella prima semifinale

     Paesi partecipanti alla seconda semifinale

     Paesi con diritto di voto alla seconda semifinale

1ª semifinale
22 maggio 2012
2ª semifinale
24 maggio 2012
  Montenegro
  Islanda
  Romania
  Albania
  Belgio
  Lettonia
  Svizzera
  Finlandia
  Grecia
  Moldavia
  Cipro
  Austria
  Danimarca
  Russia
  San Marino
  Israele
  Irlanda
  Ungheria
  Serbia
  Paesi Bassi
  Portogallo
  Macedonia
  Bielorussia
  Malta
  Ucraina
 Armenia[69]
  Bulgaria
  Svezia
  Georgia
  Slovenia
  Estonia
  Turchia
  Slovacchia
  Croazia
  Norvegia
  Lituania
  Bosnia ed Erzegovina
Con diritto di voto:
  Azerbaigian
  Italia
  Spagna
Con diritto di voto:
  Francia
  Germania[70]
  Regno Unito

Ordine di esibizioneModifica

Il 20 marzo 2012, si è svolto l'incontro con i capo delegazione, per determinare l'ordine di esibizione ufficiale dei paesi nelle semifinali, e dei finalisti di diritto nella finale.[71]

Prima semifinaleModifica

La prima semifinale si è tenuta il 22 maggio 2012; vi hanno partecipato 18 Stati (fino al ritiro dell'Armenia gli stati in gara sarebbero dovuti essere 19)[72], e hanno votato anche Azerbaigian, Italia e Spagna

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01   Montenegro Rambo Amadeus Euro neuro 20 15
02   Islanda Greta Salóme & Jónsi Never Forget 75 8
03   Grecia Eleutheria Eleutheriou Aphrodisiac 116 4
04   Lettonia Anmary Beautiful Song 17 16
05   Albania Rona Nishliu Suus 146 2
06   Romania Mandinga Zaleilah 120 3
07   Svizzera Sinplus Unbreakable 45 11
08   Belgio Iris Would You? 16 17
09   Finlandia Pernilla Karlsson När jag blundar 41 12
10   Israele Izabo Time 33 13
11   San Marino Valentina Monetta The Social Network Song (Oh Oh-Uh-Oh Oh) 31 14
12   Cipro Īvī Adamou La La Love 91 7
13   Danimarca Soluna Samay Should've Known Better 63 9
14   Russia Buranovskie babuški Party for Everybody 152 1
15   Ungheria Compact Disco Sound of Our Hearts 52 10
16   Austria Trackshittaz Woki mit deim Popo 8 18
17   Moldavia Pasha Parfeny Lăutar 100 5
18   Irlanda Jedward Waterline 92 6
Prima semifinale
Voti separati televoto/giuria
Pos. Televoto Punti Giuria Punti
1   Russia 189   Albania 131
2   Romania 132   Moldavia 107
3   Albania 131   Grecia 103
4   Irlanda 116   Cipro 90
5   Grecia 110   Romania 87
6   Cipro 99   Danimarca 81
7   Moldavia 85   Ungheria 76
8   Islanda 79   Russia 75
9   Danimarca 53   Israele 72
10   Svizzera 49   Irlanda 72
11   Ungheria 39   Islanda 70
12   Finlandia 36   Finlandia 57
13   San Marino 25   Svizzera 45
14   Montenegro 24   San Marino 42
15   Lettonia 18   Belgio 38
16   Israele 16   Montenegro 28
17   Austria 15   Austria 27
18   Belgio 2   Lettonia 17

12 punti

N. A Da
5   Albania Austria, Azerbaigian, Italia, Montenegro, Svizzera
5   Russia Belgio, Danimarca, Finlandia, Israele, Lettonia
3   Romania Irlanda, Moldavia, Spagna
2   Cipro Grecia, Islanda
2   Grecia Cipro, Romania
1   Finlandia Ungheria
1   Irlanda San Marino
1   Moldavia Russia
1   Montenegro Albania

Seconda semifinaleModifica

La seconda semifinale si è tenuta il 24 maggio 2012; vi hanno partecipato 18 Stati, e hanno votato anche Francia, Germania e Regno Unito

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01   Serbia Željko Joksimović Nije ljubav stvar 159 2
02   Macedonia Kaliopi Crno i belo 53 9
03   Paesi Bassi Joan Franka You and Me 35 15
04   Malta Kurt Calleja This Is the Night 70 7
05   Bielorussia Litesound We Are the Heroes 35 16
06   Portogallo Filipa Sousa Vida minha 39 13
07   Ucraina Gaitana Be My Guest 64 8
08   Bulgaria Sofi Marinova Love Unlimited 45 11
09   Slovenia Eva Boto Verjamen 31 17
10   Croazia Nina Badrić Nebo 42 12
11   Svezia Loreen Euphoria 181 1
12   Georgia Anri Jokhadze I'm a Joker 36 14
13   Turchia Can Bonomo Love Me Back 80 5
14   Estonia Ott Lepland Kuula 100 4
15   Slovacchia Max Jason Mai Don't Close Your Eyes 22 18
16   Norvegia Tooji Stay 45 10

