Apri il menu principale

Expression (John Coltrane)

album di John Coltrane del 1967
Expression
ArtistaJohn Coltrane
Tipo albumStudio
Pubblicazione1967
Durata51:06
Dischi1
Tracce4
GenereJazz
EtichettaImpulse! Records
A-9120 mono
AS-9120 stereo
ProduttoreBob Thiele
Registrazione17 febbraio, 7 marzo 1967
John Coltrane - cronologia
Album successivo
(1968)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
The Rolling Stone Jazz Record Guide 5/5 stelle[1]
AllMusic 4/5 stelle[2]
The Penguin Guide to Jazz 3/4 stelle[3]

Expression è un album discografico del musicista jazz afroamericano John Coltrane.

Il discoModifica

Il disco, anche se verrà pubblicato postumo, è l'ultimo album pubblicato con l'approvazione e la supervisione dell'artista stesso. La title track è l'ultimo pezzo inciso in studio da Coltrane; gli altri brani sul disco furono registrati all'incirca nello stesso periodo dell'album Interstellar Space (febbraio-marzo 1967) a pochi mesi dalla morte del sassofonista (luglio 1967). In To Be è possibile sentire Coltrane al flauto, l'unica registrazione completa nella quale il musicista abbia mai suonato tale strumento.[4] Come per il resto dell'album, il suono del sassofono di Coltrane sembra aver acquisito un sound più denso, profondo e maturo, pur mantenendo la forma "free" degli ultimi anni, avendo metabolizzato l'esperienza free jazz. Ciò è principalmente evidente nel brano Offering, che sviluppa il suo tema in maniera quasi sinfonica.

TracceModifica

  1. Ogunde – 3:36
  2. To Be – 16:20
  3. Offering – 8:25
  4. Expression – 10:50

Bonus track ristampa CD 1993Modifica

  1. Number One – 11:55

FormazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ J. Swenson, The Rolling Stone Jazz Record Guide, USA, Random House/Rolling Stone, 1985, pp. 47, ISBN 0-394-72643-X.
  2. ^ (EN) Expression, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ Richard Cook e Brian Morton, The Penguin Guide to Jazz, Penguin Books, 1992, p. 229, ISBN 978-0-14-015364-4.
  4. ^ Il flauto era quello appartenuto a Eric Dolphy, che la madre del musicista scomparso nel 1964 aveva regalato a Coltrane

Collegamenti esterniModifica

  Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz