Apri il menu principale
Ezra Bridger
UniversoGuerre stellari
Lingua orig.Inglese
Alter ego
  • Dev Morgan (usato come copertura nell'accademia imperiale)
StudioLucasfilm
1ª app. inRebels
Voce orig.Taylor Gray
Voce italianaAlex Polidori
SpecieUmana
SessoMaschio
Luogo di nascitaLothal
AffiliazioneJedi, Kanan Jarrus, Alleanza Ribelle

Ezra Bridger è un personaggio immaginario dell'universo di Guerre stellari e protagonista della serie televisiva Star Wars Rebels. È un ragazzo sensibile alla Forza che viveva sul pianeta Lothal; impara le vie della Forza per diventare un Jedi sotto la tutela di Kanan Jarrus.

ApparizioniModifica

RebelsModifica

Figlio di Mira ed Ephraim Bridger, Ezra nasce nel 19 BBY, anno della nascita del malvagio Impero Galattico. All'età di sette anni i suoi genitori vennero catturati dall'Impero perché ritenuti traditori (infatti erano quelli che su Lothal effettuavano una propaganda anti-imperiale) e fu così che il piccolo Ezra dovette badare a sé stesso. Fu allora che iniziò la sua vita di ladruncolo e borseggiatore per sopravvivere, spesso riuscendo ad ingannare le pattuglie imperiali dei comandanti Cumberlayne Aresko e Myles Grint che sequestravano casse di cibo ai contadini di Lothal. Senza che lo sapesse, però, il ragazzo era sensibile alla Forza. Durante questo periodo, inoltre, il ragazzo utilizzava come arma una piccola fionda laser da braccio.

Tutto cambia nella vita di Ezra quando, all'età di quattordici anni, incontra per puro caso Kanan Jarrus, il leader dell'equipaggio della nave spaziale Spettro assieme alla Twi'lek Hera Syndulla (proprietaria della nave), la Mandaloriana Sabine Wren, il Lasat Garazeb Orellios e il droide astromeccanico di Hera, C1-10P (o "Chopper"). Il gruppo, stabilitosi sul pianeta Lothal, compiva furti di casse e rappresaglie contro le pattuglie imperiali di Capital City (capitale di Lothal) per sopravvivere e per effettuare effettivamente una ribellione contro il crudele regime imperiale. Ezra stava cercando di rubare una cassa di blaster da una pattuglia imperiale prima di imbattersi in Kanan, Sabine e Zeb, i quali avevano intenzione anche loro di rubare la cassa. Finito poi sullo Spettro, il ragazzo fa la conoscenza di Hera e di Chopper. Dopo aver dato del cibo ai contadini relegati nella "città" di "Tarkintown" Ezra, entrato casualmente nella stanza di Kanan, vi trova la sua spada laser e, incuriosito, gli ruba un olocrone senza farsi notare. Inizialmente il gruppo è deciso ad abbandonarlo (Zeb in primis), e infatti così avviene quando Ezra viene catturato dallo spietato agente imperiale Kallus, ma in seguito ci si affezionano, arrivando a salvarlo da Kallus. Durante la prigionia sullo Star Destroyer di Kallus, inoltre, Ezra riesce ad aprire l'olocrone usando la Forza, involontariamente, scoprendo un messaggio lasciato dal Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi. Successivamente, quando il gruppo si recò su Kessel per salvare un gruppo di prigionieri Wookiee catturati dall'Impero, Kallus ordinò agli Stormtroopers di attaccare Kanan, rivelatosi apertamente un Jedi, e il suo gruppo; l'agente seguì Ezra ed un piccolo Wookiee che erano fuggiti ma i due vennero salvati da Jarrus che, deflettendo un colpo di blaster, scaraventò Kallus giù dalla passerella, mentre i tre fuggivano. Ritornati su Lothal, Kanan decise di prendere Ezra come apprendista e di addestrarlo nelle vie della Forza. Riuscì in seguito a salvare del tutto involontariamente, e usando la forza, il suo compagno Zeb il quale, dopo un combattimento con Kallus, rischiava di essere ucciso. I due, nonostante gli screzi iniziali, diventarono buoni amici, arrivando a salvare dalla pattuglia imperiale del luogotenente Yogar Lyste il contadino Morad Sumar, amico dei Bridger, sua moglie e un Aqualish (i quali si erano rifiutati di consegnare la loro fattoria all'Impero). In alcune occasioni, inoltre, Ezra sembra essere innamorato di Sabine: in particolare quando il contrabbandiere Lando Calrissian, entrato in contatto con l'equipaggio dello Spettro, fa delle evidenti avance alla Mandaloriana, suscitando la conseguente gelosia di Ezra. Dopo alcune difficoltà iniziali, Ezra riesce a prenderci la mano con l'addestramento Jedi finché Kanan, sentita la notizia che la Maestra Jedi Luminara Unduli era viva e intrappolata nella Guglia su Stygeon Prime, non decise di affidarlo a lei vista la sua grande esperienza. Giunti sul pianeta, Luminara si rivela essere solo un ologramma (la Jedi era morta infatti molto tempo addietro) per attirare Kanan Jarrus in una trappola tesa dal perfido Grande Inquisitore. I due combatterono ma Kanan riuscì a salvarsi, fuggendo con lo Spettro. Ezra poi s'infiltra brevemente nell'Accademia Imperiale di Lothal con lo pseudonimo di Dev Morgan con l'intento di ottenere informazioni per intercettare un carico imperiale di cristalli Kaiburr, avvalendosi dell'aiuto del cadetto Zare Leonis.