17

  Bosnia ed Erzegovina Maya Sar Korake ti znam 77 6
18   Lituania Donny Montell Love Is Blind 104 3
Seconda semifinale
Voti separati televoto/giuria
Pos. Televoto Punti Giuria Punti
1   Svezia 180   Svezia 145
2   Serbia 148   Serbia 141
3   Lituania 128   Ucraina 109
4   Turchia 114   Estonia 102
5   Estonia 88   Malta 97
6   Norvegia 72   Bosnia ed Erzegovina 77
7   Bosnia ed Erzegovina 70   Croazia 66
8   Macedonia 63   Georgia 62
9   Bulgaria 59   Macedonia 58
10   Paesi Bassi 51   Lituania 55
11   Malta 39   Bielorussia 52
12   Bielorussia 37   Portogallo 49
13   Portogallo 37   Turchia 42
14   Croazia 34   Slovenia 40
15   Slovacchia 32   Slovacchia 40
16   Slovenia 27   Paesi Bassi 31
17   Ucraina 24   Bulgaria 27
18   Georgia 15   Norvegia 25

12 punti

N. A Da
6   Svezia Estonia, Georgia, Germania, Norvegia, Paesi Bassi, Slovacchia
4   Serbia Bulgaria, Francia, Macedonia, Slovenia
2   Bosnia ed Erzegovina Croazia, Turchia
2   Croazia Bosnia e Erzegovina, Serbia
2   Estonia Portogallo, Svezia
1   Bielorussia Ucraina
1   Georgia Lituania
1   Malta Regno Unito
1   Turchia Malta
1   Ucraina Bielorussia

FinaleModifica

La finale si è svolta il 26 maggio 2012; vi hanno gareggiato i 10 Paesi qualificatisi durante la prima semifinale, i 10 qualificatisi durante la seconda semifinale e i 6 finalisti di diritto, per un totale di 26 Paesi

Stato Cantante Canzone Punti Posizione
01   Regno Unito Engelbert Humperdinck Love will set you free 12 25
02   Ungheria Compact Disco Sound of our hearts 19 24
03   Albania Rona Nishliu Suus 146 5
04   Lituania Donny Montell Love is blind 70 14
05   Bosnia ed Erzegovina Maya Sar Korake ti znam 55 18
06   Russia Buranovskie babuški Party for Everybody 259 2
07   Islanda Greta Salóme & Jónsi Never Forget 46 19
08   Cipro Īvī Adamou La la love 65 16
9   Francia Anggun Echo (You and I) 21 22
10   Italia Nina Zilli L'amore è femmina (Out of love) 101 9
11   Estonia Ott Lepland Kuula 120 6
12   Norvegia Tooji Stay 7 26
13   Azerbaigian Səbinə Babayeva When the music dies 150 4
14   Romania Mandinga Zaleilah 71 12
15   Danimarca Soluna Samay Should've known better 21 23
16   Grecia Eleutheria Eleutheriou Aphrodisiac 64 17
17   Svezia Loreen Euphoria 372 1
18   Turchia Can Bonomo Love me back 112 7
19   Spagna Pastora Soler Quédate conmigo 97 10
20   Germania Roman Lob Standing still 110 8
21   Malta Kurt Calleja This is the night 41 21
22   Macedonia Kaliopi Crno i belo 71 13
23   Irlanda Jedward Waterline 46 20
24   Serbia Željko Joksimović Nije ljubav stvar 214 3
25   Ucraina Gaitana Be My Guest 65 15
26   Moldavia Pasha Parfeny Lăutar 81 11
Finale
Voto separato televoto/giuria
Pos. Televoto Punti Giuria Punti
1   Svezia 343   Svezia 296
2   Russia 332   Serbia 173
3   Serbia 211   Albania 157
4   Turchia 176   Italia 157
5   Azerbaigian 151   Spagna 154
6   Germania 125   Estonia 152
7   Romania 117   Ucraina 125
8   Albania 106   Azerbaigian 118
9   Grecia 89   Moldavia 104
10   Irlanda 89   Germania 98
11   Macedonia 79   Russia 94
12   Estonia 78   Cipro 85
13   Moldavia 75   Francia 85
14   Lituania 68   Lituania 82
15   Cipro 63   Bosnia ed Erzegovina 71
16   Bosnia ed Erzegovina 57   Malta 70
17   Italia 56   Macedonia 69
18   Spagna 45   Grecia 60
19   Islanda 39   Islanda 53
20   Ucraina 37   Romania 53
21   Regno Unito 36   Danimarca 51
22   Ungheria 20   Turchia 50
23   Danimarca 18   Ungheria 30
24   Norvegia 16   Norvegia 24
25   Malta 10   Irlanda 14
26   Francia 0   Regno Unito 11

