Eve Hewson

attrice irlandese

Eve Hewson, nome completo Memphis Eve Sunny Day Hewson[1] (Dublino, 7 luglio 1991), è un'attrice irlandese.

Eve Hewson 2016.

BiografiaModifica

Nasce nel 1991, seconda dei quattro figli del cantante Bono e della produttrice cinematografica Ali Hewson. Ha studiato al St. Andrew College di Dublino e successivamente ha frequentato la New York University.

CarrieraModifica

La prima apparizione in video è del 2002, nel concerto live U2 Go Home - Live from Slane Castle Ireland.[2] Eve ha fatto il suo debutto come attrice nel 2005 recitando a fianco di sua sorella maggiore Jordan in un cortometraggio di Erica Dunton dal titolo Lost and Found; nei titoli di coda non compare con il suo vero nome, bensì con lo pseudonimo di Brenda M. Stankard. Nel 2008, con lo pseudonimo di Eve Hewston, prende parte ad un cortometraggio di Jon Seidemann dal titolo Jorma's blind date. Nello stesso anno recita per la prima volta in un lungometraggio della Dunton, The 27 Club, nel quale interpreta il ruolo di Stella. Dopo aver preso parte ad un video musicale per una band Irlandese, The Script, ha interpretato la parte di Mary in This Must Be the Place accanto a Sean Penn. Nel 2013 entra a far parte del cast del film Blood Ties, del regista francese Guillaume Canet, nel quale interpreta il ruolo di Yvonne.

Vita privataModifica

L'attrice è stata sentimentalmente impegnata con James Lafferty, attore noto per aver interpretato il ruolo di Nathan Scott nella serie tv One Tree Hill. I due si sono conosciuti a Wilmington in North Carolina dove lei era impegnata nelle riprese di The 27 Club e lui in quelle di One Tree Hill.

È stata impegnata con l'attore Max Minghella, figlio del celebre regista Anthony.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

VideoclipModifica

NoteModifica

  1. ^ Filippo Brunamonti, L'ascesa di Eve Hewson dagli U2 a Robin Hood, in La Repubblica, 29 ottobre 2018, p. 29.
  2. ^ (EN) www.dailymail.co.uk

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN296164558 · ISNI (EN0000 0004 0144 5060 · GND (DE102249595X · BNE (ESXX5278072 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2003050031