Durante i festeggiamenti per il quindicesimo anniversario della nascita dell'Impero e giorno del quindicesimo compleanno di Ezra, l'Impero stava cercando il Rodiano Tseebo, che era stato usato dall'Impero come spia ed era a conoscenza di importanti informazioni, oltre che vecchio amico della famiglia Bridger. Il Rodiano, però, era stato già prelevato dai Ribelli dello Spettro e l'agente Kallus cercò personalmente di fermarli, inseguendoli a bordo di un trasporto truppe imperiale. L'agente si confrontò con Kanan ma il Jedi riuscì a salvarsi, portando con sé il Rodiano. Il gruppo fuggì fino ad un avamposto abbandonato della Repubblica, dove Kanan e il Grande Inquisitore si confrontarono; quando sembrò che il Jedi stesse per avere la peggio, Ezra lo salvò evocando un gigantesco Fyrnock che attaccò l'Inquisitore, permettendo a Ezra e a Kanan di fuggire. Ezra si rivelò molto preoccupato per tale avvenimento, avendo sperimentato per la prima volta il potere del Lato Oscuro della Forza. Ezra e Kanan raggiunsero poi un antico Tempio Jedi dove il giovane apprendista riceverà il cristallo Kaiburr per realizzare la sua spada laser, dall'insolita impugnatura simile ad una spillatrice. Durante il confronto con i sicari del criminale Azmorigan, si scopre che questa spada ha la doppia funzione di blaster, riuscendo a sparare da un'apertura laterale sulla sommità dell'impugnatura.

Per fermare i Ribelli, allora, venne mandato lo spietato Gran Moff Wilhuff Tarkin che riuscì a metterlo alle strette grazie al Grande Inquisitore e Kallus, i quali riuscirono a catturarlo e torturarlo per cercare di estorcergli informazioni. Kanan venne tenuto prigioniero sullo Star Destroyer Sovereign in orbita su Mustafar quando Ezra, Hera, Sabine, Zeb e Chopper andarono a salvarlo, utilizzando un Carrier d'assalto imperiale e un caccia TIE rubati. Ezra salvò Kanan ma i due si ritrovarono costretti a confrontarsi con il Grande Inquisitore, il quale ferì Ezra (procurandogli due vistosi graffi sotto l'occhio sinistro) ma venne in seguito sconfitto da Kanan. L'Inquisitore a quel punto, anziché venire sconfitto, scelse di morire facendosi precipitare dalla passerella nell'esplosione del reattore. Il gruppo fu poi salvato da una flotta dell'Alleanza Ribelle del senatore Bail Organa, entrando dunque di fatto a far parte della Ribellione contro l'Impero.