12 punti

N. A Da
18   Svezia Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Islanda, Israele, Lettonia, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Russia, Slovacchia, Spagna, Ungheria
4   Albania Macedonia, Italia, San Marino, Svizzera
4   Azerbaigian Lituania, Malta, Turchia, Ucraina
4   Serbia Bulgaria, Croazia, Montenegro, Slovenia
2   Cipro Grecia, Svezia
2   Grecia Albania, Cipro
2   Macedonia Bosnia e Erzegovina, Serbia
1   Lituania Georgia
1   Moldavia Romania
1   Romania Moldavia
1   Russia Bielorussia
1   Spagna Portogallo
1   Turchia Azerbaigian

Marcel Bezençon AwardsModifica

I vincitori sono stati:[73]

OGAE 2012Modifica

L'OGAE 2012 è una classifica fatta da gruppi dell'OGAE, un'organizzazione internazionale che consiste in un network di oltre 40 fan club del Contest di vari Paesi europei e non. Come ogni anno, i membri dell'OGAE hanno avuto l'opportunità di votare per la loro canzone preferita prima della gara e i risultati sono stati pubblicati sul sito web dell'organizzazione.[74]

Posizione Paese Cantante Canzone* Punti[74]
1   Svezia Loreen Euphoria 375
2   Italia Nina Zilli 'L'amore è femmina (Out of Love) 212
3   Islanda Greta Salóme e Jónsi Never Forget 211
4   Serbia Željko Joksimović Nije ljubav stvar 199
5   Norvegia Tooji Stay 164

*La tabella raffigura il voto finale di 40 OGAE club.

GiurieModifica

Stati non partecipantiModifica

  •   Andorra - Dopo aver confermato l'impossibilità a partecipare, RTVA ha fatto sapere che il debito contratto con l'UER di 3.5 milioni di euro è di fatto insostenibile per la televisione, che dovrà uscire dall'unione, rendendo quindi impossibile un ritorno del paese nei prossimi anni, a meno di un rientro[77].
  •   Liechtenstein - A causa di problemi gestionali, la partecipazione del piccolo principato sarà per il secondo anno di seguito rimandata. Secondo il rappresentante dell'emittente 1 FL TV, nel 2013 un cambio di palinsesti riuscirebbe a garantire al paese l'adesione all'UER e nello stesso anno la partecipazione all'ESC[78].
  •   Lussemburgo - Avendo partecipato per l'ultima volta all'ESC nel 1993, il Granducato è stato lontano dalla competizione per 18 anni. Il 31 dicembre, RTL, tv nazionale, ha confermato ad esctoday il suo disinteresse nei confronti della manifestazione[79].
  •   Marocco - Il capo della delegazione francese per l'Eurovision, Bruno Berberes, ha rivelato in agosto l'intenzione di SNRT, tv nazionale iscritta all'UER, di rappresentare il paese magrebino all'ESC 2012. Tuttavia si sarebbe trattato esclusivamente di indiscrezioni, come ha più volte confermato Fatima El Moumen, direttrice per le collaborazioni internazionali presso SNRT[80].
  •   Principato di Monaco - Nonostante alcuni voci iniziali secondo i quali TMC stesse trattando con l'UER per un ritorno già nel 2012, Phill Bosco, membro della televisione monegasca, ha comunicato che i costi di partecipazione sono insostenibili per il principato. La tv, per l'80% appartenente a TF1 e per il rimanente 20% al governo, non permette, per clausole di contratto, l'intervento di sponsor[81].
  •   Repubblica Ceca - Con l'elezione del nuovo direttore generale di CT, Petr Dvorak, si è deciso di dare spazio a programmi di grande respiro internazionale. Tra questi, tuttavia, non è presente l'Eurovision, a proposito del quale però - ha assicurato il direttore - si dibatterà certamente nel 2013[82].

RitiriModifica

  •   Polonia - TVP, la televisione nazionale polacca, non ha partecipato a questa edizione dell'Eurovision Song Contest a causa dell'impegno negli Europei di Calcio 2012 (ospitati insieme all'Ucraina) e nella trasmissione delle Olimpiadi di Londra.
  •   Armenia - Il 7 marzo 2012 viene annunciato, abbondantemente oltre l'ultima data ammessa, il ritiro del Paese caucasico dalla manifestazione per circostanze al di fuori del controllo degli organizzatori della manifestazione[83][84]. Armenia ed Azerbaigian sono da tempo in conflitto fra loro per il controllo del territorio del Nagorno-Karabakh. In conseguenza di ciò, la direttrice delle relazioni con i media dell'UER, Annika Nyberg Frankenhaeuser, ha annunciato all'agenzia di stampa ITAR-TASS, che il Paese caucasico dovrà pagare per intero la quota d'iscrizione aggravata di un ulteriore 50% e dovrà trasmettere le tre serate senza alcuna interruzione; in caso ciò non venisse fatto, l'Armenia potrebbe essere bandita dalla partecipazione alle future edizioni.[85]

Trasmissione dell'evento e commentatoriModifica

PortavoceModifica

L'ordine di presentazione ufficiale è stato stabilito il 26 maggio 2012, il giorno della finale.[136]:

  1.   Albania - Andri Xhahu
  2.   Montenegro -Marija Markovic
  3.   Romania - Paula Seling (Rappresentante dello stato all' Eurovision Song Contest 2010 e 2014)
  4.   Austria - Kati Bellowitsch (Portavoce anche nella scorsa edizione)
  5.   Ucraina - Aleksey Matius
  6.   Bielorussia - Dmitrij Koldun (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2007)
  7.   Belgio - Peter Van de Veire
  8.   Azerbaigian - Safura (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2010)
  9.   Malta - Keith Demicoli
  10.   San Marino - Monica Fabbri
  11.   Francia - Amaury Vassili (Rappresentante dello stato nella scorsa edizione)
  12.   Regno Unito - Scott Mills
  13.   Turchia - Ömer Önder (Portavoce in diverse edizioni)
  14.   Grecia - Adriana Magania
  15.   Bosnia ed Erzegovina - Elvir Laković Laka (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2008)
  16.   Moldavia - Olivia Fortuna
  17.   Bulgaria - Anna Angelova
  18.   Svizzera - Sara Hildebrand
  19.   Slovenia - Lorella Flego
  20.   Cipro - Loucas Hamatsos
  21.   Croazia - Nevena Rendeli
  22.   Slovacchia - Mária Pietrová
  23.   Macedonia - Kristina Talevska
  24.   Paesi Bassi - Vivienne van den Assem
  25.   Portogallo - Joana Teles
  26.   Islanda - Matthias Matthiasson (Rappresentante dello stato nella scorsa edizione, come parte dei Sigurjón's Friends)
  27.   Svezia - Sarah Dawn Finer (nei panni di Lynda Woodruff)
  28.   Norvegia - Nadia Hasnaoui (Presentatrice dell'Eurovision Song Contest 2010)
  29.   Lituania - Ignas Krupavičius
  30.   Estonia - Getter Jaani (Rappresentante dello stato nella scorsa edizione)
  31.   Danimarca - Louise Wolff
  32.   Lettonia - Valters Fridenbergs (Rappresentante dello stato all'Eurovision Song Contest 2005, come parte del duo Valters and Kaža)
  33.   Spagna - Elena S. Sánchez
  34.   Finlandia - Mr. Lordi (Vincitore dell'Eurovision Song Contest 2006, come parte dei Lordi)
  35.   Georgia - Sopho Toroshelidze (Rappresentante dello stato nella scorsa edizione, come parte degli Eldrine)
  36.   Italia - Ivan Bacchi
  37.   Serbia - Maja Nikolić
  38.   Germania - Anke Engelke (Presentatrice nella scorsa edizione)
  39.   Russia - Oksana Fëdorova (Portavoce dello stato nelle edizioni 2008 e 2010)
  40.   Ungheria - Éva Novodomszky (Portavoce dello stato dall' Eurovision Song Contest 2007)
  41.   Israele - Ofer Nachshon (Portavoce dello stato dall' Eurovision Song Contest 2009)
  42.   Irlanda - Grainne Seoige[137]

AscoltiModifica

  • Gli ascolti totali dell'evento sono stati per questa edizione 102.900.000 telespettatori (64 milioni nella finale)[138]

ControversieModifica

  •   San Marino - Il primo brano scelto (Facebook, Uh, Oh, Oh) è stato accusato di avere del contenuto pubblicitario, in quanto Facebook è un'azienda quotata all'interno dell'indice Nasdaq, oltre che marchio registrato, mettendo sotto esame degli organizzatori il brano stesso[139]. Il comitato organizzatore ha confermato la natura pubblicitaria del brano, decretandone la non ammissibilità alla manifestazione, e dando tempo a SMtv San Marino fino al 22 marzo alle 12 CET per presentare un altro brano o una versione modificata dello stesso[140]. La tv del Titano ha poi regolarmente ottemperato alla richiesta, presentando una versione modificata della canzone respinta.
  •   Moldavia - Il video musicale del brano, presente sul canale YouTube ufficiale della manifestazione, è stato rimosso per alcune settimane dallo stesso a causa di una richiesta per violazione del diritto d'autore, rivelatasi poi infondata e che ha portato all'arresto dei segnalatori.[141]