Ezra e Kanan ebbero anche un confronto con il temibile Signore Oscuro dei Sith Dart Fener, mandato appositamente su Lothal dopo la dipartita del defunto Grande Inquisitore: Kanan riuscì a tenergli testa ma venne ferito ad una spalla, mentre Ezra venne quasi ucciso dal Sith. I due riuscirono però a respingerlo e a fuggire via.

Si recò su Seelos assieme a Kanan, Sabine, Zeb e Chopper per incontrare i cloni Rex, Wolffe e Gregor, un tempo soldati dell'esercito della Repubblica, i quali vivevano da nomadi su un AT-TE modificato nelle lande desolate di Seelos. Quando l'agente Kallus si recò sul pianeta insieme a tre camminatori AT-AT per attaccare i ribelli nonostante il vantaggio numerico, venne respinto e costretto alla fuga grazie all'intervento provvidenziale di Ezra, Kanan e Zeb. Quando Dart Fener mandò due nuovi Inquisitori per contrastare i Ribelli, Quinto Fratello e Settima Sorella, Kanan li affrontò sul pianeta Takobo ma venne da loro sconfitto. Ezra provò ad intervenire per salvare il suo maestro ma Settima Sorella glielo impedì facilmente. Vennero solo salvati dall'intervento di Ahsoka Tano che riuscì a sconfiggere gli Inquisitori, permettendo a Kanan ed Ezra di fuggire e di salvare due neonati sensibili alla Forza (un Ithoriano e un umano) dalle grinfie dei malvagi Inquisitori. Ezra tornò con Kanan su Lothal per trovare i suoi genitori, avendoli percepiti attraverso la Forza, e scoprì da Rayder Azadi, ex-governatore di Lothal, che i suoi genitori avevano fatto fuggire i loro compagni prigionieri ma erano stati uccisi prima che potessero fuggire. S'incontrò con la principessa Leila Organa di Alderaan su Lothal, ottenendo delle navi per flotta ribelle, collaborando egregiamente con la scaltra e giovane principessa. Quando lo Spettro si ritrovò alla deriva nello spazio, Ezra, Kanan e Sabine decisero di prelevare del carburante dalla stazione situata su un asteroide e gestita dall'alieno Yushyn. Utilizzando i Purrgil, creature simili a balene con dei tentacoli e sensibili alla Forza, Ezra riuscì a salvare i suoi amici dagli scagnozzi di Yushyn, che finì ucciso. Affronta insieme a Kanan i due Inquisitori su Oosalon e successivamente si reca nuovamente al tempio Jedi su Lothal per comunicare tramite la Forza con il saggio maestro Yoda assieme a Kanan e Ahsoka. Ezra ha quindi una visione in cui l'anziano maestro lo mette in guardia dicendogli di non cedere alla paura e di cercare il pianeta Malachor.