NoteModifica

  1. ^ Le ultime da Baku: Azercell main sponsor., su eurofestivalnews.com.
  2. ^ Crystal Hall approved as Eurovision 2012 venue | News | Eurovision Song Contest - Baku 2012
  3. ^ Eurovision 2012, la sede è sarà la Baku Crystal Hall, Eurofestival NEWS
  4. ^ (EN) Sietse Bakker, EBU restores televoting window as from 2012, su eurovision.tv, 29 giugno 2011. URL consultato il 6 agosto 2011.
  5. ^ Emanuele Lombardini, Eurovision Song Contest 2012, 43 paesi in gara. Italia e San Marino ci sono, come l’Armenia, su Eurofestival news, 17 gennaio 2012. URL consultato il 2 luglio 2019.
  6. ^ Emanuele Lombardini, Clamoroso: l’Amenia si ritira!, su Eurofestival news, 7 marzo 2012. URL consultato il 2 luglio 2019.
  7. ^ a b Alex Pigliavento, E’ Rona Nishliu la scelta dell’Albania per l’Eurovision 2012, su Eurofestival news, 29 dicembre 2011. URL consultato il 23 luglio 2019.
  8. ^ a b Emanuele Lombardini, “Woki mit deim Popo”, i Trackshittaz per l’Austria, su Eurofestival news, 24 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  9. ^ Emanuele Lombardini, L’Azerbaigian padrone di casa ha scelto Sabina Babayeva, su Eurofestival news, 12 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  10. ^ a b Emanuele Lombardini, “Would you?” per Iris, “When the Music dies” per Sabina Babayeva, su Eurofestival news, 18 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  11. ^ a b Emanuele Lombardini, La sedicenne Iris per il Belgio, Miro Smajda per la Slovacchia, la Serbia ci riprova con Zeljko Joksimovic, su Eurofestival news, 18 novembre 2011. URL consultato il 23 luglio 2019.
  12. ^ a b c Emanuele Lombardini, La Bielorussia ci ricasca: i Litesound a Baku su decisione del Presidente!, su Eurofestival news, 24 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  13. ^ Maya Sar rappresenterà la Bosnia e Erzegovina, su Eurofestival Italia, 15 dicembre 2011. URL consultato il 23 luglio 2019.
  14. ^ a b STAFF, Ecco le canzoni di Bosnia Erzegovina (made in Italy) e Montenegro, su Eurofestival news, 16 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  15. ^ a b Emanuele Lombardini, La Bulgaria ha scelto “Love unlimited” di Sofi Marinova, su Eurofestival news, 29 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  16. ^ Emanuele Lombardini, Eurovision Song Contest 2012: Ivi Adamou (Cipro) è la prima partecipante ufficiale, su Eurofestival news, 9 agosto 2011. URL consultato il 23 luglio 2019.
  17. ^ Alex Pigliavento, Ivi Adamou con La la love rappresenterà Cipro all’ESC 2012, su Eurofestival news, 25 gennaio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  18. ^ Emanuele Lombardini, Nina Badric per la Croazia, su Eurofestival news, 10 gennaio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  19. ^ a b c d e Emanuele Lombardini, Anmary per la Lettonia, Gaitana per l’Ucraina. Ecco la canzone croata, firma italiana per la Bosnia, su Eurofestival news, 19 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  20. ^ a b Emanuele Lombardini, Soluna Samay con “Should ‘ve known better” rappresenterà la Danimarca, su Eurofestival news, 22 gennaio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  21. ^ a b Michele, Ott Lepland difenderà i colori dell’Estonia a Baku con “Kuula”, su Eurofestival news, 4 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  22. ^ a b Alex Pigliavento, Anche la Finlandia ha deciso: all’ESC 2012 Pernilla Karlsson con När jag blundar (When I Close My Eyes), su Eurofestival news, 25 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  23. ^ Alex Pigliavento, La Francia ha deciso: all’ESC 2012 manda Anggun!, su Eurofestival news, 29 novembre 2011. URL consultato il 23 luglio 2019.
  24. ^ Staff, “Echo (You and I)”, ecco Anggun e la Francia….col fischio, su Eurofestival news, 30 gennaio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  25. ^ a b Alex Pigliavento, Sarà Anri Jokhadze a rappresentare la Georgia all’ESC 2012, su Eurofestival news, 19 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  26. ^ a b Emanuele Lombardini, La Germania ha scelto Roman Lob e “Standing still” (scritta da Jamie Cullum!), su Eurofestival News, 16 febbraio 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  27. ^ a b Emanuele Lombardini, “Aphrodisiac” di Eleftheria Eleftheriou: una cipriota per la Grecia, su Eurofestival News, 12 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  28. ^ a b Emanuele Lombardini, Irlanda, I Jedward bissano la partecipazione con “Waterline”, su Eurofestival News, 25 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  29. ^ a b Alex Pigliavento, Islanda: all’Eurovision Song Contest 2012 Greta Salóme and Jónsi con Mundu eftir mér, su Eurofestival News, 11 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  30. ^ STAFF, Video ufficiali: Islanda, Spagna, Germania, Azerbaigian, su Eurofestival News, 20 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  31. ^ STAFF, Gli Izabo rappresentaranno Israele a Baku, su Eurofestival News, 7 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  32. ^ Emanuele Lombardini, Il “Time” degli israeliani Izabo? E’ 35 anni indietro…, su Eurofestival News, 21 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  33. ^ STAFF, La Rai ha deciso: Nina Zilli ci rappresenterà a Baku, su Eurofestival News, 19 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  34. ^ Alex Pigliavento, Cambia tutto! Nina Zilli porterà a Baku L’Amore è Femmina!, su Eurofestival News, 13 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  35. ^ Alex Pigliavento, Nina Zilli: ecco il brano ufficiale per l’ESC 2012. L’Amore è femmina (Out of Love), su Eurofestival News, 20 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  36. ^ STAFF, Nina Zilli ha scelto “Per sempre”. Inglese o bilingue? In settimana la decisione, su Eurofestival News, 3 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  37. ^ a b STAFF, “Love is blind” di Donny Montell per la Lituania, su Eurofestival news, 3 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  38. ^ Emanuele Lombardini, La Macedonia punta sull’esperienza: tocca a Kaliopi, su Eurofestival News, 20 novembre 2011. URL consultato il 23 luglio 2019.
  39. ^ Emanuele Lombardini, Presentata "Black and white (Crno i Belo)" di Kaliopi (Macedonia), su Eurofestival News, 29 febbraio 2012. URL consultato il 2 marzo 2019.
  40. ^ a b Emanuele Lombardini, “Malta ha scelto: a Baku va “This is the night” di Kurt Calleja, su Eurofestival news, 5 febbraio 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  41. ^ a b STAFF, “La Moldavia ha scelto “Lautar” di Pasha Parfeni, su Eurofestival news, 12 marzo 2012. URL consultato il 23 luglio 2019.
  42. ^ Emanuele Lombardini, San Marino RTV verso la conferma. Il Montenegro sceglie Rambo Amadeus, su Eurofestival news, 13 dicembre 2011. URL consultato il 23 luglio 2019.
  43. ^ a b Alex Pigliavento, Norvegia: dal Melodi Gran Prix Tooji con Stay all’ESC 2012, su Eurofestival news, 11 febbraio 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  44. ^ a b c d Emanuele Lombardini, La Slovenia sceglie Eva Boto, Joan Franka per l’Olanda, su Eurofestival news, 27 febbraio 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  45. ^ a b Emanuele Lombardini, “Vida Minha” di Filipa Sousa: il Portogallo nel solco di Vania Fernandes, su Eurofestival news, 11 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  46. ^ Emanuele Lombardini, Il Regno Unito cala l’asso: la leggenda vivente Engelbert Humperdinck, su Eurofestival news, 1º marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  47. ^ Alex Pigliavento, UK: all’ESC 2012 Engelbert Humperdinck con Love will set you free, su Eurofestival news, 19 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  48. ^ a b Alex Pigliavento, La Romania ha scelto: Mandinga per l’Eurovision Song Contest 2012, su Eurofestival news, 10 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  49. ^ a b Emanuele Lombardini, “Party for everybody”, le Buranovskiye Babushki per la Russia, su Eurofestival news, 8 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  50. ^ Emanuele Lombardini, SM TV: “A Baku Valentina vivrà la sua favola”. Venerdì sera il brano, su Eurofestival news, 14 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  51. ^ Emanuele Lombardini, Eccovi “The Social Network Song” per San Marino, su Eurofestival news, 22 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  52. ^ STAFF, San Marino: Valentina Monetta canterà “Facebook Uh oh oh”, su Eurofestival news, 16 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  53. ^ Emanuele Lombardini, San Marino costretto a cambiare il testo della canzone, su Eurofestival news, 18 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  54. ^ Emanuele Lombardini, Ecco la canzone di Zeljko Joksimovic (Serbia): ma sarà in serbo o in inglese?, su Eurofestival news, 11 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  55. ^ Emanuele Lombardini, I video di Francia e Turchia. Zeljko Joksimovic canterà in serbo, su Eurofestival news, 15 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  56. ^ a b Emanuele Lombardini, Max Jason Mai (ovvero…Miro Smajda) per la Slovacchia, su Eurofestival news, 7 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  57. ^ Emanuele Lombardini, La Spagna torna alla tradizione: tocca a Pastora Soler, su Eurofestival news, 21 dicembre 2011. URL consultato il 24 luglio 2019.
  58. ^ Emanuele Lombardini, Sarà “Quédate conmigo” il brano di Pastora Soler (Spagna), su Eurofestival news, 4 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  59. ^ a b Alex Pigliavento, Dal Melodifestivalen Loreen rappresenterà la Svezia all’ESC 2012!, su Eurofestival news, 10 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  60. ^ a b Emanuele Lombardini, La Svizzera ha scelto: a Baku i ticinesi Sinplus con “Unbreakable”, su Eurofestival news, 10 dicembre 2011. URL consultato il 24 luglio 2019.