Ezra, Kanan e Ahsoka partono con Chopper e lo Spettro alla volta di Malachor, il misterioso pianeta che Yoda ha detto ad Ezra di cercare. I tre atterrano e si ritrovano davanti degli strani monoliti con delle scritte antiche incise sopra; mentre Ahsoka prova a leggerle Ezra tocca inavvertitamente uno di quei monoliti, il quale crea una voragine nel terreno dove i tre precipitano. Una volta caduti i tre vedono una grande struttura piramidale dalla sommità rossa e Ahsoka riconosce essa come un Tempio Sith; mentre camminano vedono diverse figure umane/aliene di pietra: Kanan spiega che tanti anni prima su quel pianeta era avvenuta un'importante battaglia tra i Jedi e i Sith, senza però sapere chi di questi abbia trionfato. Improvvisamente, però, una delle statue si anima e attacca Kanan: è un misterioso Inquisitore mascherato, Ottavo Fratello. Durante la lotta Ezra precipita in un'altra voragine, mentre Kanan e Ahsoka inseguono Ottavo Fratello; qui Ezra trova un vecchio, che si fa chiamare "Vecchio maestro", che gli rivela di essere stato un utilizzatore della Forza molto tempo addietro e che vorrebbe solo vendicarsi dei Sith, dato che gli hanno portato via suo fratello e la sua vita, proponendo ad Ezra di cercare la chiave per distruggere i Sith nel Tempio. Nel frattempo Kanan e Ahsoka raggiungono Ottavo Fratello mentre Chopper riesce a prendere il controllo del suo prototipo avanzato di caccia TIE, sparandogli addosso e disarmandolo, permettendo ad Ahsoka e Kanan di catturarlo. Ezra e il vecchio giungono dinanzi alla porta del Tempio e il ragazzo, dando sfogo alla sua rabbia, riesce ad aprirla: una volta all'interno del Tempio, il vecchio si rivela essere Darth Maul, l'ex-apprendista dell'Imperatore. I due giungono dinanzi ad una gigantesca piattaforma sulla quale vi è posto un antico Olocrone Sith che Ezra riesce a recuperare; nel frattempo Kanan, Ahsoka e Ottavo Fratello giungono dinanzi alla porta del Tempio ma vengono attaccati da Quinto Fratello e Settima Sorella, i quali liberano il loro compagno catturato. In quel momento sopraggiungono Maul ed Ezra, i quali si aggregano a Kanan e Ahsoka e riescono a scacciare i tre Inquisitori. I quattro raggiungono la sommità del Tempio ma vengono attaccati dagli Inquisitori: qui, mentre Kanan e Ahsoka combattono contro Quinto Fratello, Maul uccide a sangue freddo Settima Sorella dopo aver inutilmente ordinato a Ezra di farlo al suo posto. Successivamente Maul ordina a Ezra di raggiungere la sommità del Tempio e corre in soccorso di Ahsoka e Kanan, uccidendo a sangue freddo Quinto Fratello mentre Ottavo Fratello, nel disperato tentativo di fuggire, muore cadendo nel baratro sottostante. In quel momento, però, Maul acceca Kanan e dichiara a gran voce che Ezra è il suo nuovo apprendista e che in realtà il Tempio è una gigantesca stazione da battaglia creata da lui stesso per distruggere i suoi nemici. Mentre Ahsoka corre da Ezra, Kanan, utilizzando una maschera per coprirsi il volto, affronta Maul e riesce a sconfiggerlo facendolo precipitare nel baratro. Ezra, frattanto, ha utilizzato l'olocrone per aprire una struttura interna della camera sulla sommità del Tempio, dove ode una voce femminile che gli parla della conoscenza e che l'unico modo per ottenerla sia attraverso la distruzione. Ezra capisce che il perfido Maul li ha ingannati e cerca di avvertire Kanan e Ahsoka ma viene interrotto dall'inaspettato arrivo del malvagio Dart Fener. Questi è intenzionato a scoprire il segreto del Tempio per volere del malvagio Imperatore e affronta Ezra, distruggendo la sua spada laser e mettendolo a terra. In quel frangente sopraggiunge Ahsoka e combatte contro il suo ex-maestro, mentre il sopraggiunto Ezra e Kanan riescono a recuperare l'olocrone. Ahsoka, messa fuorigioco da Fener, vede questi cercare di catturare Ezra e Kanan ed interviene colpendo Fener all'elmo, spaccandogliene una parte: vedendo il suo occhio riconosce il suo vecchio maestro e decide di rimanere per affrontarlo, mentre Ezra e Kanan fuggono. Mentre Maul, sopravvissuto, fugge utilizzando uno dei TIE e Fener esce a fatica dal Tempio, Ezra decide di tenere con sé l'olocrone.

Tempo dopo Ezra, perduta la sua spada laser, se ne è fabbricata una nuova, dalla lama verde e dall'impugnatura standard, e si è tagliato i capelli, rendendoli corti.

ApparizioniModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerre stellari