  61. ^ Emanuele Lombardini, Can Bonomo, la Turchia è anche un po' italiana, su Eurofestival news, 9 gennaio 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  62. ^ Emanuele Lombardini, Ecco “Love me back” di Can Bonomo (Turchia), su Eurofestival news, 22 febbraio 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  63. ^ a b Emanuele Lombardini, L’Ungheria ha deciso: tocca ai Compact Disco con “Sound of our hearts”, su Eurofestival news, 11 febbraio 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  64. ^ Countdown to Amsterdam, su eurovision.tv, 16 aprile 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  65. ^ a b Parties for everybody across Europe, su eurovision.tv, 8 maggio 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  66. ^ Countdown to London, su eurovision.tv, 23 aprile 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  67. ^ Emanuele Lombardini, Sorteggiate le semifinali: San Marino e Svizzera con l’Italia, su Eurofestival news, 25 gennaio 2011. URL consultato il 24 luglio 2019.
  68. ^ Results of the Semi-Final allocation draw, su eurovision.tv, 25 gennaio 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  69. ^ Il Paese si è ritirato il 7 marzo 2012
  70. ^ Il Paese vota in questa semifinale su esplicita richiesta dell'emittente, per motivi di palinsesto
  71. ^ William Lee Adams, Eurovision 2012: Results of the Running Order Draw, su Wiwibloggs, 21 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  72. ^ Emanuele Lombardini, Clamoroso: l’Armenia si ritira!, su Eurofestival news, 7 marzo 2012. URL consultato il 24 luglio 2019.
  73. ^ (EN) Winners of the Marcel Bezençon Awards 2012, eurovision.tv
  74. ^ a b OGAE Poll 2012 Results (Google Docs).
  75. ^ (FR) Eurovision 2012: Amaury Vassili, Merwan Rim et Corinne Hermès dans le jury français, ozap.com
  76. ^ a b Ecco le giurie di Rai e SM TV San Marino, su Eurofestival NEWS, 26 maggio 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  77. ^ Andorra uscirà dall'UER, su esc-time.com.
  78. ^ (DE) Liechtenstein: Rinvio al 2013, su eurofire.blog.de (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2014).
  79. ^ (EN) RTL non partecipa all'ESC 2012, su esctoday.com.
  80. ^ (DE) SNRT non ha mai avuto progetti per l'Eurovision, su eurofire.blog.de (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2015).
  81. ^ Monaco non tornerà all'Eurovision per un po', su esc-time.com.
  82. ^ C'è la conferma, niente Repubblica Ceca, su esc-time.com.
  83. ^ (EN) L'Armenia si ritira dall'ESC 2012
  84. ^ (EN) L'Armenia si ritira a causa della mancata sicurezza per la propria delegazione, eurovision.am[collegamento interrotto]
  85. ^ (EN) Armenia punita per il suo ritiro tardivo, escdaily.com
  86. ^ Albania, bus in scarpata: è strage, TGCOM24, 21 maggio 2012. URL consultato il 20 settembre 2013.
  87. ^ (EN) Albania to broadcast tonight's Semi-Final deferred, eurovision.tv, 22 maggio 2012. URL consultato il 20 settembre 2013.
  88. ^ L'Armenia non ha trasmesso le semifinali. Rischia la squalifica?, eurofestival.ws
  89. ^ (EN) Armenia will broadcast Eurovision-2012 final - Jan Ola Sand Archiviato il 10 novembre 2013 in Internet Archive., news.az
  90. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p DOVE VEDERE L’ESC 2012, su Eurofestival News. URL consultato il 26 luglio 2019.
  91. ^ (EN) SBS TO AIR EUROVISION 2012, oikotimes.Com, 13 ottobre 2011. URL consultato il 7 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2012).
  92. ^ Programmers Wrap 2012: SBS | TV Tonight
  93. ^ Marco Brey, It's Trackshittaz for Austria!, su UER, 24 febbraio 2012. URL consultato l'11 marzo 2012.
  94. ^ (DE) Trackshittaz: Mit schlechter Quote gen Baku, Kurier, 10 maggio 2012. URL consultato il 12 maggio 2012.
  95. ^ (AZ) Könül Arifqızı və Saleh Bağırov "Eurovision-2012"ni şərh edəcək, Gun.az, 15 maggio 2012. URL consultato il 15 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2012).
  96. ^ André Vermeulen en Peter Van De Veire worden commentator bij Eurovisiesongfestival, su Knack.be, 26 aprile 2012. URL consultato il 26 aprile 2012.
  97. ^ Eurovision 2012: Le duo Hautier-Lahaye reste à Bruxelles!, su cinetelerevue.be, 18 aprile 2012. URL consultato il 26 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2013).
  98. ^ (DA) Tøpholm skal kommentere dansk Grand Prix, in DR, 28 dicembre 2011. URL consultato il 14 maggio 2012.
  99. ^ (EL) 57ος Διαγωνισμός Τραγουδιού της Eurovision - Πρώτος Ημιτελικός, su cybc.com. URL consultato il 26 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2012).
  100. ^ (ET) ETV avab Eurovisiooni ajaks HD-kvaliteediga erikanali, su ETV. URL consultato il 21 maggio 2012.
  101. ^ (FI) Eurovision laulukilpailun 42 kilpailubiisiä lauantai-illan esikatselumaratonissa, su Yle. URL consultato l'11 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2012).
  102. ^ (SV) ESC bidragen bedöms på Yle Fem, su Yle. URL consultato l'8 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2012).
  103. ^ (FR) Programme de l'Eurovision 2012 - France3 - Eurovision - France 3, su France Télévisions. URL consultato l'8 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2009).
  104. ^ Mireille Dumas et Cyril Féraud commenteront l'Eurovision, su lexpress.fr. URL consultato il 13 marzo 2012.
  105. ^ (DE) ESC 2012 Eurovision Song Contest 2012, su ARD, 18 maggio 2012. URL consultato il 18 maggio 2012.
  106. ^ (EL) Maria Kozakou to present Eurovision live from Baku, su http://ogaegreece.com.
  107. ^ (EN) Eurovision just won't be the same without Larry, admits Marty, su herald.ie, 20 aprile 2012. URL consultato il 2 maggio 2012.
  108. ^ Finale Eurovision Song Contest 2012 in onda su Rai2, su Eurofestival NEWS, 13 gennaio 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  109. ^ La finale dell'Eurovision 2012 affidata a Solibello e Ardemagni (Radio 2), su Eurofestival NEWS, 18 maggio 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  110. ^ Documento Rai sul regolamento per il televoto, rai.it
  111. ^ Primo Spot RAI per l'Eurovision Song Contest 2012, su Eurofestival NEWS, 11 maggio 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  112. ^ Non solo Gialappa's Band: la semifinale a Federica Gentile (Radio 2), su Eurofestival NEWS, 11 maggio 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  113. ^ Oikotimes, MAY 17 HIGHLIGHTS KAZAKHSTAN:TO BROADCAST THE SHOW, su Oikotimes. URL consultato il 17 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2012).
  114. ^ Otrdien, 22. maijā, 22:00 Eirovīzijas dziesmu konkurss 2012, su Latvijas Televīzija. URL consultato il 19 maggio 2012.
  115. ^ (NO) Eurovision Song Contest 2012 - finale, su NRK, 15 maggio 2012. URL consultato il 15 maggio 2012.
  116. ^ Merike Woning, Jan Smit heeft altijd slingers op zak – Metro, su metronieuws.nl, 28 ottobre 2011. URL consultato il 14 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2011).
  117. ^ Welkom op de site van Eurovision Artists, Eurovisionartists.nl. URL consultato il 17 aprile 2012.
  118. ^ 57.º Festival Eurovisão da Canção 2012, su rtp.pt, 17 maggio 2012.
  119. ^ BBC One - Eurovision Song Contest, 2012, Semi Final 1, su BBC. URL consultato il 13 aprile 2012.
  120. ^ Juha Repo, News — UK: Alan Smith to present Eurovision semi-finals from Baku, su ESCToday. URL consultato il 4 gennaio 2012.
  121. ^ BBC – Eurovision Song Contest 2012, su BBC Online. URL consultato il 27 febbraio 2012.
  122. ^ (EN) BBC Eurovision Song Contest coverage 2012, su BBC Online, 19 marzo 2012. URL consultato il 20 settembre 2013.
  123. ^ (RO) Romanian television schedule, su PORT.ro, 20 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2012).
  124. ^ (RU) Евровидение-2012
  125. ^ Eurovision Song Contest 2012, domani si parte (ore 21), su Eurofestival NEWS, 21 maggio 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  126. ^ Ecco il video ufficiale de "L’amore è femmina". E San Marino…, su eurofestivalnews.com, 7 maggio 2012.
  127. ^ (SR) Pesma Evrovizije 2012, su RTS, 19 maggio 2012. URL consultato il 19 maggio 2012.
  128. ^ (SK) Úspechy Romana Bomboša: Svadba, ocenenie a Eurovízia priamo v Baku!, su eurovisionslovakia.blogspot.com, 5 maggio 2012.
  129. ^ (ES) José María Íñigo repite como comentarista de TVE en el Festival de Eurovisión, su RTVE, 30 aprile 2012.
  130. ^ (SV) Gina Dirawi och Edward af Sillén kommenterar Eurovision Song Contest, su Sveriges Television, 17 aprile 2012. URL consultato il 17 aprile 2012.
  131. ^ (DE) TV-Programm 26. Mai 2012, su Schweizer Fernsehen, 10 maggio 2012. URL consultato il 10 maggio 2012.
  132. ^ (FR) mardi 22 mai à 21:00 sur RTS Deux Eurosong 2012 22. Mai 2012, su Télévision Suisse Romande, 18 maggio 2012. URL consultato il 18 maggio 2012.
  133. ^ martedì 22 maggio 2012, 21:00 sur RSI La 2 Eurosong 2012, su Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, 19 maggio 2012. URL consultato il 19 maggio 2012.
  134. ^ Özveren'in veliahtı kim?, su posta.com.tr. URL consultato il 1º maggio 2012.
  135. ^ (HU) Gábor Gundel Takács again to present Eurovision live from Baku, su blikk.hu. URL consultato il 7 gennaio 2012.
  136. ^ (EN) Running order for the voting tonight, eurovision.tv
  137. ^ L'Irlanda doveva annunciare i propri voti per trentaduesima, ma per un errore tecnico è stata chiamata per ultima.
  138. ^ Ascolti: quasi 103 milioni per l'edizione 2012, su Eurofestival NEWS, 19 giugno 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  139. ^ "Facebook uh oh oh" è già sotto esame. I precedenti nella rassegna, su Eurofestival NEWS, 17 marzo 2012. URL consultato il 31 luglio 2016.
  140. ^ (EN) Il comitato organizzatore dell'ESC rifiuta il brano sanmarinese
  141. ^ (EN) Pasha Parfeny: "It's an ironic song", eurovision.tv

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica